10
marzo

«Anni ‘20», la nuova sfida informativa di Rai2 è sul campo

Anni '20, Francesca Parisella e alcuni inviati

Rai2 non rinuncia all’ardua sfida del prime time informativo e ci prova ancora. Sempre al giovedì. Stavolta però con un programma di inchieste sul campo: . Il nuovo magazine debutterà domani – 11 marzo – con la conduzione di (già inviata per Matrix e Quarta Repubblica) e con l’ambizione di raccontare al pubblico la realtà del nuovo decennio.

L’esperimento, destinato sulla carta a durare fino a metà luglio, arriva dopo la debacle di Seconda Linea, il talk show di Alessandro Giuli e Francesca Fagnani chiuso dopo sole due puntate per ascolti deludenti. Ad Anni ‘20, Francesca Parsisella proverà a raccontare gli aspetti più interessanti e controversi di questo decennio apertosi con il dramma del Covid; l’obiettivo promesso è quello di partire dai fatti per poi coinvolgere – di volta in volta – opinionisti, politici e polemisti. Questi ultimi si confronteranno quindi con le notizie e non con un preciso avversario politico o professionale.

Per comporre il racconto, la trasmissione si avvarrà del lavoro sul campo di alcuni inviati. Tra di essi Simona Arrigoni (alcuni la ricorderanno a La Vita in Diretta Estate), Filippo Barone, Paolo Chiariello e Marco Piccaluga (questi ultimi in arrivo da SkyTg24), Salvatore Dama, Carmine Gazzanni, Marica Giannini, Maria Teresa Giarratano. E poi Filomena Leone (che vanta esperienze a Tgcom24, SkyTg24, diMartedì, Domenica Live e Matrix), Emanuela Pala, Francesco Palese, Roberta Piccardi, Carlo Puca e Alessandro Sansoni.

Nella prima puntata di Anni ‘20 si parlerà dei lati oscuri del cibo che arriva a domicilio dalle dark kitchen, le cucine a basso costo proposte ai ristoratori da alcune multinazionali del delivery. Durante le due ore di diretta Francesca Parisella si soffermerà anche su temi e problemi ingigantiti da un anno di pandemia, che restano tradizionalmente ai margini del mainstream. Il racconto dei fatturati stellari delle multinazionali del cibo a domicilio sarà affiancato da quello sui conti in picchiata dei ristoratori e dei commercianti messi in ginocchio da coprifuoco e chiusure.

Spazio anche al dramma delle lunghe liste d’attesa per le cure dei malati non Covid e dei relativi indebitamenti per curarsi nelle strutture private. La squadra di inviati mostrerà poi un fenomeno che non conosce invece il lockdown, quello dell’immigrazione, mentre un live da San Patrignano e due interviste esclusive racconteranno il mondo della droga lontano da feste e fasti. Un tema sul quale la conduttrice si confronterà in studio con il cantautore-conduttore e scrittore Enrico Ruggeri, che analizzerà anche il fenomeno dei trapper, protagonisti, oltreché della recente edizione di Sanremo, di due servizi dedicati al costume contemporaneo. In collegamento, ci sarà Alessandro Giuli, che tornerà al ruolo di opinionista dopo l’esperienza poco fortunata da conduttore.

L’esperimento, prima ancora del debutto, parte in salita: la fascia occupata non è certo facile da presidiare (vista anche la concorrenza ormai fidelizzata di Dritto e Rovescio e Piazzapulita). Inoltre, come accaduto con Giuli e Fagnani, la decisione di affidare la conduzione ad un volto ancora poco conosciuto al grande pubblico rischia di indebolire ulteriormente il progetto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Francesca Parisella
Rai 2 ci riprova con l’informazione: arriva Anni 20 con Francesca Parisella


Ale e Franz, Fuori tema
Ale e Franz «Fuori tema», a volte anche troppo


Ale e Franz
Ale e Franz vanno «Fuori tema» in seconda serata su Rai2


blasi scarano
Pagelle TV della Settimana (4-11/04/2021). Promossa Greta Scarano, bocciato Game of Games

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.