25
giugno

VEDI CHI ERANO I BEATLES: FABRIZIO FRIZZI SU RAI 3 PER CELEBRARE I FAB4

Vedi chi erano i Beatles

Vedi chi erano i Beatles

Fabrizio Frizzi aveva solo sette anni quando i Beatles debuttarono live in Italia, con il concerto del 24 giugno 1965 al Velodromo Vigorelli di Milano. Fu poi la volta di Genova e, il 27 e il 28 giugno, di Roma: il piccolo Frizzi era lì nel pubblico del Teatro Adriano ad applaudire quelli che sarebbero diventati dei veri e propri miti della scena musicale internazionale. Oggi, a cinquant’anni di distanza, il conduttore li celebrerà in diretta su Rai 3.

Vedi chi erano i Beatles: Fabrizio Frizzi celebra i cinquant’anni dei Beatles in Italia

Sarà infatti lui a condurre in diretta la serata evento Vedi chi erano i Beatles, che vedremo questa sera a partire dalle 21:05 sulla terza rete Rai. Una festa per celebrare l’importante anniversario dei cinquant’anni dei Beatles in Italia insieme ai tanti fans di John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr. Un tour rimasto nella storia e nei ricordi più belli di quanti hanno amato subito i ragazzi di Liverpool che nessuno avrebbe dimenticato mai più.

Un ennesimo meritato impegno per Frizzi, ed un bel momento musicale nei palinsesti nostrani. Nel corso del programma, scritto da Mario Pezzolla con Matteo Catalano e Francesco Valitutti, ci saranno collegamenti e testimonianze originali, come i filmati amatoriali realizzati in concomitanza dei concerti o i souvenir degli stessi. E poi i servizi televisivi della Rai commentati dai loro stessi autori, come Gianni Bisiach o Furio Colombo; filmati d’epoca per tratteggiare la fisionomia dell’Italia in quel momento storico nonché i commenti del pubblico, invitato nelle scorse settimane ad inviare i propri ricordi e commenti attraverso il sito ufficiale della trasmissione.

Ci saranno inoltre coloro che erano presenti fisicamente a quei concerti, magari a costo di peripezie giustificate dalla passione per la musica dei Beatles, e molti altri che avrebbero desiderato esserci. Ci sarà, in arrivo da Nashville in Tennessee, un protagonista fondamentale per il suono del quartetto, ovvero Ken Scott, allora giovanissimo sound engineer del gruppo. Insieme a lui e ai molti fan club riuniti per l’occasione, Fabrizio Frizzi ci guiderà in un viaggio nella storia e nelle creazioni dei Beatles, con le immagini di concerti tenuti in tutto il mondo e con numerose tribute band in arrivo da tutta Italia che suoneranno e canteranno “live” canzoni che hanno fatto e fanno ancora la storia della musica.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Medicina generale (Raitre)
RAIUNO LASCIA MEDICINA GENERALE A RAITRE E PUNTA SUGLI SPECIALI DI SUPERQUARK E L’OPERA DI FRIZZI


Fabrizio Frizzi
L’Eredità: guardare ma non toccare


eredita-frizzi-professoresse
L’Eredità Show: Frizzi raddoppia di domenica per tenere a bada Barbara D’Urso


Senso Comune
Senso Comune: Rai3 anestetizza le opinioni di strada

2 Commenti dei lettori »

1. ellen ha scritto:

26 giugno 2015 alle 10:21

Filmati d’epoca? Ma dove? C’erano soltanto delle band poveracce che si alternavano su un palchetto e che scimmiottavano i Beatles con orride parrucche e costumi carnevaleschi! Davvero un pessimo programma degno della peggiore emittente locale che ha tradito tutte le aspettative.



2. ciak ha scritto:

26 giugno 2015 alle 13:34

un bravo frizzi…
un programma godibilissimo…
grande giaani minà… io gli darei la direzione generale della RAI.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.