2
gennaio

LE IENE PRESENTANO SCHERZI A PARTE: NEL TENTATIVO DI SALVARLO. 12 e 19 GENNAIO 2015 SU CANALE 5

Scherzi a Parte - Le Iene

Scherzi a Parte - Le Iene

Parliamoci chiaro: le ultime edizioni di Scherzi a Parte non sono andate bene. Il tentativo di rinnovare il programma con la conduzione di Luca e Paolo e uno stile da varietà ad ampio raggio non ha portato in alto gli ascolti, anzi (più bassi di oltre 3 punti rispetto all’edizione precedente). Adesso tocca alle Iene e a Paolo Bonolis tentare di risollevare una trasmissione altrimenti destinata all’oblio.

Scherzi a Parte: la nuova formula delle Iene

Solo due le puntate previste, il 12 e il 19 gennaio in prima serata, con gli scherzi interamente ideati e realizzati dalla redazione del programma di Davide Parenti. I telespettatori potranno seguirli in tutte le loro fasi: ideazione, organizzazione, scelta dei complici, sopralluoghi e reazioni delle vittime. Come sempre gli scherzi saranno pensati su misura per la vittima, in base alle sue paure, le sue manie o debolezze ed ognuno avrà obbligatoriamente un colpo di scena finale.

Le novità più grosse si avranno proprio nella conduzione: Paolo Bonolis non sarà il classico presentatore ma un narratore, che introdurrà ogni scherzo con un monologo e lo accompagnerà durante il suo svolgimento, per poi ospitare la vittima in studio una volta finito. Lo studio sarà essenziale, fatto di una pedana circolare con sopra una panchina e per tetto un cielo stellato. Non ci saranno showgirl, vallette, balletti e moine, sarà tutto improntato allo scherzo come nelle primissime edizioni e in un consecutivo faccia a faccia tra la vittima di turno e Bonolis.

Indubbiamente è una scelta curiosa, che potrebbe riportare il programma ai fasti di un tempo ma anche annoiare un pubblico sempre più abituato alle trasmissione urlate e piene di sorprese. La speranza è che gli scherzi siano davvero divertenti, perchè sono stati proprio la parte più debole della passata edizione dello show, con pochissimi momenti ad aver fatto davvero centro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Forte Forte Forte ce la farò
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (19-25/01/2015). PROMOSSO BONOLIS. BOCCIATE LE INVASIONI BARBARICHE


le iene presentano scherzi a parte Bonolis e Renzi
SCHERZI A PARTE: PUPO E BRUNO BARBIERI TRA LE VITTIME DELLA SECONDA PUNTATA


Paolo Bonolis
PAOLO BONOLIS: “IL RESTYLING FUNZIONA, BISOGNA INNOVARE NEL LINGUAGGIO E NEL RITMO”. VOI QUALI PROGRAMMI VORRESTE ‘ATTUALIZZARE’?


Avanti un altro Scotti Bonolis
AVANTI UN ALTRO: BONOLIS E SCOTTI INSIEME PER 4 PUNTATE, POI GERRY DA SOLO. NON ERA MEGLIO TESTARE UN NUOVO FORMAT?

24 Commenti dei lettori »

1. Gianni ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 13:26

Sto rivedendo tutte le repliche di Scherzi a parte su Mediaset Extra.
A rivederle ora mi sembra evidente che lo scherzo era la parte più debole del programma nonostante dovesse essere il motivo scatenante di tutto lo show.
Il divertimento era tutto nei gavettoni e negli sketch in studio. Non secondaria poi la presenza massiccia di belle donne poco vestite per attirare il pubblico maschile!

Oggi le donne poco vestite possiamo scordarcele e gli scherzi sono spesso preparati e rigirati ad hoc per telecamere non funzionanti, imprevisti o di scene non gradite dalle vittime.

Se viene a mancare anche il divertimento in studio la trasmissione nasce morta in partenza. Bonolis è un grande ma per ora sembra poca cosa. Lo spot nella bara….beh….facciamo finta che sia divertente.

Spero che almeno facciano scherzi a gente davvero nota! Non i soliti cento fessachiotti da reality e talent che non interessano a nessuno in realtà!



2. roberto manfredi ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 13:56

Vediamo come andrà, comunque avete ragione quando dite che se anche questo’edizione floppa la chiusura sarà inevitabile. Perché vuol dire che dopo tre edizioni che non funzionano, lo show ha perso per sempre il suo aplomb. Questo per quanto riguarda il programma.

Riguardo al conduttore, Paolo Bonolis è di sicuro una garanzia, come anche le iene, ma bisogna vedere se sarà garanzia di successo. Certo è che ormai Bonolis lo snobbano tutti, sia Rai che Mediaset. La Rai, per sua stessa ammissione, non lo cerca e credo che faccia meglio così perché può ottenere buoni risultati anche senza di lui. Come nel 2009, quando dopo Sanremo sembrò che dovesse andare in Rai e inclvece tornò in mediaset dicendo che dalla RAI non aveva ricevuto nessuna telefonata, stessa cosa si ripete ora e spero che la Rai non sarà mai più così clemente come è stata finora con lui. Anche Mediaset non sembra più puntare su di lui, visto che non gli affida più prime serate da molto tempo. Certo ora gli ha dato scherzi a parte, ma diciamocelo chiaramente, non è il programma su cui punta di più Mediaset in questa stagione. Gli obiettivi di Mediaset di questa stagione erano tu si que vales, e questo è stato centrato in pieno, e l’isola dei famosi. Programmi come scherzi a parte e lo show dei record che vadano bene o male, a Mediaset non interessa. A Mediaset interessava la buon riuscita di tu si questo vales e isola dei famosi.

Volevo chiedere, ma sapete se a fianco di Bonolis ci sarà anche Laurenti.



3. Marco89 ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 14:26

Scherzi a parte e’ stato un format fortissimo e sono convinto che ancora oggi con i conduttori giusti, gli scherzi adatti e una formula veloce, possa funzionare alla grande, anche sui social. L’edizione di Simona e Columbro e’ stata perfetta e con le opportune modifiche potrebbe funzionare ancora. Basterebbe non cadere nella banalita’.pur mantenendo lo schema tradizionale. Questa formula non mi convince, cambiare in questo modo un marchio storico e’ rischioso. Bonolis e’ forte ma non sempre basta.



4. Brando Improta ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 14:29

@roberto manfredi Non credo ci sarà Laurenti, è rimasto ad avanti un altro come spalla di Scotti.



5. witt ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 14:38

Anche io penso che flopperá !!! Però devo dire che guardando le repliche su mediaset extra mi diverto molto con la vecchia formula del grande varietà ! Colu mbro-Ventura è stata una delle edizioni più belle ! Sinceramente adoro paolo ma questa formula stile “Sensodellavita” non si addice ad un programma sprint come (era) Scherzi a Parte !



6. Groove ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 14:46

@roberto manfredi: forse Scherzi a parte e Show dei record non saranno gli obiettivi principali di Canale 5, ed è pur vero che si punta molto sull’Isola dei famosi (sia per l’appeal che ha e sopratutto perchè tra dirette satelittari, vip, costi della location ecc. non è esattamente economico come programma e in caso di flop ci rimetterebbero parecchio) però dire che non gniene importa nulla di quei programmi a Mediaset mi sembra esagerato, non dimentichiamoci che in ogni caso sono pur sempre investimenti che l’azienda ha fatto, e se andassero male sono comunque perdite, magari minori ma comunque perdite. Poi certo, è ovvio che i programmi di punta del palinsesto del biscione sono Tú sí que vales, Amici, C’è posta per te e Isola dei famosi, però gli altri programmi di sicuro non sono stati voluti per gioco, anche se vengono rimandati di continuo, ma questo più che altro perchè si cerca di risparmiare un pochino in previsione del futuro (perlomeno questo è giá da qualche anno il clima a Mediaset per via della crisi).



7. Groove ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 15:08

Non so come potrebbe andare il programma, con Bonolis è sempre una sorpresa quando fa questo genere di esperimenti (alcuni riusciti come Avanti un altro, altri falliti come Il senso della vita in prima serata) però sicuramente sará interessante vederlo all’opera, lo guarderò di sicuro in attesa del suo ritorno ad Avanti un altro o in un nuovo programma, poi se andasse bene meglio così per loro e per noi che avremmo comunque un programma divertente da vedere, se andasse male in ogni caso pazienza, tentar comunque (se le cose vengono fatte con impegno) non nuoce, se per Scherzi a parte sará la fine si cerchi di fare qualcosa di completamente nuovo (basta talent però,ultimamente ci si dimentica che ci sono anche altre realtá). Per gli altri programmi Mediaset che sono in arrivo ho seri dubbi per Lo show dei record (ultimamente Scotti non se la passa bene e se vogliamo il format ha anche un pò stancato) ma anche L’Isola non mi convince, la Marcuzzi comunque pur essendo brava non potrá sostituire facilmente la Ventura (e anche il cast è un’ incognita) per me la prima puntata sará un boom di ascolti per l’effetto curiosità, poi è probabile che cali come è successo al Grande Fratello lo scorso anno. Come sempre a Canale 5 l’unica vera garanzia sul fronte intrattenimento sará Maria De Filippi, sicuramente C’è posta per te la fará da padrone al sabato, su questo non ho dubbi. Se vogliamo parlare della Rai invece direi che non mi convince per nulla Forte Forte Forte, poi il resto non sò, a quanto pare il sabato andranno in onda “eventi” e gli altri giorni della settimana saranno come sempre appannaggio delle fiction.



8. Enzo ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 15:44

Non ci saranno showgirl, vallette, balletti e moine

Perchè in altri programmi ci sono?



9. VivaPaolaPerego ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 16:34

Ma è possibile che Mediaset non sappia rinnovarsi e manda sempre le stesse cose da 20 anni? Almeno la Rai sperimenta sempre nuovi programmi e nuovi conduttori. Mediaset sembra rimasta indietro con ’sti programmi che al giorno d’oggi non ci azzeccano niente



10. Novanta ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 16:39

Messo così sembra un programma noioso, in apparenza.
Quando c’erano gli ospiti in studio con gli scherzi che subivano durante la trasmissione io ero ancora un bambino ma me lo ricordo bene. Potevano riproporre quella formula, con due conduttori di serie A.
Bonolis è di serie A ma l’idea non mi convince moltissimo.



11. XxdanyxX ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 16:53

io nutro qualche speranza per quest’edizione di Scherzi a Parte: Bonolis sa intrattenere e sono molto curioso di vedere come si muove in prima serata.
per Lo Show Dei Record non saprei che dire… scotti alla conduzione non mi esalta più da un po e credo che me lo potrei far andare bene solo con una nuova edizione di Chi Vuol Essere Milionario.
per L’isola nutro anche grandi speranze: il cast è una cosa assurda, cioè il trashiume sarà all’ordine del giorno (avrei amato la ventura come naufraga), e credo, anzi spero, che monopolizzi la trasmissione perchè la Marcuzzi si sa che di per se è disinteressata e piatta.
PurParlè: ho amato molto la svolta di Tu Si Que Vales: era partito come “un nuovo talent con un regolamento blablablablabla” e il pubblico ha subito notato la debolezze del format nei confronti di quelle di Italia’s Got Talent, ma già dalla seconda puntata si è puntato tutto sull’intrattenimento e sulle corse e i commenti tra i giudici e la gara è passata in secondo piano. cioè spero di non essere l’unico ad averlo notato. una volta capita la debolezza del programma come talent show l’hanno fatto diventare a tutti gli effetti uno show d’intrattenimento varietà dalla risata facile.



12. darix ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 21:41

Ammiro Bonolis, un fuoriclasse, ma Scherzi a Parte è una minestra pluririscaldata, ci sono programmi , e questo è uno, che vanno riposti nella cantina per sempre… Hanno dato tanto divertimento in passato, ma adesso sono inadatti al pubblico del 2015!!!



13. Nicolas ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 22:17

Se i soldi al posto di scherzi a parte gli avrebbero investiti su ciao darwin sarebbe stata una vittoria assicurata, mentre ora faranno flop



14. Giuseppe ha scritto:

2 gennaio 2015 alle 22:47

I gavettoni e le scosse hanno fatto il loro tempo, gli scherzi devono avere la priorità su tutto, sulla riuscita di essi sono ottimista, Le Iene si sono già cimentati negli scherzi e mi hanno fatto sempre divertire, spesso sono molto pesanti(vip, o presunti tali, abbandonati all’autogrill o spediti in un altro continente), spero solo che le interviste durino meno degli scherzi, se non sarà così si rischia di annoiare, un programma di scherzi deve fare scherzi e nello spazio tra uno scherzo e l’altro deve esserci comunque vivacità, se Bonolis vuole mischiare scherzi e talk show toppa di brutto, ma credo Bonolis in tal senso ha già avuto una bella lezione ai tempi di “Serie A”, in cui Bonolis tentò di creare un mix tra calcio e varietà, e quindi si guarderà bene dallo stravolgere Scherzi a parte anche in virtù del fatto che ci provarono già Luca e Paolo fallendo miseramente, quindi spero tanti tanti scherzi(magari belli pesanti) e interviste brevi.



15. xxxxx ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 00:31

Nicolas ha ragione: se avessero evitato scherzi a parte, non avessero fatto l’isola e non avessero rinnovato il GF, avrebbero potuto investire su Ciao Darwin, e sarebbe stata una mossa vincente (Ciao Darwin aveva una media di 7mln di telespettatori, con punte anche di 9, mentre il GF a stento fa 4mln e Isola e scherzi a parte sono un’incognita)



16. kekko27 ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 00:48

Bonolis è un grande conduttore.. e sicuramente farà due belle prime serate.. ma rivedendo le repliche su mediaset extra di scherzi a parte specie l’edizione Teocoli Boldi hunziker ,capisco che questa versione perde in partenza! Bellissima quella edizione,quando il vero divertimento erano i gavettoni in studio,lo scherzo finale,la comicità semplice ma divertente di Teocoli..che bei tempi! Quella che si fu una grande edizione di scherzi a parte , per me la migliore in assoluto! Comunque vedrò per curiosità queste due puntate!



17. xxxxx ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 09:17

Ma, piuttosto… per quanto riguarda il cast de Le Iene… sapete se ci sarà anche Stefano Corti?



18. Giovanni ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 11:51

L’intervento delle Iene secondo me funzionerà. Loro stesse alla’interno del programma hanno sempre realizzato scherzi sin dalle prime edizioni (la lista è lunga: Teo Mammucari, Marco Berry, il Trio Medusa, Lillo e Greg, Fabio Volo fino ai più recenti Pio e Amedeo, Stefano Corti, Angelo Duro e sicuramente ne ho dimenticati molti). La professionalità delle Iene e di Bonolis non può far altro che giovare. Tuttavia Bonolis deve stare attento a non ricreare la situazione de Il senso della vita, programma a mio parere godibile ma dai bassi ascolti. Spero che le interviste e il monologo durino poco e che gli scherzi siano lunghi, perché altrimenti c’è il forte rischio di annoiare. La prima puntata farà sicuramente ascolti, per l’effetto sorpresa, la seconda invece, almeno per il momento, rimane un’incognita. Certo è che questo’edizione sarà completamente diversa dalle precedenti, ma gli esperimenti delle ultime due edizioni non si sono rivelati positivi in termini di ascolti (forse per la mancanza dei gavettoni? Chi può dirlo).



19. tizio ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 12:31

Bonolis ha fatto una grandissima stupidaggine! Stare in una bara porta male, anzi …malissimo! Non mi meraviglierei più di quel tanto se in un futuro prossimo, gli capitasse qualcosa di brutto (oppure capitasse qualcosa di brutto a qualcuno dei suoi famigliari).



20. marco ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 12:52

un at



21. marco ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 12:53

un telespettatore Bonolis già ce l’ ha !!!



22. Virginia ha scritto:

3 gennaio 2015 alle 22:12

Vista così, la nuova edizione di “Scherzi a parte” spogliata del suo aspetto da varietà e senza sketch in studio, sembrerebbe una cosa con poco futuro…E se il conduttore non fosse Bonolis (che ama sempre metterci qualcosa di suo), sarebbe da battezzare negativamente in partenza. Credo che comunque lui meriti un pizzico di fiducia in più, non penso che il tutto si limiterà a questo. D’altronde, da quanti mesi ci stanno lavorando su (visti i continui rinvii)??? Il tempo per perfezionare le idee ce l’hanno avuto!
Io penso che Paolo, per metterci la faccia in questo progetto, ci creda al tentativo di rianimare il programma…Ma Canale 5 ci crede? Voglio dire, due puntate appena! Sembra quasi uno di quei programmi per i quali fanno le classiche puntate-pilota e se non vanno, amen!

Sul discorso degli altri programmi e del budget a disposizione, concordo a metà: Mediaset ha fatto bene a portarsi a casa l’Isola e ad investirci su, e se avesse riportato a casa anche la Ventura, le incognite che pure ci sono, sarebbero del tutto sparite. Mentre se ci evitassero anche solo per un paio d’annetti il GF, che va avanti quasi solo per inerzia, in favore di un “Ciao Darwin 7″ nessuno si strapperebbe i capelli, anzi i contenti supererebbero di gran lunga gli scontenti e l’investimento sarebbe senza rischi.



23. Luca ha scritto:

13 gennaio 2015 alle 20:29

La cosa che mi fa rabbia è dover vedere Razzi preso in considerazione e reso celebre sui programmi TV, non dovrebbe neanche essere un senatore e sopratutto alla cultura! che nazione schifosa.
Per il resto programma orribile ho cambiato dopo che brosio non smetteva di parlare di religione.



24. Donatella ha scritto:

16 gennaio 2015 alle 13:43

Ciao a tutti,
qualcuno mi sa dire il titolo della canzone dei Rolling Stones che fa da jingle pre-/post-pubblicità nell’edizione di quest’anno di Scherzi A Parte ?
Grazie !



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.