22
settembre

IL MISTERO DI GEGIA: DA POLPA MIRANDA A PASTICCIONA DELLA PIAZZA, IN ATTESA DELL’OCCASIONE MAI ARRIVATA

Gegia

Altro che avvistamenti alieni, presunta fine del mondo prevista per il 2012 o l’inquietante storia dell’uomo venuto dal futuro. Se Roberto Giacobbo avesse la possibilità di poter dedicare una puntata del suo programma alla rete in cui va in onda, siamo sicuri che anche lui sarebbe attanagliato e lacerato nell’anima da una domanda che tutti noi, la mattina, guardando la tv e non disdegnando di trascorrere qualche minuto con il Comitato, ci siamo posti almeno una volta: ma cosa ci fa Francesca Antonaci in arte Gegia ai Fatti Vostri?

Non si può certo affermare che il suo spazio della Pasticciona della Piazza rimanga impresso nel cuore delle massaie italiane; la sua presenza scenica è quasi paragonabile a quella dell’eterno bambino figurante da quasi un decennio alla corte di Guardì; il look non le dà certamente giustizia adeguandola a una eterna valletta qualsiasi, al pari della scomparsa Paparazza Deborah Bettega.

Peccato che Gegia sia un’eterna promessa, mai mantenuta, della tv e del cinema italiano. Dopo una gavetta e anche delle leggendarie foto osè, entrate nell’olimpo del trash insieme a quelle storiche di Sandra Milo, è stata scoperta artisticamente proprio da Giancarlo Magalli che, assumendosene la colpa mediatica e la paternità artistica, ha deciso di arruolarla come anti-soubrette nello spettacolo Sotto le stelle, dando vita alla gag della “provinanda ingenua”, a cui un maestro imbroglione ruba i soldi e le ripete: “Lo sai che sei? Sei una bomba.”

Dopo, negli anni, Gegia si è trasformata nella donna delle pulizie più famosa dello showbiz: come non ricordare l’irresistibile Caramella del celebre telefilm estivo Professione Vacanze. Dal Cala Corvino in poi è stato un sussegguirsi di panni sporchi, secchi d’acqua e mocio vileda: ha spolverato lo studio dell’avvocato Frizzi in Non lasciamoci più e non ha rifiutato neanche di pulire la scuola della Pivetti in Provaci ancora prof. Come se non bastasse, non avendo particolare fiuto per le occasioni di rilancio, ha deciso di darsi al reality e ha scelto il più fallimentare di tutti: quel Ritorno al presente che ha segnato, per fortuna, l’unica esperienza di Carlo Conti nel genere femminile per eccellenza.

E’ nell’ultimo anno che stiamo assistendo alla riabilitazione catodica di Gegia: dopo aver occupato la poltrona di opinionista in innumerevoli puntate dell’Italia sul 2 e nell’Isola e poi, è stata promossa a polpa Miranda nell’esperimento più surreale dell’estate televisiva al fianco del Merolone. Come premio-consolazione per esser sopravvissuta ad una prova così eroica, da qualche settimana Gegia accetta di fare da contorno nell’affollato mezzogiorno di Raidue dove Adriana Volpe, dopo anni di onorate levatacce del fine settimana, impera e non concede certamente spazi a nessuno. Perchè ammettiamolo: la Antonaci è un personaggio che difficilmente può stare antipatico. Nel suo piccolo ruolo di eterna spalla, ha segnato una generazione e un certo tipo di comicità che in molti rimpiangono e non si può proprio accettare di vederla osservare l’oroscopo di Paolo Fox muta con un cappellino in testa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Gegia a La Giostra sul 2
BOOM! LA “POLPA” GEGIA NEL CAST DE I FATTI VOSTRI


I Fatti Vostri - Giancarlo Magalli
Sanremo 2020: la gaffe di Magalli a I Fatti Vostri


I Fatti Vostri
I Fatti Vostri: Rai 2 ritrasmette per errore la seconda parte di lunedì 30 dicembre 2019


Pesci
L’Oroscopo del 2020 di Paolo Fox. Previsioni e grafici segno per segno

2 Commenti dei lettori »

1. lauretta ha scritto:

22 settembre 2010 alle 18:59

Anche io mi sono fatta la stessa domanda, soprattuto dopo averla vista nel suo spazio a I fatti vostri… Boh! Oggi poi era su c5 in collegamento a Pomeriggio 5 a parlare di Sandra Mondaini. Ma non poteva intervenire in Rai, visto che anche li si parlava della stessa cosa??



2. altro ha scritto:

22 settembre 2010 alle 20:43

[moderato dalla redazione]



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.