12
luglio

EROS IN THE SKY: IL SATELLITE SEMPRE PIU’ BOLLENTE

Sexy Camera all’Italiana

A ciascuno piace caldo, è quello che avranno pensato a Sky. A memoria di abbonato infatti non si ricorda mai un così grande ventaglio di offerta a chiaro sfondo erotico nel palinsesto. È come se allo scoccare della stagione calda tutti i canali del bouquet di intrattenimento avessero impresso una svolta nella politica di gratificazione dello spettatore propinandogli una bella dose quotidiana di materiale altamente stimolante.

Nello specifico appare forte la tendenza alla genderizzazione dell’erotismo, anche se è fondamentalmente il target maschile a monopolizzare l’attenzione di chi riempie le caselle della programmazione. Le fantasie femminili, infatti, possono avere rappresentazione solo nel piccante patinato del canale Lei con Sex Academy e The Strip. Eloquente dello squilibrio di ‘potere del desiderio’ è la connotazione di Lady Channel in cui si susseguono solo polpettoni melodrammatici, con una conseguente, anacronistica e stereotipata, equazione tra donna e massaia, a cui pone rimedio, solo parzialmente però, la più contemporanea visione della sessualità rosa portata avanti da Fox Life con Sex And the City (programmato a blocchi di quattro episodi per notte).

Gli uomini, invece, hanno benzina per sfrecciare con pieno tripudio tra le mille curve femminili, osservabili da ogni angolazione. Con un taglio più documentaristico scende in campo Current che in questo recente e parziale ammiccamento al disimpegno cerca comunque di mantenere il profilo sociologico d’inchiesta con speciali quali Red o Donne di piacere; ma anche Jimmy e Axn mettono tanta ‘carne al fuoco’ partendo sempre da reportage sul porno o dibattiti sul sesso: vedere per tutti Gola profondissima e Porno Valley.

Frivoli e con meno giri di parole sono invece Fx ed E! (vi avevamo già parlato dell’erotismo di Fx in questo post). Il primo, nato e cresciuto maschio nell’idea dei creatori, ha una programmazione d’assalto con ben tre ore di programmi decisamente frizzanti (su tutti Gioco a quattro e in alternanza Sexy Camera all’Italiana e Stripsearch); il secondo, per tradizione più sexy-glamour, arriva addirittura a quattro ore ininterrotte tra le conigliette di Playboy e i viaggi bizzarri di Wild On. Tutte le declinazioni del sesso insomma (anche se per i film poco cambia lasciando in teoria lo spettatore in pasto alla pay per view).

Sarà una mossa per elevare, con buona garanzia di successo, l’audience e la raccolta pubblicitaria? O più probabilmente una rete di tentazioni pianificata innanzitutto per indorare la pillola del nuovo ritocco di tariffe e poi per scongiurare il pericolo che altre tentazioni, quelle dell’agguerrita concorrenza (Dahlia e Nitegate) provochino una fuga di abbonamenti?



Articoli che potrebbero interessarti


MGM-logo-HD
BOOM! SKY: MGM, E! ENTERTAINMENT (E LADY CHANNEL?) VERSO LA SOPPRESSIONE


Ascolti Satellite di Settembre 2011
ASCOLTI TV SATELLITARI SETTEMBRE 2011: NELLE 24 ORE E’ SKY SPORT 1 IL CANALE PIU’ VISTO (0.79%). SKY SPORT 24 BATTE SKY TG24. IN ATTESA DI X FACTOR ARRANCA SKYUNO (0.12%) TALLONATO DA POKER ITALIA24 (0.11%)


Masterchef (2)
Intrattenimento Sky 2017/2018: i programmi in palinsesto su SkyUno, FoxLife e SkyArte


Gomorra - La Serie
TUTTE LE SERIE TV DI SKY ATLANTIC E AXN PER LA STAGIONE 2015/2016

5 Commenti dei lettori »

1. Gordon Gekko ha scritto:

12 luglio 2009 alle 12:13

Cos’è?

La rubrica del fai-da-te?



2. filippo ha scritto:

12 luglio 2009 alle 21:17

@Maggio:

io spero che tu stia scherzando.
io sono un’abbonato dai tempi di tele+1 e tele+2…e di tv a pagamento ne so qualcosa (anche se non so ancora cosa mi spinga a non buttare l’abbonamento nel cesso)….oltre ad esser stato il mio lavoro per 5 anni.

1) non è affatto vero delle 4/5 ore filate di eros su FX e su E…ci son solo valanghe di telefilm (Pierino in una settimana lo replicano 10 volte almeno), filmetti e su E gossip a manetta!
2) la maggior parte sono zolfe american/pinup trite e ritrite…repliche su repliche…cose che a un maschio in genere fanno schifetto.
3) (la più importante): non pensi che per evadere dal polpettone propagandistico femminista di rai e mediaset (con robine a dir poco vomitevoli per tutta la stagione, quali: “uomini e donne”, “pomeriggio cinque”, “italia allo specchio”, “la vita in diretta”, “uno mattina”, “insieme sul due” ecc ecc ecc…), sia il minimo che almeno i canali tematici a pagamento offrano qualcosina (cosa che comunque non fanno) a noi uomini??
no dico….ma davvero non vedete la propaganda femminista che ammorba i canali generalisti 24H su 24H da un paio d’annetti a questa parte?
escludendo ultimamente Sarabanda e un paio di “bicchieri di vino nel mare”, sulle ammiraglie e dintorni ormai sembra di esser tornati agli anni 60′…quando anche una caviglia femminile faceva scandalo.

e poi parliamoci francamente…se tu non mi cancellassi i link, ti darei le prove concrete che oltre la fantomatica “donna oggetto” (cosa che non esiste dal momento in cui una ragazza usufruisce del libero arbitrio), in tv appaiono NON raramente anche diverse “tartarughe” e pettorali nonchè pacchi e contropacchi.

mah



3. Gordon Gekko ha scritto:

12 luglio 2009 alle 22:11

Giusto!

Ora scusate

vado a bruciare un boxer in piazza



4. Cristian Tracà ha scritto:

13 luglio 2009 alle 01:15

Il post non propone alcuna valutazione del tasso di erotismo dei programmi nè si schiera su posizioni femministe; è una semplice constatazione del fatto che da giugno è aumentata la concentrazione, nel numero intendo, di programmi che simultaneamente ammiccano in qualche modo al sesso. Gioco a 4, fantasies, hotel erotica vanno in onda ogni sera, poi ognuno giustamnete valuta la qualità di tale erotismo…
Chi scrive non condivide assolutamente le ipocrisie di chi dice che la tv italiana è volgare, basti vedere come negli altri paesi ci sia un tasso molto più alto di nudi e sessualità esplicita e pensa che sarebbe meno perbenista il fatto di mandare in chiaro trasmissioni più erotiche anche in Italia.



5. filippo ha scritto:

13 luglio 2009 alle 14:08

@ Cristian Tracà:

allora perchè non fate un bel post intitolato: “la tv delle donne”? ed elencate la sfilza programmi per donna in onda su tutta la tv??
una tv dove addirittura si fa “pubblicità progresso” e “violenza psicologica” CONTRO gli uomini, con spot vergognosi come quello adMoira andato in onda per un mese qualche tempo fa.
No. Tu sei daccordo con me, ma fomenti il luogo comune secondo cui la tv è ancora maschilista.
vabbè



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.