1
dicembre

Rai2, Massimo Lavatore nuovo direttore ad interim

Massimo Lavatore

Cambio di comando a Rai2. Il Consiglio di Amministrazione della Rai, riuntosi oggi sotto al presidenza di Marinella Soldi, ha espresso parere favorevole alla proposta di nomina di Massimo Lavatore a nuovo direttore ad interim della rete. Il dirigente prenderà il posto di Ludovico Di Meo, del quale era già vice.

Lavatore, prossimo alla pensione, coprirà l’incarico per i prossimi mesi fino a giugno, quando diventeranno operative le nuove direzioni di Genere, che di fatto rimpiazzeranno quelle di rete come spiegato dallo stesso AD Rai Carlo Fuortes. Il suo compito sarà dunque quello di traghettare Rai2 verso la nuova impostazione aziendale.

In Cda, l’unico voto contrario al nuovo direttore di Massimo Lavatore è stato quello del consigliere Riccardo Laganà. Un gesto polemico nei confronti dell’AD: il rappresentate dei dipendenti Rai, infatti, si è anche opposto al piano di incentivi all’esodo (il secondo dopo quello della gestione Salini che si è concluso di recente). Piano che è rivolto a tutti, quadri, impiegati e operai Rai.

L’avvicendamento alla guida della seconda rete Rai era già previsto da tempo. L’ormai ex direttore del canale, Ludovico Di Meo, a settembre era stato infatti nominato nuovo Direttore generale di San Marino RTV, società partecipata al 50% da Rai.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Detto Fatto
Detto Fatto, indignazione per il tutorial sexy sui tacchi. Il direttore di Rai2: «Errore gravissimo, mi scuso»


Francesca Fagnani, Alessandro Giuli
Seconda Linea su Rai 2, il talk ’sperimentale’ di Fagnani e Giuli parte con Bonolis e un cast di tutto rispetto. «Non abbiamo aspettative di ascolto»


Paola Ferrari - 90° Gol Flash
Rai 2 nel pallone!


Che Dio ci Aiuti
Palinsesti Rai, gennaio/marzo 2023 – Su Rai 1 scorpacciata di fiction, ma Schiavone resta su Rai 2. Cucciari torna su Rai 3

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.