15
febbraio

Eurovision Song Contest 2017: l’Italia vota nella prima semifinale. Le prime immagini della scenografia

Eurovision Song Contest 2017

Mentre Francesco Gabbani ha fatto sapere di voler esserci, in Ucraina si sta mettendo in moto la macchina per l’organizzazione della 62° edizione dell’Eurovision Song Contest, storico concorso canoro che premia ogni anno la più bella voce, canzone, ma anche esibizione europea. Come per ogni edizione, anche quest’anno per poter dare il via alla preparazione vera e propria della manifestazione, tra prove generali e campagna pubblicitaria, è stato necessario sorteggiare i paesi che si fronteggeranno nelle due semifinali. Ecco quindi, come si compone il tabellone.

Eurovision Song Contest 2017: il tabellone delle semifinali

“Allocation draw” è questo il nome dell’estrazione comprendente i 37 paesi che hanno ufficializzato la partecipazione. E’ stato stabilito anche in quale delle due serate potranno votare le Big5 + l’Ucraina (paese organizzatore, già qualificato per la Finale). L’Italia avrà modo di esprimere le sue preferenze nella prima semifinale; non accadeva dal 2013. Il Belpaese non potrà dunque sostenere i vicini di casa di San Marino, collocati nella seconda serata.

Prima Semifinale – 9 Maggio 2017

Prima metà: Montenegro, Finlandia, Georgia, Portogallo, Belgio, Svezia, Albania, Azerbaigian, Australia

Seconda metà: Cipro, Slovenia, Armenia, Moldavia, Repubblica Ceca, Lettonia, Islanda, Grecia, Polonia

Hanno diritto di voto: Italia, Spagna e Regno Unito

Seconda Semifinale – 11 Maggio 2017

Prima metà: Macedonia, Malta, Paesi Bassi, Serbia, Danimarca, Russia, Romania, Ungheria, Austria, Irlanda

Seconda metà: Svizzera, Estonia, Israele, Bulgaria, San Marino, Lituania, Croazia, Norvegia, Bielorussia

Hanno diritto di voto: Germania, Ucraina e Francia

Eurovision Song Contest 2017: il logo e lo slogan

Così, mentre nei vari paesi sono in corso le varie Selezioni nazionali, per decidere con quali canzoni presentarsi sull’ambito palco europeo, nella capitale ucraina è stato svelato anche il tema e lo slogan dell’edizione 2017. Il motto è Celebrate Diversity: celebrate, festeggiate la diversità. In un momento storico come quello attuale è stato scelto un messaggio simbolo di unione e fratellanza. Del resto, l’Eurovision ha da sempre rappresentato un punto d’incontro tra differenti culture, musiche e tradizioni.

Il logo di quest’anno raffigura, invece, da una collana tradizionale ucraina, il Namysto. Essa, in patria, è considerata come un amuleto, simbolo di benessere e bellezza. E’ composta da varie perline, tutte diverse l’una dall’altra, proprio a simboleggiare che le diversità messe insieme determinano l’unicità.

Eurovision Song Contest 2017: la scenografia

Arrivano anche i primi dettagli sulla scenografia, che animerà l’International Exhibition Centre, sede delle tre serate. Le immagini messe in rete mostrano un palco circolare, impostato similarmente a quello del 2011 o ancora meglio a quello del 2015. Il pavimento risulta essere, come negli ultimi anni, un grande LED; questo particolare riesce a creare molti effetti durante le esibizioni. Le forme tornano ad essere più curvilinee, rispetto allo scorso anno, e nella parte superiore il profilo appare molto moderno e sinuoso. Visto da davanti il palco sembra la grande bocca di uno squalo, o anche la punta di una freccia. Di fronte alla scena principale c’è un palchetto più piccolo, probabilmente collegato con una passerella. Lo stage di Kiev è stato progettato dal designer tedesco Florian Wieder, organizzatore scenografico eurovisivo anche nel 2011, 2012 e 2015.

Le semifinali dell’Eurovision Song Contest 2017 verranno trasmesse il 9 e l’11 maggio su Rai4, mentre la finale sarà in onda il 13 maggio su Rai1.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Eurovision Song Contest Gabbani
Pagelle TV della Settimana, 8-14 Maggio 2017. Promosso l’Eurovision Song Contest, bocciata Radio Rai che non ne ha trasmesso le semifinali


Ascolti Europa Eurovision Song Contest 2017
Ascolti Eurovision Song Contest 2017 in Europa. I dati delle Big Five


ESC 2017 - Classifica Finale
Eurovision Song Contest 2017: la classifica finale


ESC 2017 - Classifica Giurie
Eurovision Song Contest 2017: la classifica finale secondo i voti delle giurie

1 Commento dei lettori »

1. Srich ha scritto:

16 febbraio 2017 alle 11:53

Per il motto si è andati fin troppo sul sicuro, però per una manifestazione come l’Esc ovviamente ci sta benissimo.
Nella scelta del logo invece c’è genialità, uniscono tradizione, concept e marketing, sono sicuro che i gadget andranno particolarmente bene.

Peccato per San Marino fuori dalla nostra semifinale, anche se di solito non è che facciano venir proprio voglia di votarli. Ma magari dopo l’affaire Maiello potrebbero scegliere qualcosa di più decente invece di prendere chiunque paghi le spese ̶e̶ ̶l̶e̶ ̶v̶a̶c̶a̶n̶z̶e̶ ̶a̶l̶l̶a̶ ̶d̶e̶l̶e̶g̶a̶z̶i̶o̶n̶e̶.
Per ora c’è una discreta qualità tra le dieci scelte, con Gabbani a fare la parte del leone.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.