7
giugno

La stagione degli «scandali»

paola perego

Paola Perego

Ogni stagione catodica che si rispetti porta con sé una scia, più o meno robusta, di “scandali“. Eventi eclatanti, liti accese, decisioni destinate a creare un punto di rottura nel flusso di una data trasmissione. L’anno televisivo ormai al tramonto ne è stato ampiamente foriero: dalla ‘lista di donne’ fatta da Bettarini al GF VIP ai fuori onda di Striscia la Notizia sul ‘caso Insinna’. Questi i momenti che sono riusciti a far parlare maggiormente di sé.

Grande Fratello Vip, la lista di Bettarini e l’espulsione di Russo

Come non citare la triste “lista della spesa” che uno Stefano Bettarini particolarmente in vena di confessioni piccanti consegnò a Clemente Russo nella casa del Grande Fratello Vip. Era la notte del 30 settembre 2016, la reclusione catodica aveva avuto inizio da soli undici giorni, e l’ex calciatore approfittò della confidenza venutasi a creare con l’altro recluso per raccontargli alcuni dettagli del suo passato amoroso. Il rapporto con la ex moglie, i molteplici tradimenti di cui si vantò, l’elenco di donne chiamate in causa in un vortice di considerazioni sconsiderate: tutto ciò è cosa nota. Come altrettanto nota è la reazione che ha avuto Russo, suo “compagno di merende”. Lungi dall’arginare il fiume in piena ‘Bettarini’, l’atleta diede manforte a Stefano, lasciandosi andare ad alcune esternazioni ardite, oltre i limiti del sessismo. La contromossa messa in atto dal GF VIP fu inevitabile: nella puntata del 3 ottobre 2016, Ilary Blasi comunicò a Clemente Russo di essere stato squalificato. Non prima di aver dato una lavata di capo all’ex marito di Simona Ventura, colui che aveva innescato la miccia.

Grande Fratello Vip, l’espulsione di Pamela Prati

La settimana successiva fu la volta dell’espulsione di Pamela Prati. Il motivo della punizione, quello ufficiale per lo meno, aveva a che vedere con il mancato rispetto del regolamento da parte della showgirl sarda. Il fatto di sottrarsi ripetutamente alle telecamere, la scelta di non indossare il microfono, come anche i vari tentativi di fuga dalla casa fecero scattare il provvedimento. Venuta a conoscenza della decisione, la Prati ebbe una fra le reazioni più iconiche dell’attuale stagione televisiva. Accingendosi ad uscire dalla porta rossa, la soubrette smontò il microfono, lo calpestò, chiese di non essere più ripresa e si lasciò andare ad una esilarante richiesta: “Mi prendete le valigie? Mi chiamate un taxi?“. Il clamore di quegli istanti venne però puntualmente smorzato la settimana successiva. Nella puntata andata in onda il 17 ottobre 2016, alla Prati fu data la possibilità – nonostante la squalifica – di rientrare in casa, per chiarire con i compagni di gioco.

La chiusura di Parliamone Sabato

Un’altra “lista dello scandalo” è stata quella che è costata la cancellazione a Parliamone Sabato, il programma di Rai 1 condotto da Paola Perego. “I motivi per scegliere una ragazza dell’Est”, in luogo di una donna occidentale, racchiusi all’interno di un elenco articolato in sei punti, scagliarono sulla trasmissione una tempesta sferzante di critiche. Le scuse da parte dei vertici Rai non evitarono la soppressione (a nostro parere ingiustificata) del contenitore. A distanza di qualche mese, i rapporti tra la presentatrice di Monza e l’azienda del Servizio Pubblico non sembrano esser migliorati: di recente, difatti, è stata bloccata una sua ospitata a Made in Sud.

La cacciata di Morgan da Amici

Il vero protagonista del serale di Amici 2017 è stato, neanche a dirlo, Morgan. Chiamato a traghettare la squadra bianca, in qualità di coach, fra il ‘pirata’, gli allievi e la produzione del talent show si è venuto a creare un duro braccio di ferro, culminato con la sua tanto discussa cacciata. Da Maria De Filippi ai professori, dagli alunni agli ex partecipanti: la scelta di fare a meno dell’artista lombardo (che è stato sostituito da Emma) ha provocato un andirivieni di contrastanti dichiarazioni al vetriolo. Facendo leva sul polverone alzatosi intorno al caso, Milly Carlucci pensò bene di invitare il musicista nelle due puntate conclusive del suo Ballando con le Stelle.

Lucarelli vs Parietti

La lotta intestina tra la giurata Selvaggia Lucarelli e la concorrente Alba Parietti ha infuocato la pista di Ballando con le Stelle 2017. Di settimana in settimana le due non hanno perso occasione per punzecchiarsi e rovesciarsi addosso una sequela di epiteti tutt’altro che scherzosi. Un rancore che è gradualmente lievitato a suon di stoccatine, ingiurie e promesse di querele. Una sorta di appuntamento nell’appuntamento, immancabile per gli appassionati dei botta e risposta mediatici. “Sei  una mitomane pericolosa, una buffona insopportabile“, ha tuonato l’opinionista torinese nella puntata andata in onda il 22 aprile 2017. Il web ha esercitato un peso rilevante nella vicenda, lasciando strascichi e nodi irrisolti che puntualmente emergevano in superficie durante la diretta. Stanca di essere presa d’assalto da quella che ha definito “una scheggia impazzita”, Selvaggia Lucarelli ha preferito non presenziare alla finale del programma.

Magalli vs Volpe

Guai a svelare l’età di Giancarlo Magalli: lo sa bene Adriana Volpe. É bastato che la conduttrice facesse riferimento, in diretta, ai prossimi settanta anni del suo ex collega per scatenare una lunga querelle, che dalla fine di marzo si è protratta fino ad oggi. La vicenda, che in un primo momento sembrava dovesse restare confinata entro i limiti di una comunissima incompatibilità caratteriale, ha finito con l’assumere i connotati di una vera e propria diatriba. Via social, i due sono stati protagonisti di un lungo (ed estenuante) botta e risposta infarcito da toni aspri, allusioni e frecciatine. Su tutte, la più velenosa è stata indubbiamente scoccata da Magalli: “Sapessero come fa a lavorare da 20 anni“, aveva tuonato via facebook il presentatore romano. Ora che la Volpe è stata ‘epurata’ da I Fatti Vostri, assieme a Marcello Cirillo, ci auguriamo che la questione sia destinata al tramonto.

I fuorionda che scottano: Insinna vs Striscia la notizia

Concludiamo la rassegna con l’”affaire Insinna”, il più recente fra tutti. Una serie di fuori onda mostrati da Striscia la Notizia hanno posto l’accento sui lati peggiori del carattere del presentatore. Uno dopo l’altro, i filmati e i servizi confezionati dal tg satirico di Canale 5 hanno messo a nudo Flavio Insinna, fornendo dello stesso un’immagine (fino a quel momento) sconosciuta ai più. Molti i gesti e le uscite (a dir poco) infelici, seppur la maggioranza siano stati frutto di rabbia e concitazione. “Pizzicato” mentre sfuriava e dava in escandescenza, Insinna non è riuscito a trattenersi dal definire una concorrente di Affari Tuoi con un deplorevolenana de merd*“. Nonostante i suoi atteggiamenti siano da stigmatizzare, è impossibile non vedere nella manovra del tg satirico di Antonio Ricci una sorta di ‘resa dei conti’. Un ruolo di primo piano in tutta questa vicenda deve averlo giocato lo spirito battagliero mostrato da Flavio durante la consegna di un tapiro d’oro mai andata in onda, ma documentata in esclusiva da DavideMaggio.it (guarda qui).



Articoli che potrebbero interessarti


DM Live24: 7 Maggio 2010
DM LIVE24: 7 MAGGIO 2010


La stagione degli «scandali»
TUTTI PAZZI PER L’OROSCOPO: QUESTA SERA SU RAIDUE PAOLO FOX PER “I FATTI VOSTRI – SPECIALE OROSCOPO 2010″


Happy New Year @ Davide Maggio .it
A CANALE 5 IL CAPODANNO E’ GIA’ PASSATO


parietti-lucarelli
Alba Parietti: «La Lucarelli ha calpestato la mia carriera, la fatica e i risultati enormi che ho portato in termini di ascolto»

5 Commenti dei lettori »

1. Ilaria ha scritto:

7 giugno 2017 alle 15:49

dai Davide, adesso puoi dirlo che è stato proprio Insinna a farti avere quel filmatino del tapiro



2. Davide Maggio ha scritto:

7 giugno 2017 alle 15:52

Ilaria: io non devo dire niente a nessuno, ma tu sei libera di pensare quello che preferisci :-)



3. Travis ha scritto:

7 giugno 2017 alle 15:53

Ammettiamolo come faremmo senza questi “scandali”? Così letti uno dopo l’altro sono esilaranti.



4. Ilaria ha scritto:

7 giugno 2017 alle 16:31

Interessante… ah, quindi è stato Insinna il primo a mandare in giro dei filmatini… :-P



5. xxxxx ha scritto:

7 giugno 2017 alle 17:09

Di Wanna Marchi non dite nulla?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.