21
novembre

MEDIASET ALLA CONQUISTA DI ENDEMOL?

Mediaset / Endemol @ Davide Maggio .it*

La notizia risale al 28 settembre scorso quando il quotidiano olandese Telegraaf ha annunciato una possibile alleanza tra Mediaset e John De Mol per rilevare la famosa casa di produzione ENDEMOL.

John De Mol, infatti, dopo averla creata ha pensato bene di vendere la Sua società alla spagnola “Telefonica” per la cifra record di 5.5 miliardi di Euro ma, a quanto pare, è intenzionato a riappropriarsi del Suo “gioiello”.

Il partner di questa operazione dovrebbe essere per l’appunto Mediaset che, oltre ad affidare già da tempo ad Endemol la produzione di numerosi programmi del palinsesto delle propri reti, condivide con la casa di produzione olandese la proprietà di MediaVivere, la società che produce, in esclusiva, soap e fiction per le reti del biscione.

La Endemol che attualmente opera nel nostro paese tramite Endemol Italia S.p.A., Endemol Italia Holding S.p.A., Palomar s.r.l., YAM112003 s.r.l. e MediaVivere s.r.l. potrebbe diventare, grazie all’entrata in scena di Mediaset, tutta (o quasi) italiana.

Per il momento, come ha precisato un’ansa del 20 novembre, non ci sono da parte degli interessati conferme o smentite.

[* : il logo NON è il logo ufficiale di Mediaset S.p.A. e ha il solo scopo di presentare il post. I proprietari dei rispettivi marchi posso chiedere la cancellazione del presente logo contattando davidemaggio.it via email - mail@davidemaggio.it ]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mediaset esce da Endemol
MEDIASET ESCE DA ENDEMOL. QUALI SARANNO LE RIPERCUSSIONI SULLE SCELTE EDITORIALI?


Roberto Cenci
BALLANDO VS BAILA: IL GIUDICE RIMANDA LA DECISIONE A SETTEMBRE. SODDISFAZIONE PER LA CARLUCCI


Milly Carlucci tribunale
MILLY CARLUCCI VS BAILA: OGGI LA PRIMA UDIENZA IN TRIBUNALE. CHI HA RAGIONE?


Poker @ Davide Maggio .it
SULLE RETI MEDIASET SI GIOCHERA’ D’AZZARDO

5 Commenti dei lettori »

1. Anonimo ha scritto:

21 novembre 2006 alle 21:21

Beh, mi sembra piuttosto strano che un colossone si faccia acquistare da un colossino…. comunque porterebbe sicuramente qualche vantaggio a noi italiani…



2. Roberto.DAndrea ha scritto:

21 novembre 2006 alle 21:22

come sempre mi dimentico di controllare… sono io lanonimo!



3. Anonimo ha scritto:

21 novembre 2006 alle 21:35

Scusatemi tutti per questo hot, ma chiedo scusa soprattutto al caro Davide Maggio che seguo costantemente. Vivo in Germania ed ho installato la parabola per poter vedere tutti i miei programmi italiani preferiti. Ora, da qualche tempo oramai è diventata una lotta incredibie tra le varie reti, programmi che dovrebbero iniziare alle 21.00 iniziano alle 21.30 se si è fortunati. Io faccio un lavoro che mi tiene fuori casa parecchie ore al giono, a volte anche fino a tarda sera, per cui programmo il videoregistratore per non perdermi i miei programmi…..conclusione…..quasi tutti i miei programmi preferiti sono a metà tra ritardi di inizio e pubblicità varie……Quando finirà tutto questo?….pensano che il pubblico sia una massa di fantocci che pagano e stanno zitti a guardare le loro diatribe??? E pensare che per poter installare la parabola nel condominio in cui vivo ho dovuto chiamarli in causa!!!…..Ma in Italia…nessuno reagisce??? Tutti pagano canone senza fiatar



[...] avevo parlato alcuni mesi fa ma la conclusione dell’accordo è arrivata solo [...]



5. Nickmasies ha scritto:

14 maggio 2007 alle 18:30

E adesso con Media$et che ha acquistato il 75% di Endemol cosa succede? A Striscia non diranno piu che Affari Tuoi è truccato? Che i giochi che fanno dalla Clerici sono tutti veri e che non si favorisce un concorrente che telefona piuttosto che unaltro? E strana questa cosa..che Mediaset gestisca in larghissima parte una casa di produzione che gestisce programmi anche sulla Rai..e su La 7 (Credo)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.