14
luglio

COMINCIAMO BENE?

Michele Mirabella, conduttore di Cominciamo Bene Estate

Nel marasma di repliche che popola la tv di questo periodo (ci si auspica che Don Matteo sia stato registrato con le vecchie video casette, nella speranza che prima o poi si smagnetizzino), Cominciamo Bene Estate sembra essere un’oasi nel deserto. Nonostante l’oasi in questione abbia acque putride infestate dal virus della malaria, cocchi marci che non verrebbero mangiati neanche dagli affamati isolani della Ventura e palme popolate da formiche Marabundas che spolperebbero un bovino intero con tanta ferocia che neanche Vissani nei suoi ristoranti, pur sempre di oasi si dovrebbe parlare.

Nell’oasi di Cominciamo Bene Estate c’è una specie autoctona che vive e prolifica solo in determinati periodi dell’anno, da giugno a ottobre e da dicembre a gennaio, in barba a tutte le regole imposte dalla natura che spingo gli animali ad andare in calore nel periodo primaverile. Stiamo parlando di Michele Mirabella, il quale appare nel secondo periodo dell’anno con in testa solo argomenti come “la prostatite”, “i problemi di disfunzione erettile”, “la pressione alta e la pressione bassa” e “le unghie incarnite”.

Mirabella si aggira nello studio di Cominciamo Bene come un maestro che controlla i propri alunni nel momento di un compito in classe, nessuno si meravigli se in qualche occasione possa volare qualche scappellotto agli ospiti o al pubblico nelle prime file, indistintamente. E nulla di strano se può capitare di vedere Arianna Ciampoli di faccia al muro all’angolo del vidiwall, evidentemente perché è stata  messa in castigo.

A proposito della Ciampoli, la poveretta è costretta a soccombere all’ego smisurato di Mirabella: è per questo che all’interno della trasmissione deve occuparsi esclusivamente dei casi umani, di intervistare personaggi che fanno la marchetta del proprio libro, di dare una spazzata allo studio quando si spengono le luci e di sturare i lavandini quando si otturano.  Cose che per altro Mirabella si è rifiutato di fare.



Articoli che potrebbero interessarti


Andrea Vianello
AGORA’ E APPRESCINDERE I NUOVI PROGRAMMI DELLA MATTINA DI RAI3


Rai 3, logo
RAI3, PALINSESTO AUTUNNO 2010: SI CONFERMA RETE DI SERVIZIO CON UN NUOVO DAYTIME E IL RITORNO DI GNOCCHI E BAUDO.


Luigi De Magistris, Titolo V
«Titolo V» senza mordente. De Magistris segue la guerriglia accomodato in studio


Titolo V, Roberto Vicaretti e Francesca Romana Elisei
Titolo V: Rai3 dà voce al territorio nel nuovo talk del venerdì

8 Commenti dei lettori »

1. tinina ha scritto:

14 luglio 2010 alle 11:43

Preferisco un Mirabella che ha, sì, un ego smisurato ma anche cultura, educazione ed un’ottima conoscenza della lingua italiana a qualcun’altro che ha un ego smisurato e ………. basta!



2. ale ha scritto:

14 luglio 2010 alle 17:14

scusate, sarà il caldo, ma non ho proprio capito dove vuole andare a parare questo articolo.



3. Marziano Torresi ha scritto:

14 luglio 2010 alle 17:16

che Mirabella è uno spocchioso



4. Giovanni ha scritto:

14 luglio 2010 alle 18:43

Condivido quello che ha detto tinina, almeno Mirabella sa come si fa la tv ed entra nelle case degli italiani con educazione, basta vedere i nuovi acquisti della Rai per preferire decisamente Mirabella un milione di volte.



5. Zed ha scritto:

14 luglio 2010 alle 22:35

Quoto titina al 100%!



6. SaraLurker ha scritto:

15 luglio 2010 alle 02:28

Quoto tutti tranne Marziano Torresi.

Fin quando la “spocchia” resterà educata, libera, mai prevaricante, acculturata e professionale Ben Vengano le Persone “Spocchiose” come Mirabella.

Ogni tanto, quando i meriti ci sono tutti la presunzione nel mostrarli è del tutto lecita.

Io non so che scopo dovesse avere questo articolo, ma il mio modesto parere mi suggerisce che sarebbe meglio parlare di ciò che fa davvero male IN ed ALLA Tv italiana senza perdere troppe parole per sottolineare piccoli difetti di bravi conduttori di buoni programmi.

Ovviamente è solo la mia opinione per cui vale meno del due di picche.



7. annina ha scritto:

15 luglio 2010 alle 11:47

Ho concluso la lettura pensando che mancasse un pezzo all’articolo!
Ma come e’ stato scritto, di grazia?

Non amo Mirabella, ma lo preferisco certamente ai nuovi personaggi privi di qualunque spesosre, professionale e umano, che si stanno accaparrando posti di rilievo nella TV, pubblica e non.



8. Luigi ha scritto:

23 gennaio 2011 alle 04:25

Mirabella è indiscutibilmente un gran conduttore, molto colto, rispettoso, educato e simpatico: UNICO nel panorama televisivo senza rivali.
Ha il dono della conduzione che gestisce con maestria e grande eloquenza qualunque sia l’argomentazione, Elisir docet. In “Comincimo Bene Estate”, ottimo programma, si avvale nella conduzione della brillante e simpaticissima Arianna Ciampoli, molto preparata e dotata di grande sensibilità ed umanità, oltre che molto affascinante e riservata, a differenza delle “colleghe”…: un’ottima scelta riconfermata dal Prof Mirabella. Gli invidiosi tacciano!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.