8
giugno

Orange is the New Black 5: tredici episodi per raccontare tre giorni di fuoco

Orange is the New Black 5

Orange is the New Black 5

La quinta stagione di Orange is the New Black ce l’ha fatta a raggiungere il proprio debutto ufficiale: nonostante alcuni episodi fossero stati rubati e diffusi in rete da un hacker, Netflix non ha effettuato alcun anticipo sulla “programmazione” e la serie che racconta la vita delle detenute del Litchfield debutterà venerdì 9 giugno 2017 (dal 26  aprile alle 21.15 su Premium Stories) per offrire al pubblico un racconto nuovo e diverso dal solito.

Orange in the New Black 5: trama

Per questa stagione, infatti, gli autori non si sono adagiati sugli allori, rivoluzionando la struttura narrativa e capovolgendo il punto di vista: se finora le protagoniste dello show, le detenute, erano costrette a subire la vita del carcere ed esserne dunque vittime, nei nuovi episodi non sarà più così perchè loro stesse “assumeranno il comando”, prendendo in ostaggio le proprie guardie e diventando per un po’ le “padrone” del carcere.

Tutto ciò sarà la diretta conseguenza della morte di Poussey Washington (Samira Wiley), avvenuta nella quarta stagione: l’addio al personaggio ha destabilizzato il pubblico ma anche gli altri personaggi in scena, che decideranno di prendere posizione contro il colpevole di quella morte, Bayley (Alan Aisenberg). Il carcere finirà dunque nel caos più totale, ogni certezza ed ogni regola verranno a mancare e, mentre le forze dell’ordine cercheranno da fuori di intervenire, all’interno tutti i personaggi dovranno misurarsi con questa situazione di emergenza finendo in alcuni casi col dare il peggio di sé.

La vera particolarità della quinta stagione sta nel fatto che i tredici nuovi episodi copriranno un arco temporale di soli tre giorni, nel corso dei quali avrà luogo la rivolta. Una vera e propria sperimentazione nella quale emergeranno anche alcuni personaggi finora non proprio centrali nella narrazione, come Frieda (Dale Soules) e Maria Ruiz (Jessica Pimentel).

Orange is the New Black: la parodia dei Muppets

Proprio a ridosso del lancio ufficiale della quinta stagione, Orange is the New Black ha ricevuto un omaggio davvero particolare: i Muppet si sono resi protagonisti di una parodia della serie intitolata Orange is the New Snack, ambientata nella “Litchfield” Academy e con la sigla adeguatamente riveduta e corretta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


The-Americans-5
The Americans 5: nuove avventure per la coppia di spie russe


Elementary
Elementary: la quinta stagione in seconda serata su Rai2


Cucine da Incubo 5 - Pupirichiello prima
Cucine da Incubo 5: Cannavacciuolo al Pupirichiello di Milano con Enzo Miccio. Ecco com’è oggi il ristorante


Ristorante Ca' Moro Livorno
Cucine da Incubo 5: Cannavacciuolo attracca al Ca’ Moro di Livorno. Ecco com’è oggi il ristorante

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.