31
agosto

Autunno 2018: i programmi di informazione e divulgazione che vedremo

Alberto Angela

Alberto Angela

Il passaggio in pianta stabile di Alberto Angela su Rai1 e il profondo rinnovamento di Rete 4 sono le cose principali da sapere per i famelici di notizie e divulgazione. Il figlio di Piero si accasa nel sabato sera di Raiuno con Stanotte a Pompei (22 settembre) e una serie rinnovata di Ulisse (dal 29 settembre). Rete4 invece si prepara ad ospitare nuove produzioni in prima serata. Le news politiche e d’attualità saranno coperte da Gerardo Greco, neo direttore del TG4, che dal 13 settembre condurrà W L’Italia, e da Nicola Porro al timone di Quarta Quarta Repubblica.

Nuovo innesto della squadra di Mediaset è Roberto Giacobbo, che da fine ottobre conduce Freedom – Oltre il Confine. Il “vuoto divulgativo” lasciato da Giacobbo su Raidue sarà occupato da Licia Colò, che dal 24 settembre si riaffaccia sulla tv pubblica alla guida di Niagara. Ancora su Rete 4 venerdì 14 settembre torna Quarto Grado mentre Barbara Palombelli approda il 3 settembre alla conduzione di Stasera Italia in diretta concorrenza con Otto e Mezzo di Lilli Gruber su La7. La giornalista capitolina continuerà i suoi impegni quotidiani con Forum (dal 9 con lo speciale domenicale) e Lo Sportello di Forum.

Alla domenica si rinnova la sfida tra Linea Verde, con le new entry Federico Quaranta e Peppone, e Melaverde. La prima serata del dì festivo su Rai1 sarà nuovamente occupata da Che Tempo Che Fa e su La7 da Non è L’Arena. L’emittente terzopolista sarà sempre in prima linea con l’informazione confermando gli appuntamenti principali del palinsesto. Stesso dicasi per Rai3 che torna a schierare nella fascia oraria più prestigiosa Amore Criminale, Presa Diretta in alternanza con Report, Carta Bianca e Chi l’ha Visto?. Il vuoto lasciato da Angela al sabato sera sarà sostituito da una staffetta di produzioni: Il Borgo dei Borghi di Camila Raznovich (una competizione tra la bellezze e le risorse del territorio), Città Segrete di Corrado Augias (alla scoperta di Roma, Londra e Parigi) e Orizzonti di Mario Tozzi.

In seconda serata si rinnova la sfida tra Porta a Porta, al via l’11 settembre, e Matrix di Nicola Porro, che inizierà il 18 settembre. Il neo ottantenne Maurizio Costanzo si alternerà nuovamente tra L’Intervista (primo ospite Fedez) e il Maurizio Costanzo Show. Nel late night, Rai3 proporrà Sopravvissute alla domenica, Prima dell’Alba al lunedì (anticipato da una prima serata in onda il 5 settembre), Il Prezzo con Francesca Fagnani al venerdì, Un Giorno in Pretura e Messi a Nudo con Alberto Matano al sabato.

Su Rai2 a fine ottobre parte una nuova edizione di Nemo condotta da Enrico Lucci che farà capolino anche in access prime time con una nuova produzione. Sul fronte infotaiment quotidiano, a La Vita in Diretta, dal 3 settembre, Francesca Fialdini sarà affiancata da Tiberio Timperi. Alla nuova coppia toccherà il compito di scalfire la leadership di Pomeriggio Cinque. Italia sì, nuovo talk di Marco Liorni, sfiderà al sabato la corazzata di Verissimo. A Mattino Cinque è confermata la coppia Federica Panicucci – Francesco Vecchi, malgrado qualche dissidio avuto negli scorsi mesi.

Per lo sport, è meritevole di segnalazione il ritorno di Pressing su Canale 5, dal 2 settembre, con Pierluigi Pardo e le “rivelazioni Mondiali” Giorgia Rossi ed Elena Tambini. Pardo, dal 3 settembre, sarà di nuovo il “bomber” di Tiki Taka. Paola Ferrari e Ilaria D’Amico sono i nuovi volti della Champions League rispettivamente in casa Rai e Sky.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Corrado Formigli - Piazzapulita
Autunno 2018: quando partono i programmi tv


Nove
Palinsesti Nove, autunno 2018


Simona Ventura Temptation Island
Autunno 2018: l’intrattenimento che vedremo


Nigel Latta
Palinsesti Focus, autunno 2018

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.