18
settembre

Tale e Quale Show 2021: è lo showbiz, bellezza!

Carlo Conti e Alba Parietti

Carlo Conti e Alba Parietti

Tale e Quale Show è tornato per l’undicesima volta su Rai 1 e dopo tanti anni il pubblico ancora lo premia, lo sostiene. La prima puntata (qui la classifica finale) è stata vista da quattro milioni di telespettatori con il 22.5%, segno che la formula non ha stancato e che la produzione ha lavorato bene, confezionando uno spettacolo che ha saputo incuriosire e intrattenere. Questo a discapito dell’arte ma quella, si sa, la si impara per metterla da parte.

Sono lontani i tempi in cui le imitazioni del programma di Carlo Conti commuovevano, sconvolgevano e creavano fenomeni. Lontani quelli in cui era davvero difficile distinguere l’imitato dall’imitatore e questi, forse perchè non ancora troppo famoso, si creava qui la sua identità artistica. Dell’attuale cast potrebbe farlo Deborah Johnson, colei che deve gestire da sola la patata bollente del blackface: per il resto, il cast è stato composto seguendo un criterio del tutto diverso, a favore di show.

Così, alcune scelte fatte non avranno pagato in qualità (delle performance), ma in quantità di ascoltatori sì. Ad esempio invitare un personaggio forte come Alba Parietti, negata nel canto e nelle imitazioni molto più di quanto lo fosse nei passi di danza a Ballando con le Stelle; proporre le colorite e divertenti performance di Biagio Izzo e dei Gemelli di Guidonia, sulla scia del “primo” Gabriele Cirilli; strizzare l’occhio alle nuove generazioni arruolando Ciro dei The Jackal, che artista completo (checchè ne dica Conti) ancora non è.

Anche offrire al pubblico la riproposizione di ben quattro hit dell’estate in una sola serata – Mille, Pistolero, Bongo Cha Cha Cha e Cabriolet Panorama - è stata una scelta furba e funzionale, per non parlare dell’aver portato in giuria Cristiano Malgioglio, un personaggio che può piacere o meno ma fa sempre la differenza e ravviva l’ambiente, e Claudio Lauretta, ieri sera impegnato in una straordinaria imitazione di Vittorio Sgarbi.

Televisivamente parlando, tutto ineccepibile. Bisognerà tuttavia vedere, una volta passata la curiosità iniziale e la sorpresa, se il programma reggerà con imitazioni in generale poco efficaci: questo a meno che i concorrenti non si mettano sotto a studiare con i coach per migliorare, cosa che ci auguriamo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Tale e Quale Show - Classifica sesta puntata
Tale e Quale Show 2021, classifica sesta puntata: vince Francesca Alotta «Mia Martini». Fantina e Priello a pari merito


Cuori - Daniele Pecci
Cuori: un ‘polpettone’ vecchio stile nobilitato da Pecci


Luna Park - Simona Tabasco e Tommaso Ragno
Luna Park: tra tanti giri di giostra manca il finale


Fino all'Ultimo Battito - Marco Bocci
Fino all’Ultimo Battito: Marco Bocci salvi tutti

1 Commento dei lettori »

1. Lucius ha scritto:

18 settembre 2021 alle 18:28

Claudio Lauretta è un grande, sa fare pure uno straordinario Matteo Renzi.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.