7
novembre

LE DONNE SOTTOVETRO DI ENRICO RUGGERI. SI PARTE CON LOREDANA BERTE’ E MAURIZIA PARADISO

Enrico Ruggieri @ Davide Maggio .it

Non chiedetemi perchè, ma chi vi scrive, strenuo sostenitore della teoria per la quale la tv dovrebbe esser fatta da professionisti del piccolo schermo, deve contraddirsi.

Sarà probabilmente l’eccezione che conferma la regola, ma Enrico Ruggeri, professionista si, ma in un settore diverso, quello della musica, mi piace nelle vesti di presentatore. Mi piace lo stile pacato ed educato che lo contraddistingue. Mi piace la sua conduzione che privilegia l’ascolto dell’interlocutore. Mi piace l’atmosfera un po’ tenebrosa dei suoi salotti in seconda serata. Mi piace il suo ”raccontare” le donne.

Ed è proprio di donne che si occuperà nel nuovo show in partenza il prossimo mercoledi in seconda serata su Italia1. Quello che le Donne Non Dicono, però, si occuperà di donne in maniera particolare. Il programma del noto cantante, infatti, avrà una location decisamente singolare, che pur togliendo un po’ di intimità e “riservatezza” al programma, è certamente interessante e originale da un punto di vista mediatico.

Utilizzato spesso dalle più prestigiose emittenti radiofoniche,  anche il nuovo talk di Italia1 ricorrerà ad un trasloco per portare il set direttamente in Galleria Vittorio Emanuele dove, in un cubo trasparente, si avvicenderanno le ospiti di Ruggeri. All’interno della struttura, oltre alla protagonista della puntata, sarà presente, in una zona nascosta, un personaggio misterioso, legato alla vita della donna, che ascolterà il racconto e farà un bilancio della vita della protagonista.

Il primo appuntamento con le registrazioni del programma, aperte al pubblico, è per questo pomeriggio alle 17.30 quando “sottovetro” troveremo Loredana Bertè e Maurizia Paradiso.



Articoli che potrebbero interessarti


Carlo Cracco
CARLO CRACCO APRE IN GALLERIA A MILANO


Enrico Ruggieri @ Davide Maggio .it
QUELLO CHE LE DONNE DIRANNO AD ENRICO RUGGERI


Loredana Bertè
Live – Non è la D’Urso: Salvini, Bertè e Panzironi ospiti della seconda puntata


Enrico Ruggeri
Una Vita Da Cantare: Enrico Ruggeri racconta la canzone d’autore italiana

10 Commenti dei lettori »

1. Il criticone TV ha scritto:

7 novembre 2008 alle 15:12

La sola cosa che non capisco, è lostinazione a palinsestuare i programmi di Ruggeri sempre in seconda serata, visto lottimo riscontro che “”Il Bivio”" ha ottenuto nella prova della prima serata



2. Mari611 ha scritto:

7 novembre 2008 alle 15:19

Condivido lopinione di criticone e aggiungo che Ruggeri ha di piacevole anche il suo accento alla “”Macario”" che lo rende particolarmente affabile e “”alla mano”". Personalmenmte apprezzo anche le due donne sottovetro. Sono sicuramente sopra le righe, ma sono anche dei “”personaggi”" che non hanno nulla a che spartire con le solite sciacquete a cui siamo ahinoi tristemente abituati :)



3. Francesco ha scritto:

7 novembre 2008 alle 17:27

vi ricordo che pur apprezzando enrico ruggeri il suo programma è stato trasmesso anche in prima serata destate ma gli ascolti sono stati assai bassi..meglio sicuramente in seconda serata..ha piu successo!!



4. Mattia Buonocore ha scritto:

7 novembre 2008 alle 20:49

Interviste a donne “”speciali”" è il concept della trasmissione ,che detto ricorda molto quello di Grimilde…Non ditelo a dente-avvelenato-Parietti, allora…



5. alexa ha scritto:

7 novembre 2008 alle 22:19

Meglio cantautore.



6. GIOBOND ha scritto:

8 novembre 2008 alle 19:02

Ieri pomeriggio, per puro caso poichè stavo andando a casa dopo una giornata di ufficio, mi sono ritrovato a passare in corso vittorio emanuele a milano ed ho visto che in galleria san carlo (credo), cerano dei flash e cos mi sono avvicinato. In quel momento ruggeri e la bertè entravano nel cubo per lintevista. Buona la scenografia e particolare, il contorno fatto di curiosi, fotografi e fans hanno fatto il resto. Mi sono fermato una decina di minuti ad ascoltare, ero dietro la telecamera che riprendeva ruggeri in primo piano. Certo che nn è facile intervistare una come la Bertè che parla solo lei senza un filo logico. ogni tanto mi sbellicavo dalle risate e lui serio o con qualche sorriso nascosto con le mani sulla bocca proseguiva quella che doveva essere un intervista e nn un monolgo della bertè. Non mi dico il suo look…guardatela mercoled in tv, anche se qualche foto gira in rete. Lui mi è piaciuto, lei assurda, sia nel parlare sia nel modo di vestirsi… ah, intervista senza occhiali da sol



7. Silvia ha scritto:

13 novembre 2008 alle 19:51

Enrico Ruggeri non ha deluso, ieri sera, le mie aspettative… Certo è che non mi aspettavo nulla di diverso dallo squallido mercificio della ormai allo sbando Loredana Bertè. Premetto che non apprezzo Ruggeri nemmeno come cantante mentre la Bertè è stata (e rimane) secondo me una grande interprete della musica italiana. Ruggeri è incapace di condurre nel vero senso della parola: procede a tentoni e senza riuscire a dare unimpronta personale al dialogo (dialogo?) con linterlocutrice. I suoi pallidi tentativi di contenere la disordinata follia della Bertè sono andati tutti a vuoto e lintera trasmissione è stata una accavallarsi continuo e insostenibile di frasi sconnesse berciate a gran voce da Loredana su spezzoni di un passato che alla stessa protagonista non f davvero bene rivangare. Che dire? Squallido vedere Renato Zero ripreso mentre firma autografi alle cameriere dellalbergo la sera del presunto tentato suicidio della Bertè. Squallido assistere alla disfatta di una donna di carattere come



8. ricky ha scritto:

13 novembre 2008 alle 23:18

Silvia, ma cosa dici? La trasmissione è accattivante, Enrico è un grande autore e musicista e anche come conduttore molto efficace…tra laltro, uno dei pochi cantanti che sanno usare il congiuntivo….Quanto alla Bertè, è stata straordinaria!!! Quanta vita vissuta da quelle parole, quanta rabbia giustamente ostentata… Lunica cosa squallida sono stati tutti quei bip..ma che senso avevano? Tra laltro, mi sarebbe piaciuto sentire i nomi (oscurati) di quei personaggi che infangarono limmagine di Mia Martini…Gi , perchè oggi tutti dicono che Mim fu vittima di incredibili dicerie, ma nessuno fa i nomi di coloro che la costrinsero a unesistenza infernale..anzi oggi tutti dicono : “”Povera Mim”"….ma allora chi la calunniò? Ah Silvia, dimenticavo…squallida è anche la tua penosa recensione…



9. Silvia ha scritto:

14 novembre 2008 alle 01:34

Trovo che lo spettacolo di ieri sera non ha dato a nessuno la possibilit di conoscere meglio la protagonista: – spesso non si capiva assolutamente quale fosse il nesso tra la domanda e la risposta – ne è uscita una persona, la Bertè, ridotta a “”macchietta”" – tutti gli argomenti sono stati trattati in modo assolutamente superficiale e inconcludente Questa naturalmente è soltanto la mia opinione.



10. elena ha scritto:

20 novembre 2008 alle 18:09

Salve..ho visto per ora entrambe le puntate del programma, e devo ammettere che son state molto molto interessanti.. Ho apprezzato molto la Berte….e la spontaneita della Paradiso. Anche lambientazione è ottima…non avrei mai immaginato vedere unintervista in un cubo….anche la struttura stessa del tavolo per le domande mi ha incuriosito,e sopratutto è bella la scelta di omaggiare lospite con un bel mazzo di fiori..gentile omaggio alle signore…finalmente si è visto un mazzo degno di quel nome. Normalmente in tv si vedono di quei fiori da far rabbrividire…un 10 e lode al fiorista…chissa chi lavra realizzato..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.