3
settembre

BAKE OFF ITALIA 2016: TROPPI CONCORRENTI MA LA PRIMA E’ BEN COTTA

Bake Off Italia 2016 - I tre giudici

I nostri dubbi della vigilia sono stati in parte confermati: venti concorrenti per Bake Off Italia sono troppi. Nella prima puntata in onda ieri sera li abbiamo conosciuti praticamente solo di nome, e chi si è perso la puntata di presentazione dello scorso luglio non ha idea di chi siano e cosa facciano nella vita. Tutt’altra cosa rispetto al racconto personale e carico di dettagli del passato, che aiutava i telespettatori a creare da subito un legame con gli aspiranti pasticceri. Ma non si vive di sola empatia, soprattutto televisivamente, e il programma in questa quarta edizione si è arricchito abbastanza da farsi perdonare questa momentanea impronta impersonale (i concorrenti sono già calati da venti a sedici con l’eliminazione di Emanuele, Rossella, Mario e Fabio).

Bake Off Italia 2016: il terzo giudice funziona

L’innesto del nuovo giudice Antonio Lamberto Martino ha funzionato: il maestro panificatore siciliano si è mosso con discrezione nella prima puntata, non intaccando minimamente il “potere” e i ruoli ben definiti di Ernst Knam e Clelia d’Onofrio, che hanno continuato con i loro rituali cari al pubblico e con la medesima distribuzione dei compiti del passato. Questo ha permesso di vedere l’arrivo di Antonio come un’opportunità e non uno stravolgimento, e il suo essere più giovane e anche attraente ha ravvivato un po’ l’ambiente, visti gli sguardi galanti lanciati alla concorrente napoletana Martina…

Knam, dal canto suo, è apparso più sciolto e scherzoso rispetto al passato, con quegli occhiali strani e colorati e le battute sempre pronte; mentre la d’Onofrio è sempre più lady di ferro, maggiormente severa che in passato. Una crescita generale, che ci sta, e che in qualche modo ha colpito anche la conduttrice Benedetta Parodi, sempre più elegante e sobria.

La presenza di Martino ha permesso anche di porre l’accento su un altro aspetto della pasticceria, la panificazione appunto, che ha portato a risultati interessanti ed ha favorito l’inserimento della terza prova, utile per riempire la durata maggiore delle puntate senza perdersi in inutili e vacue lungaggini. Anche se, ribadiamo, qualche dettaglio in più sui concorrenti non sarebbe guastato.

Bake Off Italia 2016: i concorrenti promettenti

Ma l’elemento più interessante di questa nuova edizione, che ha debuttato con il 6.8% di share in simulcast, sono i concorrenti, tra i quali nella prima puntata si sono distinti alcuni talenti interessanti, che potrebbero dare grandi soddisfazioni. Il primo è quello di Claudio, che si è guadagnato anche il primo grembiule blu, e che dietro ai muscoli e alla barba lunga nasconde una creatività pazzesca; ci sono poi l’elegante e precisa Roberta e i tatuatissimi Mattia e Michele, nonché i giovani della compagnia, Valentina e Lorenzo. Da segnalare anche le buone prove del religioso Bartolomeo e di Annalisa, che si credeva troppo anziana e poco creativa e invece ha soddisfatto i giudici.

Per il momento, dunque, ci siamo. Vedremo come proseguirà.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Tale e Quale Show: Annalisa Minetti imita Celine Dion
Tale e Quale di nome e di fatto


I Fatti Vostri
I Fatti Vostri: Magalli unico padrone di casa di un format sempre uguale a se stesso


Mara Maionchi
X Factor 2017: è subito Mara Maionchi show. Ecco i concorrenti ammessi


Pechino Express 2017 - Gli Egger
Pechino Express 2017, prima puntata: i capricci della «marchesa» Egger scalzano Antonella Elia

4 Commenti dei lettori »

1. xxxxx ha scritto:

3 settembre 2016 alle 13:19

A mio avviso, si è deciso di rimandare la presentazione dei concorrenti alla seconda puntata, perché c’era già troppa roba.



2. kalinda ha scritto:

3 settembre 2016 alle 18:54

Fare a luglio 3-4 puntate sulle selezioni non sarebbe una cattiva idea.



3. RoXy ha scritto:

3 settembre 2016 alle 19:19

Il punto forte di questa nuova stagione sembrano essere i concorrenti, alcuni davvero simpatici come la signora Annalisa. I più bravi si sono già chiaramente distinti, quindi complimenti a chi ha fatto i casting (sono partiti, dicono, da 15 mila aspiranti!).
La presenza del terzo giudice mi è sembrata abbastanza inutile, non aggiunge nulla in più. Complimenti alla regia, che ci regala degli intervalli molto poetici.



4. francesco ha scritto:

4 settembre 2016 alle 02:42

Finalmente torna uno dei programmi più belli della televisione Italiana (per me il più bello) e sono super contento.

Ahimè,ci sono state delle scelte che,però, non mi hanno proprio convinto, almeno in questa prima puntata.
Concordo con Davide quando dice che la presenza dei 20 concorrenti è stata semplicemente “troppa” e che bastava fare un paio di puntate provini. Inoltre, il pubblico non è riuscito ad empatizzare con nessuno dei nuovi protagonisti di questa edizione; Nessuna storia personale, nessuna informazione, niente di niente.
Alcuni concorrenti sembrano a pelle proprio antipatici e ,a tratti, molto irritanti (In Primis Rossella).
Mi è piaciuta la scelta di far cucinare all’aperto, ma mi è mancata la presenza distintiva del tendone.
Non ho nemmeno capito perchè hanno preso 20 concorrenti quando poi ne hanno eliminato 4 in una sola puntata (ci sono 16 episodi quest’anno, quanti concorrenti arriveranno alla finale?).
Passiamo ai giudici… Clelia e Ernest sono i punti di forza, a mio avviso, di questo programma e ho rivalutato tantissimo Bendetta nel corso delle edizioni, la trovo perfetta in questo ruolo di conduttrice e madre protettiva. Il problema sorge con Antonio, per carità un bel ragazzo molto preparato nella sua materia, ma il suo arrivo non ha aggiunto assolutamente nulla al programma considerando anche che l’unica cosa che gli ho visto fare è stato flirtare con alcune concorrenti e mandare sorrisi da latin lover.
La prova WOW è semplicemente una trovata senza senso, per quanto esistano i dolci panificati, non vedo come potranno sostenere 16 prove del genere. Questa di creare “sculture di pane” l’ho trovata semplicemente una prova ridicola! E’ come se i telegiornali ad un certo punto tra un servizio e l’altro mandassero video di gattini che giocano con la palla… Sono sempre video, ma non hanno molto senso.
A questo punto penso proprio che questa prima puntata sia stata una via di mezzo tra un esperimento (riuscito a metà) e un modo per farci capire cosa vedremo in questa quarta edizione di Bake Off Italia.
Per quanto mi riguarda, sono molto contento che ci saranno un bel pò di puntate,anche se 16 forse sono un pò un’esagerazione (non vorrei che il pubblico si stancasse).
Il voto all’episodio è di 8!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.