27
giugno

E SE LE VELINE CADESSERO NE “LA BOTOLA”?

La Botola @ Davide Maggio .it

di Vincenzo Bonafede per DavideMaggio.it 

Finiti gli Europei di Calcio 2008, RaiUno è pronta a dar battaglia alle Veline di Antonio Ricci.

Orfana de I Soliti Ignoti, la prima rete della Tv di Stato scenderà in campo con un nuovo format targato Endemol con l’obiettivo di trainare più telespettatori possibili verso il programma di prima serata.

Lunedi 30 giugno, alle 20.40, debutterà La Botola, programma che vedrà ancora una volta Fabrizio Frizzi alla guida dell’access prime time dell’ammiraglia di Viale Mazzini, dopo il successo dell’estate scorsa. Il format, tratto da You Are The Star, non è propriamente un quiz, nè un mini varietà e tantomeno un reality. Si tratta di un people-show in cui gente comune si sfida con esibizioni di canto o ballo o con sketch comici, che verranno giudicate dal pubblico presente in studio. La particolarità, che dà il nome al programma, è che chi perderà cadrà in una botola che finisce direttamente in una piscina.

Il gioco è articolato in forma di torneo e basato su sfide ad eliminazione diretta, l’obiettivo è la vincita finale di 200.000 euro. Per aggiudicarsi il premio in palio i concorrenti dovranno “sopravvivere” alla Botola, elemento centrale del programma, che si aprirà sotto i “perdenti” facendoli precipitare in piscina, vestiti e con un plateale tuffo di oltre un metro.

La partecipazione al torneo è aperta a persone di ogni età e provenienza che si sfideranno in gare a due attraverso esibizioni rappresentative di un’arte, un mestiere. Al termine dell’esibizione i due concorrenti, ciascuno in piedi sopra una Botola, attenderanno il responso della giuria composta dal pubblico, sotto il controllo del notaio. La Botola si aprirà sotto il concorrente che avrà totalizzato la percentuale di voti più bassa e sarà proprio il conduttore, Fabrizio Frizzi, che azionerà la leva per “l’eliminazione”.

Alla Finalissima parteciperanno i concorrenti che, di puntata in puntata, saranno riusciti a “sopravvivere” alla Botola e il vincitore si aggiudicherà il ricco premio in denaro.

Mandato in soffitta I Soliti Ignoti, La Botola sicuramente sarà un diversivo. Chi non vorrà seguire le selezioni delle prossime Veline di Striscia avrà una alternativa. Certo è, però, che l’idea non è proprio originale.

Senza essere esperti di televisione, il nuovo programma di RaiUno ricorda tanti altri programmi andati in onda sia in Rai che a Mediaset. Senza considerare la Corrida e i vari programmi che a lei si sono ispirati, la somiglianza che salta di più all’occhio è proprio quella con Cultura Moderna che verteva, anch’essa, sull’esibizione di gente comune. La piscina, invece, richiama un’altro programma dell’estate, di qualche anno fa, ovvero Beato Tra Le Donne.

Poca aria di novità, dunque. RaiUno avrebbe ben potuto sfruttare l’estate non solo per sperimentare nuove idee ma anche per testare nuovi conduttori, soprattutto in considerazione della delicata situazione di Affari Tuoi che è alla ricerca del successore di Flavio Insinna.

Il cambio di conduzione di un programma rodato, infatti, costituisce un rischio non indifferente per una rete come Rai1 e per una fascia importantissima come l’access. Soprattutto quando il format dà già segni di stanchezza.

La sperimentazione di un’idea non prettamente estiva e poco originale come La Botola avrebbe potuto consentire a Viale Mazzini di avere già pronto un paracadute, in caso di debacle di Affari Tuoi. Certo, tra i papabili sostituti, spicca, com’è noto, il nome di Luca Giurato, che, messa in un cassetto la sveglia, si presterebbe al sadismo del Dottore in veste di conduttore di game show. Ma se c’è chi già sente aria di successo non ha considerato che la conduzione di Giurato servirebbe, su un piatto d’argento, gustosissimo materiale per Striscia la Notizia che da anni si occupa delle presunte magagne del game, suo diretto concorrente, e proprio di Giurato, fornitore ufficiale di papere.

E se, invece, in barba a qualunque previsione, in Rai avessero intenzione di far prendere in mano a Fabrizio Frizzi le redini di Affari Tuoi?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


E SE LE VELINE CADESSERO NE "LA BOTOLA"?
STASERA LA FINALE DE “LA BOTOLA”: CHI RIMARRA’ ALL’ASCIUTTO, CON 200.000 EURO IN TASCA?


Fabrizio Frizzi
Techetechetè ritorna con gli omaggi a Fabrizio Frizzi e Massimo Troisi


Fabrizio Frizzi
Fabrizio Frizzi: gli appuntamenti Rai per ricordare l’amato conduttore


MARIA DE FILIPPI
Pagelle TV del 2018 – I Promossi

12 Commenti dei lettori »

1. DAVIDE69 ha scritto:

27 giugno 2008 alle 17:39

Lidea la trovo per niente originale e non mi spiego per quale motivo continuano a importare Format dallestero,ma noi in Italia a livello autorale siamo messi cosi male,oppure cè qualcosa che impedisce a nuove idee di venire a galla?? Volevo approfittarne per farti il mio in bocca al lupo per la tua collaborazione con DM. Ciao!!!



2. silvia78 ha scritto:

27 giugno 2008 alle 17:56

Intanto in bocca al lupo anche da parte mia, poi che dire ?? Non la trovo nemmeno io unidea di quelle originali, però far cadere le veline nella botola sarebbe carino.. :D Non sopporto il programma di ricci “”veline”", lo trovo veramente stupido, e le ragazze che vanno l a farsi pigliare per il c..o le trovo davvero di bassa intelligenza ( scusate ma questo cult di diventare velina non lo sopporto proprio!! ). Detto questo, anche se lidea non è originale, io proverò a guardarlo, di noioso che sia, mi divertir di più delle veline. ( Spero di non aver offeso nessuna, non era mia intenzione )



3. Vincenzo Bonafede ha scritto:

27 giugno 2008 alle 18:30

@DAVIDE69 e Silvia78 : Innanzitutto crepi il lupo. Per quanto riguarda gli autori, penso che nel nostro paese ce ne siano, tanti e bravi. Quello che manca è, secondo me, la voglia, da parte di Mediaset e Rai, di rischiare ed investire sulle novit . Ma n



4. sanjai ha scritto:

27 giugno 2008 alle 18:48

niente di nuovo in questo programma.come dice larticolo ricorda cultura moderna…che ricorda i raccomandati…che ricordano la corrida… veline spero affondi…sarebbe anche un bel bagno dumilt per ricci. @vincenzo bonafede:beh 1 vs 100 per la ragioni che sappiamo non mi pare lesempio migliore :-)



5. DAVIDE69 ha scritto:

27 giugno 2008 alle 18:52

@VincenzoBonafede:probabilmente hai ragione,ma dovrebbero anche capire che quello che per gli Olandesi può essere una novit per noi potrebbe essere trito e ritrito,inoltre bisognerebbe tenere conto delle diversit culturali,un popolo può essere attra



6. Lele ha scritto:

27 giugno 2008 alle 19:35

@Silvia78 Ma naturalmente anche qua ci saranno 6 indispensabili “”botoline”" (azzeccatissimo il cambio di vocale o–>u con cui qualcuno ha gi ironizzato) ;)



7. Ale85 ha scritto:

27 giugno 2008 alle 21:08

Sar un floppissimo sicurissimo, “”Soliti ignoti”" si è difeso bene con “”Striscia la notizia”" (nonstante i record del programma di Ricci quando c era Fiorello). “”Veline”" la prossima settimama far il record d ascolti!!!!



8. Dado83 ha scritto:

27 giugno 2008 alle 22:19

Come hanno detto gi in molti il format ricorda diversi programmi gi visti… Secondo me le varie sfide saranno appassionanti. Cè da considerare lelemento eliminazione dei concorrenti che va molto in tanti programmi,poi le “”Botoline”" faranno la loro figura. Un grande in bocca al lupo al bravo Frizzi,un grande professionista! :-)



9. Vincenzo Bonafede ha scritto:

28 giugno 2008 alle 01:04

@DAVIDE69: Io ho cercato sul sito Olandese di Endemol, ma il sopracitato format non lho trovato tra i programmi prodotti. Quindi o non è stato un successo, o non lo trasmettono più e basta oppure io ho dei problemi con lolandese/inglese. Comunque, m



10. Chicco ha scritto:

28 giugno 2008 alle 12:43

Sarò presente questo pomeriggio alla registrazione della prima puntata della trasmissione agli studios di Roma. Vi farò sapere che ne verr fuori. :D



[...] · Archiviato in Intrattenimento, Anteprime DM . Con oltre 36 ore di anticipo, ecco La Botola! [...]



12. francino ha scritto:

11 luglio 2008 alle 09:43

Chicco ma come hai fatto ad assistere come pubblico? è complicato? dove è che lo registrano? grazie e a presto



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.