3
novembre

LICIA COLO’ APPRODA A TV2000. LA CONDUTTRICE: “IL NUOVO KILIMANGIARO? HO VISTO CINQUE MINUTI E MI E’ BASTATO”

Licia Colo'

Il viaggio televisivo di Licia Colò riparte da Tv2000. Orfana del suo Kilimangiaro, la conduttrice tornerà presto davanti alle telecamere e lo farà con un nuovo programma in onda sulla rete della Conferenza Episcopale Italiana (canale 28 del digitale terrestre). Convocata dal direttore dell’emittente cattolica Paolo Ruffini – come ella stessa ha raccontato al Corriere della Sera – Licia farà quello che ha sempre fatto: racconterà il pianeta e la natura coniugando conoscenza e intrattenimento. La nuova trasmissione si intitolerà Il mondo insieme e andrà in onda la domenica a partire da inizio dicembre. A gennaio partirà invece una striscia quotidiana sull’ambiente.

Al quotidiano di via Solferino, la conduttrice ha presentato il proprio progetto per Tv2000, riferendosi anche a recenti – e a quanto pare non sopite – polemiche che l’hanno riguardata.

Conoscere il mondo non passa di moda, qualcuno ha detto che non ho saputo rinnovarmi: credo che la ricetta della pastiera o delle lasagne debba essere lasciata com’è. Poi puoi servirle in piatti più moderni

ha detto la Colò. Inevitabile un cenno al direttore di Rai3 Andrea Vianello, col quale si è consumata la rottura che ha portato Licia fuori dal servizio pubblico. Tra loro – ha spiegato la conduttrice – “era un matrimonio combinato. Amo condividere gli obiettivi“. Prima di esplorare il mondo sull’emittente dei Vescovi, la presentatrice ha commentato la nuova edizione di Kilimangiaro, affidata a Camila Raznovich.

Licia Colo’ parla del nuovo Kilimangiaro

Ho visto la prima puntata per cinque minuti. Mi è bastato. E’ sbagliato rimestare nel passato. Ma devo ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto: non credevo ci fosse un tale affetto

ha detto Licia. Ora, su Tv2000, la conduttrice andrà in onda proprio in contemporanea al programma di Rai3…

Negli ascolti non saremo competitivi, ma sarà un programma fatto con la gente, come non sono riuscita a fare l’ultimo anno in Rai. E sarà semplice: spesso gli orpelli servono solo ad arricchire la povertà di contenuti“.

Parole che qualcuno proverà a decrittare e interpretare magari nell’ottica di una competizione con Camila Raznovich. Quest’ultima, da noi intervistata, non si è rivolta direttamente alla collega ma ha pronunciato parole altrettanto sibilline, prendendosela con quel tipo di conduttrici troppo legate alla poltrona.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Il mondo insieme, Licia Colò
IL MONDO INSIEME: LICIA COLO’ LANCIA UN TALENT PER DOCUMENTARISTI SU TV2000


Licia Colò e Arianna Ciampoli - TV2000
TV2000, PALINSESTO 2016/2017: ARRIVA MAX LAUDADIO, TORNA ARIANNA CIAMPOLI, LICIA COLÒ E IL MARITO NEL DAYTIME


Tv2000.
TV2000: PALINSESTO 2015/2016. SORTINO E CIAMPOLI TORNANO IN PRIME TIME, OCCHIO AL GIUBILEO


Animali e Animali
ANIMALIeANIMALI.IT – QUANDO L’AMBIENTE CHIAMA: LICIA COLO’ RADDOPPIA L’IMPEGNO CON TV2000

12 Commenti dei lettori »

1. simone ha scritto:

3 novembre 2014 alle 11:13

insomma hanno inguaiato tv 2000 al posto di parlare di papa francesco danno spazio agli altri



2. Rox ha scritto:

3 novembre 2014 alle 11:27

Per quanto il nuovo Kilimangiaro mi sia indigesto, il “nuovo” programma della Colò non avrà bisogno neppure di quei 5 minuti per illustrare cosa sarà. Fa sempre la stessa roba da oltre vent’anni!



3. Ba Lordo ha scritto:

3 novembre 2014 alle 15:52

Andrà in onda prima o dopo il rosario mariano?
Le affiancano il pupazzo Uan?



4. Lorenzo ha scritto:

3 novembre 2014 alle 15:58

Quanto è diventata odiosa. Ma secondo lei Camilla avrebbe dovuto dire di no alla conduzione per farle un favore?!questa intervista dimostra quanto la Coló non sia in grado di condurre altrimenti non avrebbe nessun timore nel rimettersi in discussione con nuovi progetti. Troppo facile restare sempre legati al passato per paura di provare altro



5. favola ha scritto:

3 novembre 2014 alle 16:14

“rimestare nel passato”………i documentari quelli sono. L’invidia è una gran brutta cosa!!!! ne siamo contagiati tutti prima o poi!!!!!!!!!!!!!



6. iki ha scritto:

3 novembre 2014 alle 16:40

Io penso che la Rai se avesse voluto tenersela facendole condurre un programma nuovo l’avrebbe fatto.
Quindi è inutile che abbia scaricato la colpa su Vianello(che a me non piace per altri motivi).
E poi il programma non era di sua proprietà



7. jacaranda Liebe ha scritto:

3 novembre 2014 alle 18:05

come rosica!!!! eppoi cara Colò (che pure sei stata mio “mito” ai tempi di bim bum bam) paragonarti a qualcosa di gustoso come le lasagne al forno…eddai un po’ di umiltà!! xD



8. liberopensiero ha scritto:

3 novembre 2014 alle 19:34

Non era certo l’unica da rottamare, quante conduttrici in Rai, lavorano a posto fisso con risultati non sempre esaltanti anche in prime time eppure restano inamovibili? È l’ennesimo caso di mancanza di agganci giusti.



9. kalinda ha scritto:

3 novembre 2014 alle 20:33

Brava Licia!!!!!!!



10. nicola83 ha scritto:

3 novembre 2014 alle 21:32

Adoro Licia Colò sempre e comunque. Trovo che sostituirla al Kilimangiaro sia stato sbagliatissimo. Però da laico convinto avrei preferito che tornasse su una rete diversa rispetto a Tv2000, che è la rete della CEI. Licia, non era meglio aspettare che ti chiamasse Mediaset o Sky?



11. aquino francesco ha scritto:

29 novembre 2014 alle 18:39

Nostante che il suo programma non sarà trasmesso dalla rai, la seguirò ugualmente perché apprezzo il suo modo di condurre con garbo, eleganza e competenza .



12. giovanni ha scritto:

3 aprile 2015 alle 15:45

credo che nessuno sia insostituibile, credo altresi,che la grazia,la dolcezza, e la professionalità della Signora Colò, manca,ai moltissimi telespettatori.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.