10
febbraio

Mara Venier: «Fare Sanremo? Non ci penso proprio!»

Mara Venier al Festival di Sanremo (da US RAI)

Mara Venier al Festival di Sanremo (fonte US RAI)

Condurre il Festival di Sanremo è il sogno di tutti coloro che fanno tv, e l’esempio lampante è proprio Amadeus, che ci è riuscito quest’anno dopo una lunga attesa. Eppure, c’è anche chi lo rifugge e non ne fa mistero: si tratta di Mara Venier, che ieri a Domenica In ha rispedito al mittente le “proposte indecenti” del direttore di Rai 1 Stefano Coletta.

Domenica In: Stefano Coletta ipotizza un Sanremo con la Venier, che rifiuta

Nel commentare l’edizione appena terminata di Sanremo, il direttore le ha chiesto più volte se le piacerebbe presentarlo, se ci ha mai pensato, se è mai stato nei suoi progetti. Anche con una certa insistenza, che la Venier ha stoppato subito, prendendo le distanze da un’ipotesi del genere.

“No, no, no! Non ci penso proprio. Io sto bene seduta, no no no… Famme sta seduta sulla mia poltrona, che sto tanto bene!”.

Dinanzi all’atteggiamento propositivo e lusinghiero del direttore, la Venier ha cercato di glissare e cambiare argomento, aggiungendo poi qualche motivazione al suo rifiuto categorico.

“Perchè vedi, ieri (sabato, ndDM) per scendere le scale mi so tolta le scarpe, poi io non mi potrei vedere coi vestitoni, io sto bene così come sto, direttore”.

Insomma, la Venier non smania per raggiungere l’obiettivo di qualunque sua collega, vuol fare quello che le è congeniale, vuole sentirsi a suo agio. Del resto, ha dimostrato con i fatti questo suo modo di essere, e proprio all’Ariston: seppur presentata come una delle dieci donne che avrebbero affiancato Amadeus, nella finale si è comportata come un’ospite, affettuosa ma desiderosa di defilarsi. Peccato.

Dopo aver sceso a piedi nudi la scalinata, con indosso uno dei suoi famosi tailleur, semplice e nero, ha presentato un cantante e poi si è andata ad accomodare in platea, sostituendo i tacchi con un paio di scarpe sportive. Ieri, a Domenica In, nel ripercorrere le tappe di questo Festival ha fatto riferimento alle “nove donne” di Amadeus, quasi tirandosene fuori, ed ha anche voluto accogliere Wilma De Angelis, la cui ospitata alla finale è saltata all’ultimo minuto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mara Venier e Irene Grandi
Domenica In, Mara Venier si scusa in ginocchio con Irene Grandi: «Ho un rincogli0nimento precoce» – Video


La lettera degli Organizzatori-Ispettori di Produzione CPTV Roma
Mara Venier accusata di «aggressione, offese, insulti e minacce verbali» a Domenica In dagli Ispettori di Produzione. La conduttrice passa alle vie legali


Venier e Bugo
Domenica In, gaffe di Mara Venier: «Irene Grandi non era a Sanremo» – Video


Mara Venier e Bugo
Domenica In, Mara Venier: «Ringrazio Bugo che è venuto a titolo di amicizia, Morgan è andato dalla D’Urso e lì forse qualcosina gli hanno dato» – Video

5 Commenti dei lettori »

1. Ale ha scritto:

10 febbraio 2020 alle 10:39

La Venier potrebbe essere una co-conduttrice (come la De Filippi con Conti) ma non una conduttrice in solitaria perche’ non la vedrei affatto bene inserita nella liturgia di Sanremo



2. Lorenzo78 ha scritto:

10 febbraio 2020 alle 11:36

Sono d’accordo, la vedrei meglio come spalla di lusso



3. Ale ha scritto:

10 febbraio 2020 alle 12:27

No, per carità! Trasformerebbe anche Sanremo in una caciara come la sua Domenica in.



4. Patrick ha scritto:

11 febbraio 2020 alle 03:23

Il Sanremo condotto col cellulare in mano a farsi selfie… no per carità di Dio.
Una donna che manca del tutto di rispetto nei confronti del pubblico, sarebbe troppo trovarsela a Sanremo.



5. Salvo ha scritto:

11 febbraio 2020 alle 13:48

Non è adatta a Sanremo e lo ha dimostrato sabato sera: ha sceso le scale velocemente senza scarpe, ha presentato solo una canzone (continuando a parlare subito dopo, quando il microfono era ancora aperto) e poi si è andata a sedere…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.