Amarcord


12
luglio

Raffaella Carrà: che fine hanno fatto i ‘Carramba Boys’

Raffaella Carrà e i Carramba Boys

Raffaella Carrà e i Carramba Boys

Bellissimi, muscolosi ed eleganti. Erano queste tre delle caratteristiche che dovevano avere i Carramba Boys, i valletti di Raffaella Carrà nelle varie edizioni di Carramba. Nel corso degli anni, sono stati tanti i ragazzi che si sono alternati sul palco al fianco della conduttrice bolognese. Scopriamo cosa ne è stato di alcuni di loro, i più noti.




6
luglio

Raffaella Carrà: 10 momenti cult (video)

Raffaella Carrà, Maradona

Per una volta, l’aggettivo “iconico” lo si può usare per davvero. Perché tale è stato il percorso artistico e professionale di Raffaella Carrà, un’assoluta primadonna dello spettacolo che ha segnato un’epoca. E che, attraverso il piccolo schermo, era diventata – per l’appunto – un’icona nazional-popolare. Tra episodi memorabili o insoliti, tra gaffe ed situazioni cult accadute nei suoi show, ecco alcuni dei momenti più curiosi della carriera della compianta regina della tv.


4
luglio

Techetechetè torna nell’access di Rai 1 con puntate a tema. Si parte stasera con «I numeri uno»: Gina Lollobrigida

Techetechetè

Techetechetè

Nell’access estivo di Rai 1 riparte il programma diventato ormai un cult: Techetechetè. La trasmissione che dal 2012 pesca nel vasto archivio delle Teche Rai torna per riproporre spezzoni e brani che hanno fatto la storia della televisione italiana. Un modo non solo per ricordare gli spettacoli del passato ma anche per raccontare l’evoluzione del varietà, dei costumi e delle abitudini del Paese, dal primo bianco e nero all’alta definizione di oggi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes





1
marzo

Da Gino Bramieri al Principe Emanuele Filiberto, tutti gli «outsider» del Festival di Sanremo

Gino Bramieri

Gino Bramieri

Ancora poche ore e le luci del Teatro Ariston si riaccenderanno per ospitare il Festival di Sanremo 2021 ed aggiungere così un nuovo capitolo a quella che, senza dubbio, è la manifestazione musicale più amata e seguita dagli italiani. Nel corso delle sue 70 edizioni il Festival ha visto alternarsi sul palco centinaia di cantanti, pronti a darsi battaglia a suon di note, ma non sono mancati neppure gli “outsider”, ovvero personaggi che, in alcuni casi, poco o niente avevano a che fare con il mondo della musica, ma che non hanno saputo resistere al fascino del Festival della Canzone Italiana.


10
febbraio

Domenica In… onda da Sanremo. Storia e curiosità sull’appuntamento post festivaliero nato nel 1984

Mara Venier

Mara Venier

Avevamo annunciato anche questa, ed ora è ufficiale: trasferta a Sanremo per Mara Venier e la sua Domenica In. Come reso noto dal vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo durante la conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo 2021, lo storico contenitore della domenica di Rai 1, il 7 marzo, a poche ore dall’incoronazione del vincitore, sarà come tradizione trasmesso in diretta dal Teatro Ariston. Domenica In sarà l’unica trasmissione del daytime ad andare in onda dalla città dei fiori. Il protocollo di sicurezza Rai per il Festival prevede, infatti, tra le tante restrizioni, che nessun’altra trasmissione della tv di Stato venga realizzata a Sanremo durante la settimana della kermesse. Per gli amanti del Festival - grazie anche all’ok della Venier a cui spettava la decisione finale – è stato scongiurato il rischio di non vedere il tradizionale appuntamento post festivaliero nel quale riascoltare e commentare in compagnia di giornalisti e addetti ai lavori tutte (o quasi) le canzoni in gara.





26
gennaio

Che tempo che fu

Fabio Fazio

Fabio Fazio

Fabio Fazio dev’essere davvero un uomo all’antica perchè, quando pensa al futuro, non può fare a meno di guardare al passato. In una società televisiva in eterno movimento e alla costante ricerca di qualcosa di nuovo, lui non si scompone e continua a proporre da anni la stessa cosa. E, nonostante si dica pieno di idee, se proprio deve pensare a qualcosa di diverso, l’unica che lo convince sono le glorie del tempo che fu.


24
dicembre

Sette Spose per Sette Fratelli: anche Rete4 ha il suo film di Natale. Sette curiosità sulla celebre commedia musicale

Sette Spose per Sette Fratelli

Sette Spose per Sette Fratelli

Il Natale è da sempre legato alle tradizioni; non fa eccezione il piccolo schermo che in occasione delle feste di fine anno si affida ad una programmazione rassicurante ricca di pellicole ormai divenute un appuntamento fisso delle festività. Se Italia1 dal lontano 1997 propone la prima serata della vigilia di Natale Una Poltrona per Due, il film di John Landis del 1983 con Dan Aykroyd e Eddie Murphy, Rete4 non è da meno ed ha ormai da tempo trovato la sua pellicola per le feste. Si tratta di Sette Spose per Sette Fratelli, la celebre commedia musicale del 1954 diretta da Stanley Donen, che anche quest’anno tra balli e canti terrà compagnia al pubblico la sera del 24 dicembre.


9
dicembre

Rai, 40 anni fa stop allo spettacolo di fine anno nel rispetto delle vittime delle stragi di Ustica e Bologna e del terremoto dell’Irpinia

Terremoto Irpinia

Terremoto Irpinia

La pandemia in corso non poteva certo non influire sull’organizzazione dei due appuntamenti tv di fine anno. Su Canale5 il Capodanno in Musica, che avrebbe visto ancora una volta Federica Panicucci diversi tra balli e musica, è già stato archiviato e sostituito da una puntata speciale del Grande Fratello Vip. Su Rai1 l’appuntamento in piazza con L’Anno che Verrà, condotto da Amadeus, ha invece dovuto lasciare l’iniziale location di Terni per trasferirsi nei più tranquilli studi di Roma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,