Amarcord


3
dicembre

Geo, un successo lungo 35 anni

Geo

Geo

Ben 2 milioni di spettatori, e il 15% di share, è questo l’ascolto record realizzato lo scorso 27 novembre da Geo, il contenitore “a tutta natura” del pomeriggio di Rai3 condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi. Un successo che premia l’ottimo e costante lavoro di tutta la squadra del programma, e che sta creando non pochi problemi ai competitor delle altre reti come La Vita in Diretta di Rai1 e Pomeriggio Cinque di Canale5, sempre più insidiati sul fronte Auditel dalla storica trasmissione di Rai3. Gli ottimi consensi ottenuti da Geo assumono ancor più valore se si pensa che il programma, in onda sin dal lontano 1984, è il più longevo appuntamento della terza rete Rai dopo il Tg3 e il TgR. Una storia lunga 35 anni, che ha visto Geo cambiare spesso forma, struttura, collocazione in palinsesto e conduttori, ma mantenere intatto l’amore per la divulgazione chiara e sobria. Un programma privo di artefatte spettacolarizzazioni, in cui a fare spettacolo è sempre solo la natura e tutto ciò che la circonda.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




16
novembre

Antonello Falqui, i 10 programmi che hanno fatto la storia del varietà

Antonello Falqui con le gemelle Kessler

Antonello Falqui con le gemelle Kessler

Addio ad Antonello Falqui. A pochi giorni dal suo 94° compleanno è morto il papà del varietà televisivo. Lo storico autore e regista, artefice di successi come Canzonissima, Studio Uno e Milleluci, ci ha lasciati con la stessa ironia con la quale ha sempre vissuto, ovvero comunicando la sua scomparsa attraverso un particolare post sul suo profilo Facebook.

“Sono partito per un Lungo Lungo Lungo Viaggio… potete venire a salutarmi lunedì 18 novembre alle ore 11 alla Chiesa S. Eugenio a V.le Belle Arti Roma. Mi raccomando, niente fiori… Al loro posto, se volete, potete aiutare l’associazione QuintoMondo Animalisti Volontari Onlus”.

Falqui, entrato in Rai nel 1952, ha segnato una pagina importantissima della tv di Stato. Una lunga e fortunata carriera, che abbiamo provato, non senza difficoltà, a riassumere in 10 titoli che hanno fatto la storia della Rai e del varietà televisivo italiano.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


10
novembre

E’ morta Elda Lanza. Addio alla prima presentatrice della tv italiana

Elda Lanza

Elda Lanza

Addio ad Elda Lanza, prima storica presentatrice della televisione Italiana. La pioniera della tv si è spenta quest’oggi a 95 anni, dopo aver a lungo lottato con un tumore. Nata a Milano il 5 ottobre del 1924, Elda Lanza fu a partire dal 1952 la prima donna a condurre delle trasmissioni tv. Per lei venne appositamente coniato il termine presentatrice.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





3
novembre

La vera storia di Mariele Ventre

Cino Tortorella e Mariele Ventre

Cino Tortorella e Mariele Ventre

In I Ragazzi dello Zecchino d’Oro, il film tv in onda questa sera alle 21,30 su Rai1, si ripercorreranno, attraverso le vicende del piccolo Mimmo (Ruben Santiago Vecchi), le origini della popolare manifestazione musicale con protagonisti assoluti i bambini. Ampio spazio sarà dato inevitabilmente alla figura di Mariele Ventre, storica presenza de Lo Zecchino d’Oro nelle vesti di fondatrice e direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano. La Ventre avrà il volto di Matilda De Angelis, giovane attrice nata nel 1995, lo stesso anno in cui Mariele morì a soli 56 anni per un tumore al seno.


29
ottobre

Da Eurogames a Portobello, l’esercito dei remake puntualmente bocciati dal pubblico

Ilary Blasi - Eurogames

Ilary Blasi - Eurogames

Con una media di appena 2.198.000 spettatori, pari all’11.3% di share, si è chiusa su Canale 5 la prima, e con buona probabilità anche ultima, edizione di Eurogames, sbiadito rifacimento dello storico Giochi Senza Frontiere. Alla base dell’insuccesso del programma la concorrenza delle altre reti, la realizzazione di giochi ripetitivi e dallo scarso appeal ed una collocazione autunnale del tutto nuova (e inadatta) rispetto al passato. Non è un caso se i celebri Jeux Sans Frontières ebbero successo in estate o sotto le feste di Natale (con il titolo Giochi Sotto l’Albero e Questa Pazza Pazza Neve), periodi ben più adatti per un’offerta di puro intrattenimento come quella di Eurogames.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





15
settembre

Moana Pozzi, a 25 anni dalla scomparsa Iris dedica un’intera serata alla celebre attrice

Moana Pozzi

Moana Pozzi

A 25 anni esatta dalla scomparsa, avvenuta il 15 settembre del 1994, questa sera dalle 21.15, Iris, il canale “a tutto cinema” Mediaset, ricorda Moana Pozzi, proponendo in prima visione il suo ultimo film dal titolo Amami ed uno speciale inedito intitolato Moana Pozzi: storia di una diva. Un’intera serata dedicata alla celebre diva, mancata a soli 33 anni, ed ancora oggi ricordata come un personaggio iconico del cinema “a luci rosse”. Libera e sensuale, ironica ed intelligente, Moana Pozzi ha dominato la scena mediatica per tutti gli anni ‘80 e i primi anni ‘90, travalicando i confini delle pellicole erotiche con numerose incursioni nel cinema “tradizionale”, in tv, e addirittura in politica.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


6
settembre

Dieci anni senza Mike: la programmazione di Rai 1 in ricordo di Bongiorno

Mike Bongiorno a Porta a Porta

Mike Bongiorno a Porta a Porta

Non sarà soltanto Canale 5 a celebrare Mike Bongiorno nel decimo anniversario della sua scomparsa. Domani, sabato 7 settembre 2019, anche Rai 1 dedicherà il prime time al celebre presentatore statunitense, venuto a mancare l’8 settembre 2009. A partire dalle 20.35, il primo canale della tv di Stato ricorderà quindi con affetto l’indimenticato Mike.


5
agosto

Domenico Modugno, la Rai celebra i 25 anni dalla sua scomparsa con una programmazione speciale

Domenico Modugno

Domenico Modugno

Sono ormai 25 anni che Domenico Modugno non c’è più e proprio domani la Rai, in occasione dell’anniversario della sua morte, avvenuta il 6 agosto 1994, gli renderà omaggio con tante iniziative editoriali al fine di ricordarlo in tv, in radio e su RaiPlay. Cantante, attore, presentatore, Modugno ha venduto milioni di dischi in tutto il mondo e per gli italiani resterà per sempre Mr Volare, il nomignolo affettuoso che gli è stato dato grazie al celebre verso di Nel blu dipinto di blu, la canzone con cui ha vinto il Festival di Sanremo 1958. La vita di Mimmo, vissuta spavaldamente tra il teatro, le grandi arene della canzone e la televisione che tanto amava, verrà quindi raccontata in diversi programmi.