13
giugno

Razzi Vostri: Antonio Razzi approda sul Nove. Striscia quotidiana con Saverio Raimondo

Antonio Razzi

Più sono strane, più sono vere. Dopo la mancata ricandidatura in Parlamento, l’ex senatore ha trovato il modo di ‘fare la grana’: stando in tv. Terminata l’esperienza come opinionista per Quelli che dopo il Tg su Rai2, dal 25 giugno prossimo l’ex parlamentare approderà a Discovery, sul Nove, con una nuova striscia quotidiana in onda alle 21.20, dal lunedì al venerdì. Titolo: Razzi Vostri.

Ad annunciare il suo prossimo impegno televisivo è stato lo stesso Razzi su Radio1, ad Un Giorno da Pecora. Di cosa parlerà la sua striscia quotidiana dalla durata di dieci minuti? “Di tutto: dell’Almanacco, dell’oroscopo, della Costituzione. Tutto visto dal mio punto di vista” ha spiegato l’ex senatore, che offrirà il proprio punto di vista andando – da quel che si capisce – a ruota libera.

L’ex politico, però, su Discovery non sarà solo ma sarà affiancato dal comico Saverio Raimondo, che proverà a gestire e ad arginare il novello (e a dir poco insolito) maître à penser abruzzese. “Sarò il suo assistente sociale” ha scherzato lo stand up comedian, da noi contattato, in attesa anch’egli di capire cosa succederà dall’inedito incontro televisivo con Razzi.

La trasmissione sarà realizzata dalla Videa, la società di produzione fondata da Sandro Parenzo.



Articoli che potrebbero interessarti


Razzi Vostri
Razzi Vostri: salvate l’ex senatore, ostaggio della propria parodia


Laura Carafoli
Laura Carafoli a DM: «Nove non è una generalista alla Rai1. Nel daytime di Amici novità alla conduzione»


Discovery, presentazione palinsesti
Discovery, palinsesti 2018/2019: conferenza stampa di presentazione in diretta


Maurizio Crozza.
MAURIZIO CROZZA SUL NOVE DA MARZO

6 Commenti dei lettori »

1. john2207 ha scritto:

13 giugno 2018 alle 12:16

qualcuno mi spieghi con un disegno i progetti e le intenzioni di Discovery per Nove, che al momento non ho proprio capito.

Per il resto : una nullità con i nostri soldi diventato personaggio.



2. RoXy ha scritto:

13 giugno 2018 alle 14:45

Razzi una nullità? Beh, parla tedesco meglio di come Renzie parli inglese ed inoltre è molto più onesto e schietto di molti ciarlatani PD.

Per qunato riguarda lo “stand up comedian”, sapete come ha iniziato la sua carriera? Facendo interviste alla Festa dell’Unità per la TV del partito, dunque pagato dall’Ulivo di Prodi.



3. Gianni ha scritto:

13 giugno 2018 alle 15:59

Non c’è limite allo schifo.
Boicotto il Nove finchè non lo eliminano dal palinsesto!



4. soralella ha scritto:

13 giugno 2018 alle 21:35

Meglio lui di mille Ronzulli. Non ricandidarlo è stato uno snobismo ridicolo, con tutti i “veri” impresentabili che erano nelle liste di FI.

Vorrei ricordare quanto e quanti lo hanno preso per il …. quando asseriva che Kim Jong-un avrebbe trovato un accordo con la Corea del Sud e con gli Stati Uniti. Son certa che ha più cervello lui della maggior parte dei nostri parlamentari.



5. nas ha scritto:

14 giugno 2018 alle 10:00

Nove un canale allo sbando. Razzi imbarazzante. Lo stand up comedian non so chi sia.



6. GIUSEPPE ha scritto:

16 giugno 2018 alle 16:09

allora……….Razzi per me è un grande, se si è riciclato è stato un grandissimo, voi invece che lo deridete vorrei conoscervi , sarete dei morti di sfiga totale, che criticano e ricattano LA 9 che non deve mettere in onda Razzi, basta cambiare canale ed avete risolto , Antonio Razzi oltre che essere un umile , ha anche detto che non ha studiato ,ma lavorato tanto , l’opportunita’ che gli si è offerta è come quando voi giocate al superenalotto e fate un 5 o un 6 , la vita è questa e siccome gira …..non fatevi girare anche le balls per un uomo che a me politicamente puo’ non starmi bene ma come personaggio lo ammiro e mi fa stare bene , ……………..e fatvele na risat ogn’ e ttant .



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.