20
dicembre

The Witcher: le avventure di Geralt di Rivia sbarcano su Netflix

The Witcher

The Witcher

Il riadattamento è servito. Da oggi è disponibile in streaming The Witcher, la nuova serie targata Netflix che catapulta gli spettatori nell’imprevedibile mondo del fantasy. Il progetto nasce e si ispira all’omonima saga letteraria dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski, da cui è nato poi un film nel 2001 e successivamente una serie di videogame che l’hanno portata al successo a livello mondiale. Pozioni, incantesimi e un mondo popolato da esseri mostruosi sono gli elementi principali di una saga che mischia azione e magia.

La serie seguirà il racconto di una famiglia e del suo destino. Geralt di Rivia, un uomo-mutante con poteri magici, pagato per andare a caccia di mostri, lotta per trovare il proprio posto in un mondo in cui le persone spesso si dimostrano più malvagie delle bestie. Il suo destino si intreccerà poi con quello di una potente strega e di una giovane principessa che in fuga dal suo regno nasconde un pericoloso segreto. Insieme, i tre si ritroveranno ad attraversare tra mille peripezie un mondo sull’orlo dell’instabilità.

Geralt di Rivia, protagonista della storia, è interpretato da Henry Cavill, celebre per aver vestito i panni di Superman ne L’uomo d’acciaio e più recentemente quelli di August Walker in Mission: Impossible – Fallout. Accanto a lui Anya Chalotra, che interpreta la strega Yennefer di Vengerberg, mentre Freya Allan è la giovane principessa Ciri. Jodhi May, direttamente da Il Trono di Spade, è invece Calanthe. La prima serie è composta da otto episodi, ma potrebbe essere – qualora riscuotesse i favori del pubblico di Netflix – solo l’inizio di un percorso molto più lungo. La showrunner Lauren S. Hissrich ha infatti immaginato un futuro lungo ben sette stagioni per i suoi personaggi:

Ho delineato storie per sette stagioni. Ora come ora, si tratta semplicemente di dirsi ‘come si preparano delle vicende narrative che possano coinvolgere il pubblico per gli anni a venire?’. La cosa peggiore che si potrebbe fare sarebbe concentrare tutte le nostre energie sulla sola prima stagione, senza pensare a come potrebbero crescere questi personaggi”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


The Sinner 3
The Sinner 3: un nuovo caso per il detective Ambrose. Matt Bomer si unisce al cast


Ayrton Senna
Ayrton Senna: la vita del pilota di Formula1 diventa una serie TV


The Boys - Amazon Prime Video
The Boys 2: l’altra faccia dei Supereroi in una delle migliori serie di Prime Video


Il Giovane Wallander - Netflix
Il Giovane Wallander: su Netflix il ‘prequel’ sulla vita del commissario svedese

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.