19
maggio

Mattino Cinque parla del Governo, Monica Cirinnà: «Siete la tv di un editore che ha un partito, attenzione». Raffica di repliche: «Inaccettabile. L’editore è Pier Silvio» – Video

Mattino Cinque, Monica Cirinnà

Voi siete la televisione di un editore che ha anche un partito politico“. La senatrice Pd Monica Cirinnà ha polemizzato così in diretta su Canale5. L’accusa, lanciata al conduttore e agli ospiti di Mattino Cinque, ha scatenato la bagarre. 

Durante il talk show dell’ammiraglia Mediaset si parlava dei poveri in aumento e delle code di persone costrette a ricorrere all’assistenza dell’associazione Pane Quotidiano. Alle obiezioni del conduttore su alcune negligenze governative (“Gli aiuti alle famiglie non sono arrivati, l’Inps ci ha messo mesi per far arrivare i bonus, mesi per la cassa integrazione… Glielo devo ricordare?“), la senatrice Pd ha dapprima spiegato che lo stesso esecutivo – di cui fanno parte anche Lega e Forza Italia – sta elaborando il Decreto Ristori 2. Poi è ricorsa alla polemica più facile.

Voi siete la televisione di un editore che ha anche un partito politico, quindi attenzione a dire che si è perso tempo perché ci siete dentro

ha affermato, alludendo chiaramente a Silvio Berlusconi. Immediata e secca la replica del conduttore Francesco Vecchi:

Ma siete chi? Ma cosa sta dicendo? Io faccio il giornalista, ho una trasmissione e racconto la realtà“.

A fronte dell’ulteriore precisazione polemica di Monica Cirinnà (“Canale5 ha un editore che è il capo di un partito, che finalmente per voi è in maggioranza“), nei confronti di quest’ultima si è levato un coro di risposte da parte dei due ospiti presenti in studio.

È inaccettabile quello che dice! Nessuno mi ha mai detto cosa dire nelle trasmissioni di Mediaset, da quindici anni

ha esclamato Sabrina Scampini, attualmente presenza fissa tra gli opinionisti di Quarto Grado (ed ex co-conduttrice della medesima trasmissione). A stretto giro, per chiudere la discussione è intervenuto Paolo Liguori:

La cosa più inutile è polemizzare. Non è vera la premessa, Cirinnà. L’editore di questa televisione non ha un partito politico: si chiama Pier Silvio Berlusconi, è un giovane editore. L’editore non è Silvio Berlusconi. Toglietevelo dalla testa sennò diventa un incubo quello di Silvio Berlusconi. Io comunque rispetto il mio editore

ha detto il direttore di Tgcom24.



Articoli che potrebbero interessarti


Mattino Cinque
Mattino Cinque parte il 13 settembre. Ma il promo è sbagliato


Mattino Cinque
Mattino Cinque: i saluti di Federica Panicucci e Francesco Vecchi. Si riparte il 6 settembre – Video


Mattino Cinque - Francesco Vecchi papà
Francesco Vecchi diventa papà: l’annuncio a Mattino 5


Pier Silvio Berlusconi
Pier Silvio Berlusconi, auguri a papà Silvio sulle pagine dei quotidiani: «Sei un grande»

20 Commenti dei lettori »

1. john2207 ha scritto:

19 maggio 2021 alle 14:56

L’editore è PierSilvio, ma ridere come una barzelletta. Ma il senso del ridicolo? Ok che ti paga lo stipendio, ma la risposta è comica



2. PAOLO76 ha scritto:

19 maggio 2021 alle 15:11

io trovo comico e vergognoso che un esponente di un partito che perde sempre tutte le elezioni politiche eppure in un modo o nell’ altro riesce sempre ad essere al governo si permetta di fare la solita polemica perchè non ha chiaramente alcuna giustificazione per la disastrosa gestione della crisi covid in Italia…. E’ imbarazzante per non dire altro la trafila che gli italiani devono seguire per poter portare in detrazione le spese con il modello 730…. Grazie a Conte e quindi ai 5stelle e PD la gente comune per recuperare 2 soldi deve produrre centinaia di documenti…. Il PD e compari vari invece aiutare gli italiani sono riusciti a complicare anche la semplice presentazione del modello 730…. Cara Cirinnà dovrebbe essere lei a stare attenta a quello che dice e che fa, perchè rischia a breve di lasciare (finalmente) la sedia….



3. PAOLO76 ha scritto:

19 maggio 2021 alle 15:23

La cosa ancora più grave è che la Signora sostiene che non bisogna dire al popolo italiano che l’emergenza è stata gestita in modo pessimo perchè nel governo è entrato anche parte del centro destra (da pochi mesi), mentre il suo partito sta facendo danni da molto più tempo. Non si rende conto di 2 cose:
1) il popolo non è stupido e che le cose sono state gestite molto male è sotto gli occhi di tutti (infatti il giornalista si limita a raccontare i fatti)
2) cercare di chiedere aiuto ai giornalisti per tenere nascosta la verità è veramente vergognoso….
Molto giusta la risposta del giornalista.



4. Dobby ha scritto:

19 maggio 2021 alle 16:25

Bello, accusano gli altri di fassismo e fanno i fassisti a loro volta.



5. Loretta ha scritto:

19 maggio 2021 alle 21:48

È una semplice ovvietà. Brava Corinna’! Unico errore prestare il fianco a certe trasmissioni!



6. andrea ha scritto:

20 maggio 2021 alle 09:36

Questa veramente non si rende conto del disastro che lei e i suoi hanno fatto fino ad ora, gestendo nel peggior modo la pandemia.
Ben fatto il conduttore che le ha risposto prontamente.
La signora, sperando che prima o poi perda la sedia alla quale resta attaccata, dovrebbe capire che gli italiani non sono stupidi e farebbe meglio a limitare i suoi interventi.



7. iole ha scritto:

20 maggio 2021 alle 10:28

quindi per la parlamentare C5 non può criticare il governo.
Che democratici



8. Dobby ha scritto:

20 maggio 2021 alle 11:37

@Loretta: ma con che coraggio?



9. PAOLO76 ha scritto:

20 maggio 2021 alle 13:56

Veramente ragazzi (Iole, Andrea,Dobby) qui siamo veramente al paradosso…. Rendiamoci conto della falsità e di questa signora….E’ allucinante la frase “quindi attenzione a dire che si è perso tempo perché ci siete dentro“…. Come a dire: non possiamo dire al popolo che non siamo stati in grado di gestire l’emergenza, bisogna dire che abbiamo fatto tutto egregiamente…. e se sostenete in contrario (che ripeto è sotto l’occhio di tutti) tiro in ballo anche il centro destra (anche se il centrodestra è entrato solo da poco tempo e i provvedimenti incriminati risalgono ad un anno fa)…. Assurdo…. E il bello è che la signora non ha neanche chiesto scusa….. proprio una figura da cioccolato scaduto e ammuffito….



10. Dobby ha scritto:

20 maggio 2021 alle 14:40

Beh dai Paolo, cerchiamo di capirla… in questo momento il suo partito sta soffrendo (inutilmente) per una certa cosa che deve passare a tutti i costi (e che comunque passerà)



11. Zio Enzo ha scritto:

20 maggio 2021 alle 16:01

Io non sono di nessun partito ma a sinistra hanno veramente un incubo chiamato Silvio Berlusconi



12. Dobby ha scritto:

20 maggio 2021 alle 16:21

Il DDL Zan sta dando alla testa a molte signore piddine.



13. PAOLO76 ha scritto:

20 maggio 2021 alle 16:28

@Dobby: veramente sono 2 le cose che vogliono far passare a tutti i costi e secondo loro servono per farci uscire dal medioevo…. ma francamente in questo momento, sono ben altre le cose da fare … ma loro vivendo in un mondo tutto loro non lo capiscono…..



14. Dobby ha scritto:

20 maggio 2021 alle 16:50

@Paolo: come fai a sapere cosa ho postato se non è ancora comparso il post? (chiedo per curiosità, magari è il sito che fa le bizze)



15. Dobby ha scritto:

20 maggio 2021 alle 17:12

Ah, no, eccolo. Comunque, quale sarebbe la seconda cosa?



16. Loretta ha scritto:

20 maggio 2021 alle 21:46

Perché Mediaset non fa politica in questo paese? La presidente del Senato, Miss voli di stato da dove arriva? Può dar Fastidio, il linguaggio sarà stato un po’ rozzo ma è una pura verità la tesi della senatrice L’unica cosa che consiglio alla Cirinna’ è di star alla larga da certe trasmissioni davvero di parte.



17. dan12 ha scritto:

21 maggio 2021 alle 13:21

@loretta la presidente del senato è stata al centro di numerosi servizi a mediaset per lo scandalo voli.. incluse Le Iene…



18. PAOLO76 ha scritto:

21 maggio 2021 alle 16:49

@dobby: ius soli…. eccola la seconda cosa di fondamentale importanza per Letta…. tutto il resto per lui e il suo partito non conta…..

@dan12: lascia stare hanno il paraocchi…. chiedi loro un giudizio sull’imparzialità della Gruber e senti cosa ti rispondono…. Cmq la cosa grave che fanno finta di non capire è che i sostenitori del governo vogliono andare in tv a dire che tutto è stato gestito perfettamente, quando non è per niente così…. Pretendono di andare in tv nelle varie trasmissioni e sentirsi dire che sono stati bravi e belli…. e chiedono ai giornalisti di mentire spudoratamente…. E’ questa la cosa GRAVISSIMA e INACCETTABILE, manco fossimo in dittatura….



19. PAOLO76 ha scritto:

21 maggio 2021 alle 16:50

ciao a tutti
@dobby: ius soli…. eccola la seconda cosa di fondamentale importanza per Letta…. tutto il resto per lui e il suo partito non conta…..

@dan12: lascia stare hanno il paraocchi…. chiedi loro un giudizio sull’imparzialità della Gruber e senti cosa ti rispondono…. Cmq la cosa grave che fanno finta di non capire è che i sostenitori del governo vogliono andare in tv a dire che tutto è stato gestito perfettamente, quando non è per niente così…. Pretendono di andare in tv nelle varie trasmissioni e sentirsi dire che sono stati bravi e belli…. e chiedono ai giornalisti di mentire spudoratamente…. E’ questa la cosa GRAVISSIMA e INACCETTABILE, manco fossimo in dittatura….



20. Mayu ha scritto:

21 maggio 2021 alle 20:46

Colui che rievoca il fatto che l’Inps abbia impiegato mesi per far arrivare i bonus, mesi per la cassa integrazione, gli aiuti alle famiglie che non sono arrivati… pretendeva che quel mastodontico carrozzone dell’ ente previdenziale fosse snellito e reso efficiente in un momento di piena emergenza, quando erano ben altre le priorità (faccio uso anch’io del benaltrismo tanto di moda oggi, come si vede anche dai qui commenti). Carrozzone governato negli anni passati, per tanto tempo, anche da chi oggi se ne tira fuori dalle responsabilità gridando e postando, soprattutto, all’incapacità della propria controparte politica. Colui che rivendica l’incapacità nell’amministrare la previdenza pubblica finge di ignorare che il proprio editore, con il suo braccio politico, in quegli anni era, ma lo è ancora, il principale amministratore della cosa pubblica. Editore che ha sempre sfruttato il proprio potere mediatico per alimentare la parte politica e ha sempre sfruttato la parte politica per salvaguardare il proprio potere mediatico, dal lodo Rete4 al salva-Mediaset di oggi. Quindi, non c’è da meravigliarsi della faziosità delle sue trasmissioni, a volte talmente irritanti quando vanno in cerca di magagne, furbate, malaffare (che comunque in Italia ce ne sono fin troppo e che meritatamente vanno denunciate), ma che non vedono (o meglio, non vogliono vedere) quella talmente grande e palese in casa propria, cioè Mediaset stessa.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.