19
ottobre

Sopravvissuti: nel cast della serie internazionale Lino Guanciale, Barbora Bobulova e Alessio Vassallo

Lino Guanciale

Lino Guanciale

Primo ciak a Genova, il prossimo 21 ottobre, per la serie Sopravvissuti, una coproduzione internazionale Rai Fiction, France Télévisions, ZDF Rodeo Drive, Cinétévé. L’inizio delle riprese è stato annunciato negli scorsi giorni a Roma nell’ambito della sesta edizione del MIA – Mercato Internazionale Audiovisivo. Sopravvissuti è un mistery-drama in 12 episodi da 50 minuti, destinato a Rai1, che vede dietro la macchina da presa Carmine Elia, regista nelle ultime stagioni di serie come Mare Fuori e La porta rossa. Del cast internazionale farà parte il lanciatissimo Lino Guanciale, in tv con L’Allieva 3 e presto con Il Commissario Ricciardi, ma anche futuro protagonista dell’atteso Noi, versione nostrana di This is Us. Con lui Luca Biagini, Barbora Bobulova, Stéfi Celma, Vincenzo Ferrera, Florian Fitz, Giacomo Giorgio, Pia Lanciotti, Sophie Pfenningstorf, Elena Radonicich, Fausto Maria Sciarappa, Camilla Semino Favro, Alessio Vassallo e Adèle Wismes.

Il nuovo progetto, frutto dell’alleanza tra i tre servizi pubblici europei, nasce con l’obiettivo di dar vita ad una serie tv che possa competere con la grandi produzioni americane. Al centro della storia la Arianna, una barca a vela con dodici passeggeri che salpa per una traversata oceanica. Dopo pochi giorni di navigazione, a causa di una violenta tempesta, l’imbarcazione scompare dai radar. Un anno dopo, viene ritrovato il relitto con a bordo ancora vive solo sette persone. Che cosa è successo agli altri? Quale segreto nascondono i superstiti? Ogni episodio segue le complesse vicende legate al ritorno dei naufraghi, alternate con il terribile periodo trascorso alla deriva per scoprire, passo passo, il segreto del loro viaggio. Francesco Nardella, vicedirettore di RaiFiction, si dichiara orgoglioso della collaborazione internazionale:
“Sopravvissuti rappresenta un ulteriore traguardo nella fruttuosa collaborazione tra Rai, France Télévisions e ZDF. Una serie ideata da quattro giovani autori – Giovanni Galassi, Tommaso Matano, Sofia Bruschetta e Ivano Fachin – formatisi al Master di Sceneggiatura RAI di Perugia, che per concept e impianto drammaturgico si presta alla naturale collaborazione tra i Paesi dell’alleanza. Una storia universale – quella di un Nostos, un ritorno a casa – che, con il linguaggio e i meccanismi del mistery drama, indaga nel profondo dell’animo umano e delle sue relazioni per raccontare cosa siamo disposti a fare per continuare a vivere. Siamo orgogliosi di cominciare questa nuova avventura coproduttiva che ci vede ancora una volta al fianco dei nostri partner internazionali, insieme a Rodeo Drive e Cinétévé, e che segna un altro passo nel percorso di internazionalizzazione della fiction italiana“.
Entusiasta anche Nathalie Biancolli, SVP International Fiction, Coproductions and Acquisitions France Télévisions, che sottolinea l’importanza di promuovere giovani sceneggiatori e nuovi talenti:
“Per France Télévisions le fiction vengono realizzate e sviluppate nelle loro varie sfaccettature per essere il più vicino possibile alla contemporaneità. Per questo è per noi un grande piacere far parte di questo progetto così importante realizzato in seno all’Alleanza tra France Télévisions, RAI, ZDF e insieme a Rodeo Drive e Cinétévé. Sopravvissuti unisce vari aspetti della nostra mission: la promozione di giovani sceneggiatori e il coinvolgimento dei nostri talenti sul mercato internazionale”.
Pubblico moderno e cosmopolita da raggiungere attraverso le piattaforme digitali è invece l’obiettivo sottolineato da Simone Emmelius, SVP International Fiction, Coproduction and Acquisition ZDF:
“Sopravvissuti è una serie emozionante che unisce diversi talenti europei davanti e dietro la macchina da presa. Nell’ambito dell’Alleanza europea con Rai e France Télévisions, questa serie rappresenta un’altra prova del valore aggiunto generato dalla collaborazione tra scrittori italiani di talento, brillanti attori francesi, italiani e tedeschi, uniti dall’impegno delle società di produzione Rodeo Drive e Cinétévé. Per i temi e l’ambientazione su cui si fonda, Sopravvissuti rappresenta – e si rivolge a un pubblico moderno e cosmopolita che raggiungiamo principalmente con le nostre piattaforme digitali ZDFneo e Mediathek”.
Sopravvissuti è un soggetto originale nato da un’idea di Sofia Bruschetta, Ivano Fachin, Giovanni Galassi, Tommaso Matan, scritto con Viola Rispoli e Max Bacchini. Le riprese della serie dureranno 23 settimane e si svolgeranno tra Genova e Roma.
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Lallieva
L’Allieva 3 ci sarà. Le novità


Pasotti e Angiolini - Il Silenzio dell'Acqua
Habemus fiction Mediaset nel 2020: a fine novembre arriva «Il Silenzio dell’Acqua 2» (al posto del raddoppio di GF Vip)


Giancarlo Leone, Fabrizio Salini, Tinny Andreatta, Lorenzo Casini, Nicola Maccanico e Daniele Cesarano
Fiction, Leone (Apa): «Riconoscere extragettito alla Rai». Netflix punta al raddoppio, Mediaset soffre


Lino Guanciale
Arriva «Noi», la versione italiana di This is Us. Lino Guanciale a DM: «Progetto bellissimo»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.