24
febbraio

CUOCHI NELLA TORMENTA: ECCO IL MECCANISMO DEL NUOVO COOKING SHOW DI ANTONELLA CLERICI

Antonella Clerici

Sulla scia del successo di MasterChef e della voglia del Direttore Giancarlo Leone di rinnovare la rete e ringiovanire il target di riferimento fervono in queste settimane i preparativi per il nuovo cooking show di Antonella Clerici che debutterà su Rai1 in primavera (qui il palinsesto dell’ammiraglia di Aprile-Maggio) al termine di Red or Black. Dai quotidiani in edicola oggi emergono nuovi interessanti dettagli sull’avventura che riporterà la regina del mezzogiorno in prime time dopo gli impegni autunnali con Ti lascio una Canzone e lo Speciale La Prova del Cuoco dedicato alla Lotteria Italia.

I contenuti di Cuochi nella tormenta – titolo provvisorio indicato da Il Corriere della Sera e da Il Mattino – vengono, infatti, svelati, seppur con comprensibile prudenza, da Leone che garantisce:

Non ha nulla a che vedere con La Prova del Cuoco. Si tratterà di una vera e propria battaglia tra i fornelli”

Tra gli elementi di differenziazione rispetto a MasterChef abbiamo la presenza di vip che affiancheranno e sosterranno i concorrenti (otto a puntata) aiutandoli nella realizzazione dei piatti mentre non ci saranno giudici famosi o chef di grossa reputazione. Ogni serata terminerà con la proclamazione di un vincitore che accederà di diritto alla finalissima mentre le pietanze saranno assaggiate “al buio”, cioè i giudici non sapranno quale piatto verrà assaggiato e valutato (un po’ alla The Voice, insomma).

Che Rai1 creda molto in questo format di creazione italiana lo conferma il Direttore di Rai1 che parla di “nuovo linguaggio televisivo”. Le ambiziose promesse saranno mantenute?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Antonella Clerici_cucina
RAI1, APRILE-MAGGIO 2013: TANTA FICTION E IL TALENT CULINARIO DI ANTONELLA CLERICI. PREVISTO UN NUOVO ACCESS


La Prova del Cuoco 2017/2018
La Prova del Cuoco: le novità funzionano. Ma la vera forza è ancora Antonella Clerici


La Prova del Cuoco 2017/2018
La Prova del Cuoco 2017/2018 cambia il regolamento e va in esterna. Antonella Clerici diventa «giudice»


Clerici Sanremo Young
Antonella Clerici condurrà Sanremo Young. E sul Festival…

13 Commenti dei lettori »

1. Nicola ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 14:33

Titolo, conduzione, ospiti vip (capirai che grandi vip adrao su Rai1…), svolgimento della gara…tutte robe così emozionanti quanto il segnale orario fisso!



2. Giuseppe ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 14:41

Rinnovare e ringiovanire con Antonella Clerici mi parebbe un’operazione quantomai “gattopardesca”.



3. Gah! ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 14:59

Mi ricorda un cooking show condotto da Alfonso Signorini qualche estate fa,La Notte degli Chef (format ispirato a Top Chef) che floppo’…
E secondo me floppera’ anche questo di Antonella Clerici …



4. tinina ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 15:43

Ma non potevano rifare Il ristorante che a suo tempo ebbe gran successo?



5. Peppe ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 16:29

Quoto pienamente @Gah .. non è uguale a quello di Alfonso Signorini?



6. mugnezz ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 17:05

se ne sentiva propio bisogno dell’ennesimo programma di cucina, fatto dalla Clerici. spero floppi , così lo chiudono in 2 puntate



7. emanuele ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 19:20

“il Ristorante” era spettacolare…sarebbe bello un ritorno!…che poi andò benissimo all’epoca



8. Diegoz ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 19:31

A me visto così, ricorda Cuochi e Fiamme di Simone Rugiati



9. telecrisi ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 20:25

Io avrei fatto un mix tra il ristorante (concorrenti vip) e hell’s kitchen (grande chef cattivissimo che urla contro di loro). Antonella Clerici in sala ad accogliere i clienti del ristornate, gira a chiedere commenti e poi gestisce i momenti eliminazioni. Con un bel montaggio e tanto sano trash sarebbe bellissimo!



10. Alessandro ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 20:25

Beh mi sembra giusto dare un altro programma alla Clerici. Lavora talmente poco che almeno si fa queste sei puntate. Ottimo, così si fa, bravo Leone: tu sì che sai cosa vuol dire dare spazio a tutti, altro che quelli di Mediaset.



11. aledan ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 20:29

io ho letto un po’ di tempo fa che in america c’e’ un programma cosi’ con le prove delle pietanze senza sapere chi le ha cucinate dal titolo The Taste
Probabilmente lo hanno letto anche loro e si sono ispirati



12. Silvia ha scritto:

24 febbraio 2013 alle 20:57

Ricordo che ai tempi il ristorante non andò benissimo, o cmq non soddisfo’ la Clerici, che avrebbe voluto un reality a tutto tondo con i concorrenti ripresi sempre, residence e cucina.
Poi penso che la Clerici sia piazzata dappertutto per far fruttare l’ingente investimento del suo compenso



13. Salvo ha scritto:

7 marzo 2013 alle 14:30

Non si può giudicare un programma senza prima averlo visto e poi il programma di Alfonso Signorini fu un flop perchè lui di sicuro non si può paragonare alla Clerici che è molto amata dal pubblico. E un’altra cosa:
Cuochi e fiamme di Simone Rugiati non centra niente perchè in quel programma i concorrenti vincono alcuni attrezzi da cucina e non un ristorante!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.