19
ottobre

Tutta colpa della Fata Morgana: Nicole Grimaudo e Davide Iacopini su Rai1 tra superstizione e lieto fine

Tutta Colpa della Fata Morgana - Nicole Grimaudo e Davide Iacopini

Tutta Colpa della Fata Morgana - Nicole Grimaudo e Davide Iacopini

Nicole Grimaudo torna ad animare il ciclo Purché Finisca Bene a distanza di sette anni da La Tempesta, e lo fa con il film tv Tutta Colpa della Fata Morgana, in onda questa sera su Rai 1 alle 21.25 ed ambientato nella sua Sicilia. Una commedia romantica in cui non manca una nota di occulto, vera o strumentale che sia, e che avrà come protagonista maschile Davide Iacopini, visto di recente al fianco di Alessandro Preziosi in Masantonio – Sezione Scomparsi.

Diretto da Matteo Oleotto, già regista di Volevo Fare la Rockstar e dell’altro film “a lieto fine” Mai Scherzare con le Stelle!, il film tv vede nel cast anche Tecla Insolia, lanciatissima nella fiction italiana dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 2020 tra le Nuove Proposte: da allora ha già recitato in Vite in Fuga e La Bambina che non Voleva Cantare, in cui ha dato vita ad una giovanissima Nada. Con lei anche Corrado Fortuna, Claudia Potenza e Aurora Quattrocchi.

Al centro della trama ci sarà Gabriella (Nicole Grimaudo), il cui grande sogno si è appena infranto: insieme alla sua amica Anna (Claudia Potenza) voleva aprire la prima spadara a gestione femminile di Scilla, ma un imprenditore di Milano le ha rovinato i piani, comprando la casa diroccata dove avrebbe dovuto sorgere l’attività. Il guastafeste si chiama Claudio (Davide Iacopini), self-made man grondante ottimismo e idee “smart”, uno che invece della spadara ha pensato di costruire un boutique hotel. Deve soltanto trovare qualcuno del posto che lo aiuti a trovare gli arredi giusti, ultimo tassello per iniziare i lavori in cantiere.

Destino vuole che Claudio si rivolga proprio a Gabriella. Sulle prime la donna vorrebbe respingerlo, poi riflette diabolicamente su un’idea maturata dopo una chiacchierata con la nonna magara (Aurora Quattrocchi), e accetta il lavoro. Poiché l’hotel sorgerà sulle ceneri della ‘casa del violinista’, un luogo considerato maledetto, Gabriella farà diventare reali le dicerie con l’aiuto di Anna, moglie del capocantiere Pasquale (Corrado Fortuna), e saboterà i lavori.

Intanto, dopo l’iniziale diffidenza, tra Gabriella e Claudio s’instaura un rapporto di complicità: lei, che aveva perso fiducia nel genere maschile dopo l’abbandono del compagno, inizia ad aprirsi; lui, che reputava i meridionali pigri e inaffidabili, è affascinato dalla sua energia e la stima perché sta crescendo una figlia (Tecla Insolia) da sola. Ma Gabriella ha in mente ben altro: sfruttando la leggenda del violinista scomparso, si traveste da vecchio e suona il violino in paese, diffondendo la musica con un altoparlante nascosto. Gli scillesi sono terrorizzati e i lavori subiscono una battuta d’arresto. Claudio, disperato, cerca l’appoggio di Gabriella, che inizia ad avere i primi sensi di colpa. Tra i due c’è un momento di tenerezza, ci sono i presupposti per un bacio, ma lei è di fronte a un dilemma morale: come farà a conciliare il piano per sabotare il boutique hotel con l’amore nascente per Claudio?



Articoli che potrebbero interessarti


Digitare il Codice Segreto - Neri Marcorè
Con Neri Marcorè finisce sempre bene


Mai scherzare con le stelle
Mai scherzare con le stelle! e Al Posto Suo: su Rai1 due nuovi film del ciclo Purché finisca bene


Basta un paio di baffi 8
Purché finisca bene: Basta un paio di baffi apre il nuovo anno della fiction Rai


Piccoli Segreti Grandi Bugie 3
PICCOLI SEGRETI, GRANDI BUGIE: AL VIA SU RAI 1 IL NUOVO CICLO DI FILM TV… A LIETO FINE

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.