26
ottobre

Ore 14: Milo Infante torna nel pomeriggio di Rai2. Monica Leofreddi tra gli ospiti

milo infante

Milo Infante

Un’ora al giorno dedicata all’informazione e all’approfondimento: cronaca, politica, costume ed attualità. Milo Infante è pronto al ritorno nel primo pomeriggio di Rai2 con Ore 14. Nella prima puntata del programma verrà approfondita la situazione critica che sta vivendo il nostro Paese, con i pronto soccorso presi d’assalto e l’impennata di contagi e ricoveri.

Gli ospiti della prima puntata saranno Giovanni Toti (presidente Regione Liguria), Dario Nardella (sindaco di Firenze), Franco Bechis (direttore Il Tempo), Vittorio Agnoletto (medico ed esperto di globalizzazione e politiche sanitarie), Fabrizio Pregliasco (virologo – Università degli Studi di Milano) e Monica Leofreddi, storica partner televisiva di Milo Infante ai tempi dell’Italia sul 2.

Si parlerà delle nuove disposizioni messe in atto dal governo per affrontare l’emergenza Coronavirus e delle conseguenze e tensioni sociali che queste misure portano con sé. Si parlerà dei vaccini antinfluenzali in Italia, ancora più necessari e importanti proprio a causa della pandemia e della campagna vaccinale. Di tutto questo si discuterà con i ragazzi, non solo perché nella seconda ondata l’età dei positivi si abbassa, ma perché proprio loro pagheranno un prezzo altissimo per questa crisi internazionale legata al virus.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Milo Infante, Ore 14
«Ore 14» è un ’superclassico’


Milo Infante
Milo Infante a DM: «Generazione Giovani costa zero all’azienda. Ore14 si sovrapporrà alla Bortone? Siamo la Rai, non faremo stupidate»


Milo Infante
Rai 2, daytime 2020/21: Magalli, Infante, Guaccero e Costantino dal lunedì al venerdì


Milo Infante, Generazione Giovani
Generazione Giovani chiude, Milo Infante: «Dispiace molto, non vedo un motivo»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.