19
novembre

RAI: VIA LIBERA DEL CDA AL RICORSO CONTRO IL TAGLIO DI 150 MILIONI. GUBITOSI: INOPPORTUNO

Antonio Verro - Rai

Antonio Verro - Rai

(ANSA) Via libera – secondo quanto si apprende – del cda Rai all’ordine del giorno presentato da Antonio Verro che impegna il consiglio sul ricorso contro il taglio di 150 milioni. Contrari Luisa Todini (che si è dimessa) e Antonio Pilati. A favore gli altri sei membri del consiglio, mentre la presidente Anna Maria Tarantola si è astenuta.

Il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi, a quanto si apprende, definisce “inopportuno” il ricorso votato dal cda con l’ordine del giorno contro il taglio dei 150 mln deciso dal governo.

Il taglio di 150 milioni di euro al trasferimento delle risorse da canone è stato deciso dal governo la scorsa primavera con il decreto Irpef, insieme al via libera alla quotazione di Rai Way. L’ipotesi di un ricorso è stata ampiamente discussa in consiglio di amministrazione, tanto che è stato chiesto al professor Enzo Cheli, costituzionalista ed ex presidente dell’AgCom, un parere sulla sussistenza di elementi di costituzionalità del decreto e sull’eventuale responsabilità oggettiva degli amministratori.

Parere che non ha però portato ad una decisione in consiglio, fino all’ordine del giorno di oggi. Contro il taglio hanno già presentato ricorso al Tar del Lazio Federconsumatori, Adusbef, Slc Cgil e Uilcom Uil. (ANSA, 19 novembre 2014)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Castelluccio di Norcia
Terremoto Centro Italia: la Rai ricorda il sisma con un palinsesto speciale


Mario Orfeo
Mario Orfeo in Vigilanza Rai: «Nel 2018 possibile perdita da 100 milioni. Giletti a La7? Scelta legittima. Costava più dei suoi ricavi»


Basket Serie A
Basket: la Serie A passa su Eurosport fino al 2020. Sulla Rai una partita della domenica


Lucia Goracci
Rai, nuovi corrispondenti esteri: Begamini a New York, Goracci a Istanbul, Sabbah a Parigi

2 Commenti dei lettori »

1. Giuseppe ha scritto:

20 novembre 2014 alle 07:37

Anche se personalmente ritengo la privatizzazione della Rai o la sua riduzione a reale servizio pubblico le uniche vie d’uscita dal degrado di questo carrozzone, la protesta contro i tagli è giusta non tanto per la cifra in ballo quanto per il fatto che, probabilmente, questo provvedimento è il frutto di un patteggiamento tra Renzi e il padrone di Mediaset poco favorevole all’interesse generale dei teleutenti.



2. teoz ha scritto:

20 novembre 2014 alle 10:03

in effetti non ha bisogno la RAI di spending review.. no,no…solo per dire l’ultima in ordine ha mandato 5 dico 5 inviati rai con troupe a seguito in Australia per il G20 (tg1-tg2-rainews-tg parlamento- radiorai)…non credo che il magna magna debba finire… suvvia… poverini…

radio24.ilsole24ore.com/notizie/24mattino/2014-11-19/presidente-commissione-vigilanza-fico-131138.php



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.