9
settembre

Ludovico Di Meo saluta Rai2, sarà Direttore Generale di San Marino RTV – Le nuove nomine Rai

Ludovico Di Meo

Ludovico di Meo non sarà più direttore di Rai2. E’ uno degli effetti del CdA Rai riunitosi oggi sotto la presidenza di Marinella Soldi e alla presenza dell’Amministratore Delegato Carlo Fuortes. Di Meo è in uscita dalla seconda rete in quanto designato come nuovo Direttore generale di San Marino RTV, società partecipata al 50% da Rai in base ad un accordo vigente tra i Governi dei due Paesi. Questa, tuttavia, non è stata l’unica decisione dell’assemblea, che ha predisposto un vero e proprio valzer di nuove nomine.

Nel corso della seduta, infatti, l’AD Fuortes ha informato il Cda sulle nomine relative all’area corporate, tutte coperte da risorse interne all’Azienda: Giuseppe Pasciucco, già Cfo, è stato nominato Direttore Staff dell’Amministratore Delegato; di conseguenza, Marco Brancadoro assumerà il ruolo di Cfo e Giorgio Russo quello di Direttore Pianificazione strategica e controllo di gestione.

Roberto Ferrara diventa Direttore Canone e Beni artistici. Fuori invece Marcello Giannotti: a Pierluigi Colantoni è stata infatti affidata la Direzione Comunicazione, nel cui ambito è inserito l’Ufficio Stampa, di cui diventa responsabile Stefano Marroni. L’AD Carlo Fuortes, che nel giro di pochi mesi ha impresso un personale cambio di rotta all’azienda, avrà l’interim per il ruolo di Direttore Generale Corporate.



Articoli che potrebbero interessarti


Carlo Fuortes, AD Rai
Rai: ok a modello organizzativo per Generi. Traduzione: i direttori di rete conteranno ben poco


Carlo Fuortes
Rai, Carlo Fuortes striglia i predecessori: «Budget in perdita inaccettabile per un’azienda che ha il canone». E punta al pareggio


Stefano Coletta
Rai, le nuove direzioni di rete: Coletta a Rai1, Di Meo a Rai2, Calandrelli a Rai3. Domani la decisione del Cda


Carlo Fuortes
Rai, Fuortes: «Canone troppo basso. Faremo valutazioni costi-benefici sui canali tematici»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.