4
giugno

NEL PALLONE E FOOTBALL REBELS: WU MING 2 ED ERIC CANTONA RACCONTANO IL CALCIO SU LAEFFE

Eric Cantona

La marcia d’avvicinamento ai Mondiali 2014 – in Brasile dal 12 giugno al 13 luglio – passa anche per laeffe, la rete visibile su digitale e tvsat al numero 50 e su Sky al 139. Da questa sera al via un nuovo doppio appuntamento settimanale in prima serata con protagonisti Wu Ming 2 (all’anagrafe Giovanni Cattabriga, scrittore italiano) ed Eric Cantona (attore e dirigente sportivo francese, nonché ex calciatore), pronti a raccontare il calcio da un’altra “inquadratura”.

Nel Pallone: Wu Ming 2 racconta il calcio tra Italia e Inghilterra

Quello di Wu Ming 2 è un vero e proprio viaggio… Nel Pallone. Una miniserie, in onda mercoledì 4 e 11 giugno dalle 21.10, nella quale viene esplorata la passione e la cultura per il calcio, che tanto uniscono tifosi italiani ed inglesi. Nella prima puntata, intitolata il Gioco, si parte dagli oratori e dalle piazze in centro a Napoli, luoghi dove nasce la vera passione per il calcio giocato, fino al pallone dei grandi, che ha conquistato le pagine dei libri, dei fumetti, entrando nei testi delle canzoni e diventando protagonista di videogiochi globali. Un gioco che è una storia, contrassegnata da momenti tragici ma anche politicamente avvincenti, come le operaie inglesi che nel corso della Prima Guerra Mondiale fondarono la prima squadra femminile di calcio.

La seconda puntata, invece, è dedicata alla Passione. Wu Ming 2 ci racconta i templi del calcio made in Italy, la partecipazione e l’orgoglio delle più antiche tifoserie d’Europa tra Genova e Manchester. Una passione che si riscontra anche in realtà minori, dove il pallone ha saputo regalare magia e grandi avventure collettive, come quella del Castel di Sangro o quelle delle polisportive della periferia romana, dove i tifosi sono diventati soci delle loro squadre del cuore. Interverranno, nelle corso delle due puntate, anche personaggi tra i quali i Giudas e Francesco Totti, Fausto Brizzi, Valerio Mastrandrea, John Foot.

Football Rebels: Eric Cantona racconta i campioni ambasciatori di cause politiche e sociali

L’appuntamento con Football Rebels, invece, è l’occasione per parlare e ricordare i grandi campioni che hanno speso la propria immagine e vita per combattere partite ben più importanti, quali le cause politiche e di giustizia sociale. Nella puntata d’esordio, in onda alle 22.10, Eric Cantona riporta in primo piano la vicenda del calciatore brasiliano Socrates che, negli anni ‘80, durante la dittatura, rese ogni partita una manifestazione politica per la democrazia, in sostegno dell’allora sindacalista Lula.

Un campione di oggi è, invece, il protagonista della seconda puntata di mercoledì 11 giugno; si tratta di Didier Drogba. Durante la guerra civile, il calciatore ex Chelsea, allora capo della Nazionale ivoriana, approfittò del suo ruolo per sfidare il presidente Gbagbo, chiedendogli di fermare il conflitto e di riportare la pace nel Paese. Football Rebels prosegue, poi, con altre tre storie di altrettanti campioni, sempre in onda il mercoledì a partire dalle 22.10: Mehkloufi e la squadra del FNL (18 giugno), Caszely e la fine di Allende (25 giugno) e Predrag Pasic e l’assedio di Sarajevo (2 luglio).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


laeffe - Nel Pallone - Totti
DM LIVE24: 4 GIUGNO 2014. ANCHE IL TG1 DIVENTA DIGITALE, INIZIATE LE REGISTRAZIONI DI MASTERCHEF ITALIA 4, LAEFFE NEL PALLONE


UnLibroPerDue
Un libro per due: su laeffe è incontro-scontro di lettori


Durrell, laeffe
I Durrell – La mia famiglia e altri animali: l’infanzia dello zoologo Gerald Durrell sbarca su laEffe


Victoria _ jenna coleman e tom hughes
Victoria: il ritratto ambizioso di un’icona reale sbarca su LaEffe

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.