28
marzo

Ballando con le Stelle 2019: staffetta di personaggi noti per “sostituire” Sandro Mayer. Si inizia da Alberto Matano

Alberto Matano

Alberto Matano

Mancano soltanto due giorni all’inizio della quattordicesima edizione di Ballando con le Stelle, condotta da Milly Carlucci con la partecipazione di Paolo Belli. Una nuova stagione segnata dall’assenza di Sandro Mayer, scomparso pochi mesi fa. La scelta della produzione è stata quella di non sostituire il giornalista a bordo campo con una presenza fissa.

A partire dall’anno scorso, Mayer era stato chiamato ad assegnare il tesoretto ad una delle coppie in gara, “potere” che consentiva ai due partecipanti in questione di scalare la classifica (utile per decretare poi l’eliminazione).

La Carlucci, nel corso della conferenza stampa di presentazione, ha specificato che il ruolo di Sandro è stato rivisitato, con delle modalità ancora top secret, ed ha annunciato che diversi volti noti si alterneranno ‘a bordo campo’, di puntata in puntata, dando vita a una staffetta.

Il primo a ricoprire l’incarico sarà il giornalista Alberto Matano, impegnato la stessa sera con Photoshow, il lateshow di Rai 3. Oltre alla giuria, composta da Carolyn Smith, Fabio Canino, Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto, è stata riconfermata nel cast anche la criminologa Roberta Bruzzone.



Articoli che potrebbero interessarti


Lorella Cuccarini a Oggi è un altro Giorno
Vita ce n’è ancora: la Cuccarini si riaffaccia nel pomeriggio di Rai 1, Matano parte con la sigla sbagliata!


Lorella Cuccarini a Verissimo
Lorella Cuccarini tuona contro Matano: «Difronte a me faceva il migliore amico, dietro le quinte si consumava un piano che andava in un’altra direzione. Non è lui quello pugnalato»


Il Paradiso delle Signore
Rai 1, nella rete del «racconto giornalistico» a brillare è Il Paradiso delle Signore. Le elezioni fermano Bortone e Matano ma non la soap


Alberto Matano
La Vita in Diretta vola con Alberto Matano

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.