12
ottobre

La faccia come il culo dell’ex di Zorzi che se la prende con la D’Urso («Questa non è tv, è schifo»), con l’amica Soleil («mi ha venduto») e si lamenta della violenza psicologica che sta subendo

d'urso soleil

Barbara D'Urso e Soleil

Dopo la puntata di ieri sera di Live – non è la D’Urso, Iconize, replica, adesso, dalla sua comfort zone, ovvero Instagram, dove sta assistendo ad un vertiginoso (e sacrosanto) calo di follower, senza i segnali dell’ematoma del surgelato in viso, ma con una gran faccia tosta:

Ieri sono state dette delle cose molto brutte [...]. Questa non è televisione è davvero uno schifo. Hanno ricreato quel filmino tremendo, orribile che mi fa accapponare la pelle [...] Predicano tanto il cercare di difendere le persone che vengono ‘bullizzate’, di fermare il bullismo il cyber-bullismo ma con questa storia ne hanno creato ancora di più attorno a me. In questo momento io non sto bene, non sto bene perché sto subendo tanto dolore, tanto male che le persone neanche riescono a capire quello che io sto passando.

Adesso, dunque, si finge addirittura critico televisivo dopo aver finto un attacco omofobo, ordito ai suoi danni… da un surgelato che si è scaraventato addosso per simulare la violenza! Non contento, adesso tira in ballo un’altra serissima tematica, quella del cyber bullismo.

Non pago, anzichè scusarsi e ammettere tutto, si prodiga in un sermone sull’amicizia:

La cosa (…) che mi ha fatto molto male è stato anche l’essere venduto dalla mia amica, perché sono stato venduto! Ha venduto uno dei suoi migliori amici in televisione in cambio di, non lo so, due spicci e un po’ di visibilità. Io un segreto non riuscirei mai a raccontarlo, tanto meno in diretta nazionale.

Definisce addirittura “un segreto da proteggere” un gesto del quale vergognarsi e si lamenta per la violenza psicologica che sta subendo (pensate un po!), come se la gente dovrebbe congratularsi con lui per l’aver inscenato il tutto. E spera che tutto questo teatrino che hanno tirato su (ah, gli altri!) non copra la sua arte e la sua creativitàhahahah.

Per concludere poi vorrei dirvi che [...] ora sto anche avendo la violenza psicologica, quindi se siete anche voi degli esseri umani basta. Basta! Abbiate un po’ di cuore e abbiate un po’ di pietà nei miei confronti perché non sto bene. Voglio mettere una pietra sopra a tutto questo, non so neanche cosa dovrò fare adesso ma sicuramente è davvero tutto un grande schifo. Non so che dire. Ci tenevo anche a chiedere scusa a chiunque si sia sentito offeso. [...] Spero presto di ritornare col sorriso e spero che questa storia questa messinscena, questo ridicolo teatrino che hanno tirato su non copra tutto quello che ho fatto io in passato. Le battaglie per cui mi son battuto. La mia creatività, la mia arte perché oltre a queste cose che non mi appartengono ho capito quanto fa schifo questo circuito. Spero di tornare con un mio bel video e dei contenuti. Vi abbraccio.

Noi, invece, ti consigliamo di sparire, insieme ai tuoi video e ai tuoi contenuti.

Quando si dice che la ‘toppa’ è peggio del buco.




Articoli che potrebbero interessarti


d'urso iconize
Barbara D’Urso (sur)gela l’influencer che ha inscenato una aggressione omofoba


Barbara D'Urso e la Marchesa D'Aragona
Live, la Marchesa contro un filmato su di lei: «Non rispettati i patti, l’autrice mi aveva garantito altro». D’Urso stizzita


Rocco Casalino, Live Non è la D'Urso
Rocco Casalino: «Vengo sminuito e screditato per quei tre mesi al GF»


Barbara D'urso - Live Non è la D'urso
L’oroscopo di Live Non è la D’urso: less is more

1 Commento dei lettori »

1. Patrick ha scritto:

13 ottobre 2020 alle 03:45

Ma chi ha scritto questo articolo (posto anche che i concetti possano essere veri) pensa di aver fatto un lavoro migliore del ragazzo che ha tentato di difendersi, seppur sbagliando?

Sarebbe giornalismo questo? Mah vabbè.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.