1
luglio

La Vita in Diretta, l’inviata Raffaella Longobardi contro un autore: «Come mai ti occupi così tanto delle giornaliste della concorrenza?»

Raffaella Longobardi

Raffaella Longobardi

Dire che a La Vita in Diretta si respiri aria di serenità è un azzardo che non vogliamo affatto sottoscrivere, visto il periodo. Ma questa volta Alberto Matano e Lorella Cuccarini non c’entrano. Una delle inviate storiche della trasmissione, Raffaella Longobardi, ha infatti sferrato via social un preciso colpo all’autore di VID Piero Barbaro.

Lui scrive su Twitter che Mariangela Pira di SkyTg24 meriti a suo dire maggiore spazio in TV, ma la Raffa del pomeriggio di Rai 1 non approva questa particolare attenzione ai volti della concorrenza e ‘cinguetta’ il suo disappunto:

Come mai ti occupi così tanto delle giornaliste della concorrenza?.

Barbaro, tra gli autori de La Vita in Diretta e Italia Sì, replica un po’ stizzito:

“Ahaahhaha… tg ed economia non sono la “concorrenza”, cara Raffaella!.

Un bel ‘merdone’ aziendalista quello della ‘cara Raffaella’, ma guai ad alzare altri polveroni su La Vita in Diretta perché Matano e Cuccarini bastano e avanzano, mentre la Longobardi e Barbaro scherzano. E noi ci crediamo!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Serena Bortone
Eleonora Daniele, Serena Bortone e Alberto Matano danno appuntamento a settembre. «The best is yet to come»


La Vita in Diretta
Inviato di Vita in Diretta ritrova il bambino scomparso ieri nel Mugello


rosolino e awed
Pagelle TV della Settimana (31-05/6/06/2021). Promossi Vid e gli ospiti di Fazio. Bocciate la Serie A superspezzatino e la Zanicchi


Tg1, Francesca Grimaldi
Tg1 nel caos: un disguido tecnico manda in palla il notiziario. «La Vita in Diretta» parte prima

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.