4
settembre

Mi Amor Soap: su DonnaTv un programma dedicato alle soap storiche (e già concluse)

Sentieri

Sentieri

Su DonnaTv, canale 62 del digitale terrestre destinato principalmente al pubblico femminile, è in arrivo un appuntamento dedicato agli amanti delle soap. Domenica 27 settembre alle 17.00 al via Mi Amor Soap, un nuovo contenitore dove si parlerà delle più famose produzioni in rosa, condotto dai volti della rete Daria Graziosi e Salvatore Sposito. Una puntata mensile all’insegna dell’amarcord, dove troveranno spazio proposte mai dimenticate dai telespettatori, a partire dalle straniere Capitol, Santa Barbara e Sentieri, passando per le italiane Vivere, Incantesimo e CentoVetrine.

Il nuovo approfondimento (esiste già Mi Amor, dedicato alle telenovelas) si dedicherà alle soap opera, con uno sguardo anche alle serie tv, intervistando i protagonisti e raccontando aneddoti legati alle stesse. Un’ora all’insegna del ricordo, studiata per celebrare le produzioni che hanno fatto la storia e che ora sono concluse. Non a caso, la prima soap opera che verrà trattata è Guiding Light, conosciuta dal pubblico italiano con il titolo di Sentieri. Nata in radio nel 1937, la produzione a stelle e strisce è stata ufficialmente chiusa nel 2009, dopo 72 anni di onorata attività, ma Rete 4 ha deciso di stoppare la messa in onda nel 2012, quando mancavano soltanto 700 episodi al grande finale. Da quel momento, i fan non si sono mai arresi e, ancora oggi, auspicano di riuscire a vedere, prima o poi, l’happy end delle storie ideate da Irna Phillips.

Lo spazio, nato da un’intuizione di Sante Cossentino, sarà registrato a Milano.

Donna Tv, canale nato nel 2017, ha un palinsesto quasi interamente dedicato alle telenovelas: ogni giorno propone infatti titoli cult del genere come Un Volto, Due Donne, La Signora in Rosa, La Forza Dell’Amore e Dancin’ Days.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono articoli correlati

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.