7
novembre

Giorgio Tirabassi è stato dimesso dall’ospedale

Giorgio Tirabassi

Giorgio Tirabassi

Giorgio Tirabassi, ricoverato venerdì scorso all’ospedale di Avezzano a seguito di un infarto, è stato dimesso nella serata di ieri “in ottime condizioni cliniche”, come recita il bollettino medico riportato dall’Ansa.

Giorgio Tirabassi colpito da un infarto

Articolo del 2 novembre – Malore per Giorgio Tirabassi. Il 59enne attore romano è stato colpito da un infarto a Civitella Alfedena, in provincia de L’Aquila, mentre si trovava alla presentazione del suo film Il grande salto. Arrivato intorno alle 19.00 di venerdì 1° novembre nella sala congressi del comune, dove era previsto l’evento, alle 19.45 circa ha accusato il malore.

Trasportato d’urgenza ad Avezzano, nell’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC), è ora monitorato. Fonti sanitarie definiscono la situazione di Tirabassi sotto controllo e non sarebbe in pericolo di vita. E’ vigile e cosciente e, stando a quanto si apprende, avrebbe rassicurato tutti sulle sue condizioni, in particolare il pubblico della sala congressi dove poco dopo sarebbe iniziato l’evento per il suo film.

Storico protagonista della serie Distretto di Polizia (era l’ispettore capo Roberto Ardenzi), con Il grande salto l’attore ha esordito nel ruolo di regista.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Liberi Sognatori - Libero Grassi
Liberi Sognatori: su Canale5 il ciclo di film dedicato a quattro eroi civili. Apre Libero Grassi


Squadra Mobile 13
Squadra Mobile – Operazione Mafia Capitale: Roberto Ardenzi torna ancora una volta su Canale 5


Liberi Sognatori
LIBERI SOGNATORI: AL VIA LE RIPRESE DEI QUATTRO FILM TAODUE IN ONDA GIA’ QUEST’ANNO


emanuela-loi
LIBERI SOGNATORI: 4 FILM TV DI TAODUE PER RACCONTARE ALTRETTANTI EROI ITALIANI SU CANALE 5

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.