21
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2014: PER NOEMI CERTI DUETTI SONO SENZA SENSO

Noemi

La terza puntata del Festival di Sanremo 2014 si è consumata ma gli echi della deludente serata a cui il pubblico ha preso parte la sera prima attraverso il tubo catodico si fanno ancora sentire. Non soltanto la nostra ma anche molte altre voci si sono per esempio alzate “contro” la performance della grande Franca Valeri.

Festival di Sanremo 2014: bocciata l’ospitata di Franca Valeri

Cesare Lanza, opinionista de La Vita in diretta per tutta la trasferta sanremese, l’ha definita “una scelta crudele, da stretta al cuore” dalla parte della Rai, che ha indugiato troppo sull’artista mentre il giornalista Marco Mangiarotti ha addirittura affermato di aver cambiato canale “dopo trenta secondi perché stavo male“. Tutti concordi sul fatto che un omaggio alla sua carriera ci stava ma non nei tempi e nella modalità decise da questa direzione artistica.

Intanto sale l’attesa per questa sera – venerdì 21 febbraio 2014 – quella denominata Sanremo Club in cui molti degli artisti in gara si esibiranno con degli ospiti. Come per esempio i Perturbazione che hanno scelto di avere con loro Violante Placido; peccato che l’attrice, rifiutando di chiacchierare con gli inviati de La Vita in diretta si sia già fatta qualche nemico. Riguardo alla questione dei duetti una piccola nota polemica l’ha tirata fuori la invece sempre sorridentissima Noemi, che ha affermato quanto segue.

“Domani (cioè oggi, nota di DM) è la serata dell’omaggio al cantautorato italiano. Io ho scelto La costruzione dell’amore di Fossati. Salirò sul palco da sola ma meglio sola che male accompagnata, magari facendo dei duetti che non hanno senso. Credo che le cose debbano nascere in maniera biologica e così non è stato”

Arrivato a Sanremo anche Enrico Brignano, lui molto disponibile allo scherzo con gli inviati ed ospite proprio della quarta serata, dove con ogni probabilità promuoverà il suo nuovo show Rai Il Meglio d’Italia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Marco Mengoni a Sanremo 2014
FESTIVAL DI SANREMO 2014: MARCO MENGONI APRE LA SERATA DI VENERDI, SANREMO CLUB


Tommy Lee Festival di Sanremo 2014, quarta serata
FESTIVAL DI SANREMO 2014: LE CANZONI E TUTTI I DUETTI DELLA SERATA SANREMO CLUB


Francesco Sarcina Riccardo Scamarcio
FESTIVAL DI SANREMO 2014: ECCO I DUETTI DELLA QUARTA SERATA, SANREMO CLUB


Francesca Michielin
X Factor 2017: Home Visit con Francesca Michielin, Elio, Noemi e Skin

8 Commenti dei lettori »

1. sboy ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 14:18

Noemi ha ragione! Meglio sola (può permetterselo con la voce che ha), piuttosto che fare duetti imposti dalle case discografiche o duetti senza senso con attori



2. MASSIMILIANO ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 14:39

Marco Mangiarotti e Cesare Lanza non hanno evidentemente colto una cosa fondamentale del discorso fatto da Luciana Litizzietto ieri sera. La bellezza è anche nella diversità, nella presentatrice senza braccia, in Alex Zabnardi senza gambe……… La bellezza sta anche e soprattutto in Franca Valeri, perchè si mostra a tutti, si dona a tutti, ci onora del suo essere ora oltre a quel che è stata ieri. Mangiarotti ha cambiato canale? Bhè peggio per lui, vuol dire che non conoscerà la vera bellezza e non potrà mai parlarne nei suoi scritti a nessuno.



3. Giovanni ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 14:40

Noemi grandissima che personalità sta ragazza!!!



4. simplemay ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 14:44

Quindi secondo queste “autorevoli” voci Franca Valeri dovrebbe starsene a casa sua e rinunciare a fare quello che da sempre è il proprio lavoro altrimenti il suo tremore fa star male le loro anime candide? Ma stiamo scherzando o cosa?! Come si fa a spacciare quasi per TV del dolore l’esibizione di un’artista che, malgrado l’età e i problemi di salute, ha ancora la forza e la voglia di concedersi al pubblico e di fare il proprio mestiere? Questa roba è assolutamente criminale! «Un omaggio alla sua carriera ci stava ma non nei tempi e nella modalità decise da questa direzione artistica», quindi cosa avrebbero dovuto fare? Mandare in onda spezzoni di quando la Valeri era giovane e in forma e salutarla da lontano perché ormai secondo i loro canoni sarebbe solo una cariatide da commemorare e commiserare?! Qua se c’è qualcosa da commiserare forse sono i neuroni di certi opinionisti, che a quanto pare funzionano molto molto poco, molto molto male.



5. paky ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 14:46

Condivido ogni parola di MASSIMILIANO



6. osservatore critico ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 16:33

Quello che non si comprende non sono le scelte legate ad altri artisti – la cui grandezza supera di gran lunga l’età o le limitazioni da malattia – bensì il livore, la cattiveria, la bassa leva dei commenti degli opinionisti in trasmissioni Rai, pagati dalla Rai per star lì e sparare a zero e sempre più alto, pur di attirare l’attenzione con opinioni del tutto inutili ma compiacenti un certo tipo di addetti ai lavori – addetti ai livori sarebbe più appropriato. Anche Lanza non credo se la passi benissimo, eppure è lì che discerne allegramente e dobbiamo anche ascoltarlo solo perché non ci fa venire una stretta al cuore la sua immagine? Il problema non è del festival, è dei cannibali che lo circondano, in grado di nutrirsene fino al midollo, per sputare disgustati quanto hanno mangiato.



7. kalinda ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 17:05

quoto Massimiliano.



8. rara ha scritto:

21 febbraio 2014 alle 17:51

Chi dice che Franca Valeri non doveva esserci non ha nessun parente “malato” o “diverso”.
La Sig.ra Valeri era lì a promuover uno spettacolo teatrale che la vedrà in scena, ma in Tv non si può. Perchè fa “tenerezza”.
A me ha ispirato una gran forza di volontà. In un Paese dove sembra che nessuno voglia lavorare (per come ci dipingono, intendo) vedere una signora della sua età, coi suoi problemi che nonostante tutto vuole lavorare, si mostra e VIVE è meraviglioso!

A ciò aggiungete che ho una madre emiplegica e afasica a 50 anni. La mattina stava benissimo. La sera un’ischemia l’ha invalidata a vita.
Vedere la Valeri lì sul palco l’ha scossa molto. In positivo.
“Se può lei continuare nonostante la malattia posso farcela anche io”.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.