1
aprile

Pagelle TV della Settimana (23-29/03/2020). Promossi Harry Potter e Jo Squillo. Bocciati Zequila e la TV ’spenta’

Harry Potter

Harry Potter

Promossi

9 a Harry Potter. In un momento di aggregazione, l’Italia riscopre la saga cinematografica, nata nel 2001, con protagonista il maghetto dagli occhiali tondi. Ottima intuizione di Italia 1 che brinda ad ascolti record pari ad oltre 4 milioni di spettatori, numeri che la rete giovane non vedeva da anni.

8 a TV2000. Nelle ultime settimane l’emittente della Cei è ancora di più un punto di riferimento per il telespettatore cattolico, e in tempi di lockdown riesce a catturare anche quello meno osservante. Dal punto di vista televisivo, il boom del canale 28 dimostra che il pubblico è ben disposto a valicare la generalista quando viene offerto un contenuto realmente gradito. Nessun programma prima d’ora -eventi sportivi a parte- aveva raggiunto su un canale del digitale oltre 4 milioni di spettatori com’è accaduto al primo Rosario speciale.

7 a Jo Squillo. In mezzo a tanta retorica buonista e ad un’uniformità dei contenuti, l’effervescente personaggio tiene banco su Instagram con la sua “ipnotica” discoteca fatta in casa. La diretta dello scorso sabato, che ha visto protagonista Jo e le sue due manichine, ha riunito oltre 20.000 utenti in contemporanea, tra cui svariate celebrities nostrane che si divertivano a commentare la diretta della dj.

6 a Soleil Sorge. Se l’obiettivo dopo l’Isola dei Famosi era quello di risultare antipatica anche a Pechino Express, l’ex corteggiatrice ci è indubbiamente riuscita. Il problema è che avrebbe dovuto sfruttare il reality on the road per passare allo step successivo: da personaggio odiato e basta a personaggio che si ama odiare.

Bocciati

5 a The Real Housewives di Napoli. Se sulla carta il programma era pienamente in linea con Real Time, nella pratica ha mostrato quanto in Italia, vuoi per mentalità produttive, vuoi per budget, sia difficile fare un docureality puro. Che non sia un’occasione sprecata ma una da cui trarre lezione.

4 all’ego di Antonio Zequila. L’autostima del concorrente del Grande Fratello VIP è un qualcosa di talmente enorme da rasentare il ridicolo. Professa grandi partecipazioni cinematografiche e chissà quali capacità attoriali ma, a parte l’Isola dei Famosi, si fatica a ricostruirne il passato artistico.

3 al paradosso che vuole la domanda di televisione mai così elevata e l’offerta sempre più scarsa. Tralasciando gli ovvi problemi produttivi, a tenere i broadcaster col freno tirato – Mediaset in particolare – c’è il calo della pubblicità. Siamo poi sicuri che per tutte le categorie merceologiche investire sia sconsigliato? In questo senso, il discusso discorso di Urbano Cairo ai suoi uomini – nella sostanza, non nei modi – non è così sbagliato.

2 al palinsesto di Rai1 del daytime quasi interamente dedicato al Coronavirus. Ciononostante, dopo ore di chiacchiere sull’argomento, martedì scorso la rete ha optato per tagliare la conferenza stampa di Conte, preferendo trasmettere il meglio de L’Eredità.

1 alle polemiche dell’onorevole Anzaldi sull’inizio in ritardo del TG1 (cinque minuti dopo!) per lasciare spazio, lo scorso sabato, alla conferenza del Premier Conte. In questo caso meglio far parlare i numeri, oltre 7 milioni erano sintonizzati sulla conferenza consentendo al TG1 di abbattere ogni record d’ascolti pari a 9.487.000 spettatori.



Articoli che potrebbero interessarti


FedezLuis1
Pagelle TV della Settimana (9-15/03/2020). Promossi C’è Posta Per Te e Passaggio a Nord Ovest. Bocciati Celebrity Hunted e lo stop ad Avanti un Altro


masterchef
Pagelle TV della Settimana (2-8/03/2020). Promossi Luisa Ranieri e Masterchef. Bocciati Otto e Mezzo e l’oroscopo del Coronavirus


ELENA-SOFIA-RICCI
Pagelle TV della Settimana (25-31/03/2019). Promossa Elena Sofia Ricci. Bocciato Giletti


Samuel Peron
Ballando senza Samuel Peron: è nuovamente positivo al Coronavirus

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.