Amarcord


26
gennaio

Che tempo che fu

Fabio Fazio

Fabio Fazio

Fabio Fazio dev’essere davvero un uomo all’antica perchè, quando pensa al futuro, non può fare a meno di guardare al passato. In una società televisiva in eterno movimento e alla costante ricerca di qualcosa di nuovo, lui non si scompone e continua a proporre da anni la stessa cosa. E, nonostante si dica pieno di idee, se proprio deve pensare a qualcosa di diverso, l’unica che lo convince sono le glorie del tempo che fu.




24
dicembre

Sette Spose per Sette Fratelli: anche Rete4 ha il suo film di Natale. Sette curiosità sulla celebre commedia musicale

Sette Spose per Sette Fratelli

Sette Spose per Sette Fratelli

Il Natale è da sempre legato alle tradizioni; non fa eccezione il piccolo schermo che in occasione delle feste di fine anno si affida ad una programmazione rassicurante ricca di pellicole ormai divenute un appuntamento fisso delle festività. Se Italia1 dal lontano 1997 propone la prima serata della vigilia di Natale Una Poltrona per Due, il film di John Landis del 1983 con Dan Aykroyd e Eddie Murphy, Rete4 non è da meno ed ha ormai da tempo trovato la sua pellicola per le feste. Si tratta di Sette Spose per Sette Fratelli, la celebre commedia musicale del 1954 diretta da Stanley Donen, che anche quest’anno tra balli e canti terrà compagnia al pubblico la sera del 24 dicembre.


9
dicembre

Rai, 40 anni fa stop allo spettacolo di fine anno nel rispetto delle vittime delle stragi di Ustica e Bologna e del terremoto dell’Irpinia

Terremoto Irpinia

Terremoto Irpinia

La pandemia in corso non poteva certo non influire sull’organizzazione dei due appuntamenti tv di fine anno. Su Canale5 il Capodanno in Musica, che avrebbe visto ancora una volta Federica Panicucci diversi tra balli e musica, è già stato archiviato e sostituito da una puntata speciale del Grande Fratello Vip. Su Rai1 l’appuntamento in piazza con L’Anno che Verrà, condotto da Amadeus, ha invece dovuto lasciare l’iniziale location di Terni per trasferirsi nei più tranquilli studi di Roma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





23
ottobre

Allora in onda: Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli tornano a caccia di curiosità e aneddoti sugli sceneggiati Rai

Stefano Sarcinelli e Marco Marzocca

Stefano Sarcinelli e Marco Marzocca

La fuga delle comparse vestite da guerrieri mongoli dal set di Marco Polo per farsi vedere dai parenti; la rinuncia di Patty Pravo a interpretare l’androide in A come Andromeda; il perché del divieto di mostrare cadaveri nella serie del Tenente Sheridan; il giallo-mystery Ritratto di Donna Velata, con tanto di maleducazione etrusca, che la Rai si decise a trasmettere solo dopo il successo di Nadia Nicolodi con il film Profondo Rosso, sono solo alcune delle tante curiosità che Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli, nei panni degli investigatori pasticcioni Mr. Marzok e Dr. Sarcy, racconteranno nella seconda stagione di Allora in onda, che riparte questa sera alle 23.10 su RaiPremium.


16
ottobre

Tale e Quale Show festeggia le 100 puntate: numeri e curiosità. Mina è la cantante più imitata

Carlo Conti

Carlo Conti

3.700.000 spettatori ed uno share superiore al 18.50%. Sono questi i numeri collezionati dai primi 4 appuntamenti di Tale e Quale Show, lo spettacolo di Rai1 curato e condotto da Carlo Conti, diventato ormai da anni leader della serata televisiva del venerdì. Numeri importanti se si considera che il programma è giunto alla sua decima edizione e proprio questa sera festeggia, tra “tornei” e spin off, la sua centesima puntata.





1
ottobre

Buon Compleanno Gabibbo! 30 curiosità e aneddoti per i 30 anni del «vendicatore rosso»

Gabibbo

Gabibbo

Grosso e rosso, eterno bambinone dalla battuta pronta, ma anche astuto e impavido difensore dei diritti dei più deboli. Il Gabibbo, protagonista e simbolo indiscusso di Striscia la Notizia nel ruolo di vendicatore di soprusi e malefatte, nonché conduttore di trasmissioni come Paperissima Sprint, compie oggi 30 anni. Era la sera di lunedì 1° ottobre 1990 quando gli italiani fecero per la prima volta la conoscenza di questo strano pupazzo antropomorfo. Per festeggiare l’importante compleanno abbiamo raccolto per voi 30 curiosità e aneddoti sul pupazzo più famoso della tv.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


17
agosto

«Non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello!»: storia e curiosità del celebre spot dei Pennelli Cinghiale

Enzo De Toma nello spot del Pennello Cinghiale

Enzo De Toma nello spot del Pennello Cinghiale

Tempo d’estate, tempo diPennello Cinghiale. Neppure l’emergenza Covid-19, che tante abitudini ha fatto cambiare agli italiani, è riuscita a fermare il tradizionale appuntamento estivo con il celebre spot. Armato di “grande pennello” l’imbianchino più famoso della tv è riapparso in questi giorni – in esclusiva sulle reti Mediaset – in sella alla sua bicicletta. Un appuntamento che si ripete sin dal lontano 1982, e che rappresenta un vero e proprio unicum nella storia della pubblicità italiana. Nessun altro spot è, infatti, andato in onda (seppure con qualche anno di interruzione) per così tanto tempo in maniera immutata, superando le mode e gli inevitabili cambiamenti di costume avvenuti in quasi quarant’anni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


7
giugno

1990-2020: 30 anni fa le «notti magiche» dei Mondiali di Italia ‘90 (3). Eurovisione, fischio di inizio e record

Mondiali Italia '90

Mondiali Italia '90

Ultimo appuntamento (qui la prima e la seconda parte) per ripercorrere insieme la storia dei mondiali di calcio Italia ‘90. Un evento sportivo ma anche televisivo, che vide la Rai e Telemontecarlo impegnate a raccontare al meglio la competizione, raggiungendo ascolti da record destinati a rimanere a distanza di 30 anni ancora imbattuti.