27
novembre

La Quinceanera su HBO: dopo l’Italia, il fenomeno sbarca negli Usa. Una baby-trans apre il documentario

A Quinceañera Story (Credits HBO)

HBO festeggia la Quinceañera. E, come dire: la ricorrenza non ci è affatto nuova, anzi, ci ricorda qualcosa. L’emittente americana che ha aperto la strada alla grande serialità ci ha visto lungo anche stavolta e si appresta infatti a lanciare A Quinceañera Story, una raccolta di quattro cortometraggi-documentari, in onda dal 19 al 22 dicembre, dedicati alla tipica festa che tutte le ragazze sudamericane aspettano per il compimento dei loro quindici anni di età. La produzione, che verrà trasmessa in contemporanea su Hbo Latino, racconterà cinque storie ambientate in contesti socioculturali differenti e destinate a far discutere. La quinceañera di una ragazzina trans, ad esempio, aprirà il ciclo di puntate.

A firmare i documentari in qualità di produttore esecutivo sarà Tommy Mottola, l’ex presidente e CEO di Sony Music Entertainment, notissimo discografico che ha seguito – tra gli altri – l’ex moglie Mariah Carey, Celine Dion, Shakira, Ricky Martin, Jennifer Lopez e Marc Anthony. Matthew O’Neill, già vincitore agli Emmy, e la musicista vincitrice del Grammy, Thalía Sodi, sono i curatori della regia.

Le giovani donne protagoniste sono esempi della vastità e della diversità dell’esperienza latina in America. Siamo orgogliosi di celebrare loro e le loro comunità mentre si confrontano con le complicate realtà della crescita in America oggi

ha affermato il regista Matthew O’Neill, riferendosi al fatto che le storie raccontate avranno parecchi riferimenti alle trasformazioni del contesto sociale e politico attuale.

A Quinceañera Story su HBO – Puntate

Come accennato, A Quinceañera Story debutterà il 19 dicembre con la storia di Zoey, una ragazzina transessuale messicana-americana che vive a sud di Los Angeles e che celebra l’attesa ricorrenza con le sue madrine trans, che non hanno mai vissuto una quinceañera tutta loro. Rosi è la protagonista della seconda puntata (20 dicembre). Cresciuta in Florida con una madre del Guatemala e un padre di Cuba, la ragazza combina tutte e tre le sue culture con una quinceañera festeggiata all’Avana, località scelta perché l’amato nonno non può ottenere un visto per gli Stati Uniti.

Il 21 dicembre tocca ad Ashley, una pugilessa dilettante che vive a East Los Angeles, la cui madre è una “Dreamer” (così vengono chiamati i clandestini arrivati negli Usa da piccoli, ndDM) e il cui padre è stato deportato. La ragazzina preparerà la sua festa assieme alla sua prima lotta ufficiale sul ring. L’allenatore di Ashley, che è sottoposto a procedure di espulsione, potrebbe non riuscire a vedere il suo giorno speciale. Il ciclo si chiude il 22 dicembre con Jackie e Nina, migliori amiche in quel di San Antonio, che decidono di onorare la loro eredità multi-generazionale messicana-americana con una festa che mescola danze e spettacoli tradizionali.

Incredibile: per una volta, anche e soprattutto in ambito televisivo, possiamo dire che la novità non arriva dagli Stati Uniti. L’Italia, infatti, era arrivata prima nel racconto in chiave docu di questa particolare tradizione latino-americana con La Quinceañera: 15 anni da favola, programma trasmesso nel luglio 2016 da Real Time con successo sebbene il fenomeno quinceañera fosse ancora poco conosciuto nel nostro Paese. All’esordio la trasmissione, prodotta da mediaMai, aveva raccolto il 5.1% di share, in seconda serata, facendo di Real Time il quarto canale nazionale (secondo tra le giovani donne 15-34), attestandosi, a stagione finita, come la novità tricolore più seguita.

Ora arrivano gli Usa con HBO, che strizza l’occhio alla grande e diffusa comunità di latinos a stelle e strisce con questo ciclo di appuntamenti.


Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Gianni Agnelli
Agnelli: su Sky Atlantic il documentario Hbo che racconta «l’ultimo principe d’Italia»


Chernobyl
Chernobyl: la prima produzione originale della partnership Sky/HBO. Riprese al via nel 2018


The Deuce
The Deuce: la serie HBO sul mondo del porno e della prostituzione degli anni ‘70


Il trono di spade - Richard Madden
IL TRONO DI SPADE: HBO CONFERMA L’IPOTESI DI UN PREQUEL

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.