27
ottobre

Jaime Ondarza (EVP ViacomCBS) a DM: «Pluto TV è la molteplicità esplosa alla potenzialità senza limiti. Ci aspettiamo un grandissimo successo»

Jaime Ondarza

Jaime Ondarza

Una tv lineare nell’era dell’on demand. Una tv in streaming gratuita nell’era dello streaming a pagamento. E’ Pluto Tv, il nuovo servizio con cui ViacomCbs entra nell’universo dello streaming in Italia provando a scardinare i paradigmi imperanti. 40 canali tematici, pronti ad allargarsi ulteriormente, che sfruttano appieno la library del gruppo ma che, allo stesso tempo, promettono di riservare sorprese. Del lancio tricolore di Pluto (debutta domani) ne abbiamo parlato con Jaime Ondarza, EVP South Hub di ViacomCBS, in forza al gruppo americano da giugno 2020, dopo una lunga esperienza maturata in Turner. 

Perché Pluto TV e perché lanciarlo ora in Italia?

Pluto TV è un prodotto di grandissimo successo in tutto il mondo, era stato già lanciato in 25 paesi, l’Italia sarà il ventiseiesimo. Abbiamo 52 milioni di fans nel mondo, l’Italia è un mercato straimportante per noi e quindi non potevamo esimerci dal lanciarlo. Ci aspettiamo un grande successo e il momento è ora.

Come si è differenziato, se si è differenziato, il servizio in Italia?

Non c’è una differenza. Pluto è un prodotto globale, la differenza è il pubblico. Cercheremo di fare in modo di soddisfare le esigenze del pubblico italiano mantenendoci fedele al principio di Pluto che è tanta tv per tutti, la tv lineare all’epoca del digitale. Una miriade di canali per il pubblico italiano, questa è la differenza. E i canali ben presto cresceranno. Per fare un esempio, in Spagna, che è un mercato vicino, siamo arrivati già a 100, in Francia ci arriveremo presto.

E’ tv lineare ma quanto c’è di palinsesto nel senso tradizionale del termine?

C’è un vero palinsesto, ovviamente con delle logiche un pochino più semplificate rispetto alle logiche di una generalista. Semplificazione non come privazione ma inteso come rendere più agevole la fruizione. Quello che in un grande canale generalista era limitato alle fasce orarie, perché avevi pochi canali, qui non lo è,  avendo 100 canali il tuo palinsesto è verticale sul canale ma anche orizzontale sulla molteplicità dei canali. La semplificazione deriva dal fatto che tu devi proporre un’offerta molto diretta e semplice. Su Pluto TV cinema d’azione trovi soltanto quello, idem per un canale di gastronomia o altro.

Non date indicazioni su numeri e obiettivi ma a livello macro qual è secondo lei il mercato potenziale in Italia? Pluto parla al pubblico che guarda la tv lineare, a quello che guarda Netflix…

Io voglio essere diretto e un po’ ambizioso: parliamo di tutte le case degli italiani perché questo non è un prodotto che va fuori dalla fruizione televisiva. E’ un prodotto da salotto di casa ed è lì che abbiamo il maggior numero di ore consumate, nonostante sia multidevice. Ci rivolgiamo a tutto il pubblico di telespettatori italiani.

C’è un genere che attualmente non troviamo nei canali ViacomCBS in Italia?

Ce ne sono diversi perché oggi con ViacomCBS copriamo molto bene alcuni generi che si inserivano in un’offerta a pagamento, che è quella di Sky. Siamo i numeri uno con MTV, nella musica e nei reality show, con i canali kids, nei ragazzi, con Comedy Central nel comedy. Pluto, con un universo che va dai 40 ai 100 canali, deve coprire tutti i generi.

Quindi potenzialmente anche il canale di drama coreano, citato nel corso della conferenza stampa ed esistente all’estero.

Esatto, potenzialmente tutto. Il modello di Pluto è la molteplicità esplosa alla potenzialità senza limiti.

Ci saranno contenuti originali?

Non esisteranno Pluto Originals in quanto nella sua natura c’è la valorizzazione del back catalogue. Il prodotto originale sarà quello del gruppo ma con un sistema di windowing molto strategico. Prendendo l’ecosistema di Viacom: avrai SVOD premiering con Paramount Plus, i nostri brand lineari – che rimangono saldamente al loro posto nell’offerta di Sky, parlando dell’Italia – in cui sviluppiamo la premiere del prodotto e poi la finestra lineare su Pluto che riuscirà a valorizzare al meglio la library.

Per fare un esempio, la nuova stagione di Ex on the Beach sarà proposta da Pluto e quando?

La vedremo su Pluto, quando dipenderà dai prodotti. Già al lancio abbiamo prodotti originali del gruppo come Riccanza, 16 anni incinta.  Attingere al nostro portfolio è stato il grande vantaggio del matrimonio tra Pluto, acquisito nel 2019 da ViacomCBS, e il grande gruppo ViacomCBS. Allo stesso tempo Pluto continua ad avere partnership con tutti gli editori, in un sistema aperto.

Come sono i rapporti con Sky?

Con Sky abbiamo il piacere di poter dire di aver rafforzato proprio nell’ambito di maggior sviluppo di crescita, lo streaming, ambito strategicamente più importante nella nostra azienda. Non a caso Paramount Plus verrà lanciato in partnership nei maggiori mercati di Sky, Italia compresa. Sarà disponibile direct to consumer per tutti i consumatori ma sarà proposto anche in bundling con Sky agli utenti di Sky. E’ stata rinnovata anche la partnership per la diffusione dei nostri più importanti brand lineari nell’universo della pay tv di Sky. Su Pluto la partnership è rinforzata perché sarà Sky Media il nostro partner commerciale per l’Italia.

A proposito di raccolta pubblicitaria, non avremo dati…

Ancora la dobbiamo lanciare.

Però avrete già venduto la pubblicità.

La stiamo iniziando a vendere, stiamo lavorando con Sky Media, siamo ben speranzosi di poter produrre, anche in Italia, dei dati di assoluto interesse. Ti do un numero, visto che non riusciamo a darvene altri, se questo è un business che quest’anno arriva al billion di dollari a livello globale vuol dire che ormai è una realtà che riesce a dare un ottimo mezzo di investimento ai partner pubblicitari.

Pluto Tv non è una assoluta novità nel mercato italiano perché esiste la tv di Samsung. In cosa si distingue?

Pluto, riportandoci al naming, è proprio un altro pianeta. Pluto per sua natura si pone come un prodotto molto vasto non limitato ad un tipo di device, noi abbiamo una partnership con Samsung e saremo sui loro televisori ma saremo anche su Playstation, su altre smart tv, come quelle LG, saremo su computer… Pluto è un sistema aperto, con una molteplicità di canali che penso sia unica al mondo.


Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Pluto Tv
Pluto TV in Italia dal 28 ottobre. Ecco i canali presenti al lancio


Pluto Tv
Pluto Tv, ViacomCBS lancia lo streaming gratuito in Spagna, Francia e Italia


PlutoTV
I canali di Pluto TV: ci sono Peaky Blinders, Riccanza, Spongebob e i film di Sordi


Maria Grazia Cucinotta
Missione Beauty, Maria Grazia Cucinotta a DM: «Ci sono cascata come una cretina. Hanno escluso me e anche il mio parrucchiere che aveva avuto l’idea»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.