21
marzo

The OA: nuovi misteri paranormali nella seconda stagione. Dal 22 marzo 2019 su Netflix

The OA - Seconda Parte

The OA - Seconda Parte

Secondo capitolo per The OA. Domani Netflix rilascerà otto nuovi episodi della serie fantascientifica che avranno, ancora una volta, al centro della scena Prairie Johnson (Brit Marling), una ragazza riapparsa sette anni dopo la sua scomparsa e che riacquista misteriosamente la vista.

I fan della serie dovranno familiarizzare con il volto di un’importante new entry: il detective privato Karim Washington, incaricato di ritrovare la scomparsa Michelle Vu, incrocerà la sua strada con quella di OA e, oltre a dedicarsi al suo caso, aiuterà la protagonista ad avviare indagini su Nob Hill, una casa collegata alla sparizione di diversi ragazzi.

Contemporaneamente a questa vicenda, BBA, Angie e i ragazzi all’interno della prima dimensione continueranno a ricercare se stessi ma, al tempo stesso, vorranno scoprire che cosa si nasconde dietro OA ed appurare le incredibili verità che lei ha raccontato. La seconda stagione di The OA è stata prodotta da Aida Rogers; tra i produttori esecutivi ci sono Michael Sugar, Brad Pitt, Dede Gardner, Jeremy Kleiner, Sarah Esberg, Brit Marling e Zal Batmanglij.

Nel cast artistico il pubblico ritroverà Jason Isaacs, Emory Cohen, Patrick Gibson, Phyllis Smith, Brendan Meyer, Ian Alexander, Brandon Perea e Sharon van Etten. A loro si aggiungeranno  Kingsley Ben-Adir e Chloë Levine. Paz Vega, Irene Jacob e Riz Ahmed saranno guest anche in questa seconda parte.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Katherine-Langford-Tredici
Tredici: seconda stagione per il teen drama che ha diviso l’opinione pubblica


Stranger Things 3
Stranger Things riparte da Italia1 – Cast e trama della terza stagione


La Casa di Carta 3 - 1
La Casa di Carta 3 dal 19 luglio – Video e Foto


The SInner 2
The Sinner 2: un nuovo caso da risolvere per il detective Ambrose

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.