18
ottobre

La Prova del Cuoco: il cast

Prudente, Clerici, Quaranta

Prudente, Clerici, Quaranta

A La Prova del Cuoco non si vive di sole sfide. Accanto al duello tra il pomodoro rosso e il peperone verde, la trasmissione dà, come di consueto, spazio anche alle gustose ricette firmate da maestri, cuochi, pasticceri ed esperti della panificazione. Da Anna Moroni a Sal De Riso passando per Guido Castagna e Gabriele Bonci, andiamo a scoprire alcune curiosità sulle loro biografie.

La Prova del Cuoco: i maestri e i cuochi che presentano ricette

L’elenco non poteva che iniziare con un riferimento ad Anna Moroni, la storica spalla di Antonella Clerici, nota ai più per la sua voce inconfondibile e per quel suo immarcescibile “ti sei lavata le mani, tesoro?”. Nata a Roma, dove attualmente vive, “Annina” è sposata con Tonino, dal quale ha avuto tre figli. La passione per la cucina è andata di pari passo con altri interessi (come quello per la storia dell’arte o per internet). Ha trascorso la sua infanzia a Gubbio, città dei suoi nonni, alla quale è piuttosto legata. É stato proprio nella città umbra che ha conosciuto una cuoca, di nome Costantina, la quale le tramandò una miriade di ricette, oltreché il trasporto per il mondo culinario. “Nonna Papera” non è soltanto il suo soprannome, ma anche il nome della sua famosa scuola di cucina, fra le prime ad essere aperte nella Capitale. Entra nel cast fisso de La Prova del Cuoco a partire dall’ottobre del 2003. Nell’edizione 2017/2018 ricopre anche il ruolo di inviata.

Natalia Cattelani è nata a Sassuolo, ma vive a Roma dal 1990. Suo marito Roberto è cardiologo e nutrizionista, ed è da lui che riceve costanti consigli sull’alimentazione. Madre di quattro figlie, Natalia da sempre nutre una grande passione per la cucina. Passione che l’ha portata ad aprire il blog Tempo di cottura, pensato principalmente per le esigenze di mamme e ragazzi. Di recente ha partecipato ad una trasmissione televisiva giapponese, dove ha insegnato alle casalinghe nipponiche i trucchi delle mamme italiane.

Bolognese doc, Alessandra Spisni è nota al pubblico de La Prova del Cuoco per l’abilità di tirare la sfoglia. Insignita da diversi anni del ‘matterello d’oro’, Alessandra ha aperto nel 2000 la prima ed unica scuola per diventare sfoglini. Sposata con Salvatore, ha due figli: Renzo e Stefania. Quest’ultima collabora con la madre tenendo corsi e dimostrazioni in lingua inglese per turisti. Nel cooking show di Rai 1 incarna alla perfezione la cultura, culinaria e non soltanto, di Bologna.

Per il milanese Sergio Barzetti, quarantenne che abita a Malnate (Varese), la cucina è principalmente un gioco, che ha inizio nel momento in cui ci si mette a pensare agli ingredienti necessari per la realizzazione di un piatto. Autore di numerose pubblicazioni dedicate alla cucina e all’intaglio di frutta e verdura, Barzetti organizza corsi, banchetti e serate a tema, spostandosi da una parte all’altra dell’Italia. Il suo motto è “finché c’è brodo c’è speranza”.

Pizza e Gabriele Bonci: un binomio inscindibile per il pubblico del cooking show di Rai 1. Farine rigorosamente biologiche, oltre che di elevata qualità, e un lievito naturale rintracciato fra alcune massaie tarantine sono gli ingredienti principali delle sue creazioni. Ex chef in un celebre ristorante romano, nel 2003 rilevò una pizzeria al taglio, non tanto lontana dal Vaticano. Avrebbe voluto rivenderla di lì a poco, ma il lavoro di pizzaiolo lo ha inaspettatamente travolto. Famose, come ha sottolineato a più riprese anche Anna Moroni, sono anche le sue patatine fritte.

Guido Castagna ha fatto del cioccolato la sua ragione di vita. Fra i pochissimi italiani a lavorarlo partendo dalla fava di cacao, Castagna è molto attento alla selezione della materia prima, evitando di reperire il cacao da quelle piantagioni in cui si sfruttano i minori. Diplomatosi nel 1990, ha subito iniziato a fare esperienza in un laboratorio di pasticceria. Divenuto in seguito dimostratore per una storica azienda di cioccolato, nel 2002 ha aperto il suo “Atelier del cioccolato” a Giaveno. Risale al 2012 l’apertura della sua “Boutique”, nel centro di Torino.

Non c’è creatività senza Sal De Riso. Terminati gli studi come cuoco e lasciato alle spalle una corposa gavetta fra i fornelli di alcune delle migliori cucine della Costiera Amalfitana, nel 1989 De Riso sceglie di percorrere senza remore il binario della pasticceria. Fra le sue prelibatezze, si annoverano il profiterol al limone di Amalfi e la sua torta alla ricotta e pere. Si deve a lui, peraltro, anche l’idea della monoporzione.

Il versante dell’alimentazione salutare è rappresentato da Evelina Flachi. Nutrizionista e specialista in scienza dell’alimentazione, la Flachi fornisce al pubblico de La Prova del Cuoco utili consigli per una dieta sana ed equilibrata. I suoi piatti non sono solo buoni per la salute, ma anche per il palato.

Vicino alla prospettiva alimentare della Flachi è il trentottenne di Milano Marco Bianchi. Chef salutista e divulgatore scientifico, Bianchi ha anche scritto numerosi libri ed ha fatto del cibo una vera e propria filosofia di vita. Incapace di rinunciare a frutta secca, verdura, pesce e cereali, Marco ha deciso di fare a meno della carne, ma non vuole che lo si consideri né vegetariano né vegano. Il centro del suo mondo è costituito dalla moglie Veruska e dalla loro bambina, Vivienne.

La passione per la cucina si è rivelata al bergamasco Andrea Mainardi sin dai primi anni di vita. Al posto dei giocattoli, difatti, lui preferiva maneggiare la macchina per fare i biscotti. Ha alle spalle una gavetta particolarmente consistente, durante la quale ha avuto la possibilità di lavorare per e con alcuni fra i nomi più blasonati della ristorazione italiana e non: Paolo Vai, Corrado Fasolato, Paolo Frosio, Andrea Berton e Gualtiero Marchesi. Da sempre appassionato di street food, Mainardi ha da pochissimo preso in gestione un piccolo e grazioso ristorante a Pinerolo.

Convivialità e fornelli sono elementi che si sposano alla perfezione in Luisanna Messeri. Fiorentina, moglie dell’attore Marco Messeri, divide il suo tempo tra Roma e il suo podere toscano, dove da qualche tempo si occupa di gestire l’azienda di famiglia. Solare, allegra e sempre disposta allo scherzo, Luisanna ama proporre al pubblico de La Prova del Cuoco una cucina semplice e al tempo stesso tradizionale.

La famiglia, il wind surf e la cucina marinara sono le passioni principali di Gianfranco Pascucci. Abile nella lavorazione del pesce, il cuoco è riuscito a riprendersi, dopo molti anni e parecchie vicende, il locale che in passato era gestito dai suoi nonni, a Fiumicino. Autodidatta, Pascucci si lascia ispirare nelle sue lavorazioni dai prodotti freschi. Le sue scelte cercano sempre di salvaguardare in primis il ciclo biologico del pescato.

Nasce a Cremona, il 29 ottobre del 1972, Daniele Persegani. “Trazionale, ma non troppo”: è questa la sua concezione di cucina, che fa da sfondo al ristorante che gestisce insieme alla sorella nella pianura Padana. Docente presso l’Istituto Alberghiero di Salsomaggiore Terme, Persegani ha anche all’attivo la pubblicazione di due libri di ricette, Il pranzo della domenica e A tavola in 60 minuti.

Le esuberanze e le vivacità tipiche della Spagna non mancano mai nelle creazioni di David Povedilla. Nato ad Elda (in provincia di Alicante), il trentunenne vive attualmente a Mirano (Venezia). Dopo aver terminato gli studi di Economia Aziendale e Marketing, collezionate alcune esperienze in ambito lavorativo, David ha deciso di frequentare un corso di “Direzione di Cucina”. In poco tempo è diventato capo cuoco, specializzandosi nell’organizzazione di eventi e matrimoni.

Daniele Reponi, quarantenne modenese, stupisce il pubblico della trasmissione con le sue sorprendenti invenzioni nell’ambito della panineria. Sempre attento ad inserire nelle sue creazioni prodotti e tipicità provenienti da piccole realtà locali, Reponi è anche conosciuto come “il panino di Modena”.

La quota nipponica della trasmissione è rappresentata da Hirohiko Shoda, noto con il semplice appellativo di ‘Hiro’. 40enne, nato a Nara, Shoda ha studiato la cucina italiana sin da quando era adolescente. Da sempre interessato alla cultura gastronomica del nostro Paese, Hiro è in Italia da circa dieci anni e ha avuto la possibilità di lavorare anche per lo chef Massimiliano Alajmo. Piccola curiosità: la cameretta in cui dormiva da piccolino era l’unico spazio della casa ad essere arredato con uno stile occidentale.

Proprio come per Gabriele Bonci, anche per Gino Sorbillo, napoletano doc, fare una buona pizza equivale a realizzare un’opera d’arte. Quarantenne sposato con Loredana, tre volte padre, Sorbillo gira tra forni, acqua, lievito e farina sin dai tempi delle elementari. Ha cucinato la sua primissima pizza quando non aveva ancora nove anni.

La Prova del  Cuoco: i sommelier

Gli esperti del vino, sempre pronti a consigliare la bottiglia più adatta ad accompagnare i piatti proposti dai cuochi, sono Daniela Scrobogna, sommelier dal 1985, che in precedenza ha collaborato con Mi manda Lubrano, Eat Parade, Uno Mattina e Gusto (rubrica del Tg5); Emanuela Scatena, giovane sommelier romana con un diploma da ragioniera e un passato da assistente di volo; Paolo Lauciani, professore di lettere classiche e dottore di ricerca in filologia greca e latina; e Luciano Mallozzi, sommelier dal 1990, il cui volto è noto per aver affiancato tra il 2007 e il 2008 Adriana Volpe nel segmento di Mattina in Famiglia dal titolo Percorsi DiVini.

La Prova del Cuoco: gli inviati

Sono cinque gli inviati protagonisti dei contributi filmati, fra le novità dell’attuale stagione del cooking show di Rai 1. C’è il bartender romano Bruno Vanzan, profondo conoscitore dell’arte del cocktail con una sequela di riconoscimenti alle spalle, già visto nel programma della Parodi,  I Menù di Benedetta, e su Sky Uno. Fabrizio Nonis, figlio di emigrati nato a Toronto, detto “el bekér” (è questa la definizione che a Cinto Caomaggiore, paese in cui ha trascorso la sua infanzia, si dà del mestiere del macellaio), è anche un giornalista enogastronomico. A lui spetta l’incarico di guidare i telespettatori fra le sponde della cucina povera italiana. Fra i volti noti della trasmissione si può indicare anche Lorenzo Branchetti. Classe 1981, debutta a La Prova del Cuoco nel 2010, affiancando Antonella Clerici negli spazi del sabato dedicati ai bambini. Tramite il musical muove i primi passi nel mondo dello spettacolo. Si affaccia successivamente alla televisione, senza disdegnare nel medesimo tempo il cinema, il teatro e gli spot pubblicitari. É noto il suo ruolo di Milo Cotogno a La Melevisione, nella stagione attuale Branchetti va in giro per l’Italia, alla scoperta dei campanili e delle tipicità locali più interessanti. Ad occuparsi dello street food ci penserà invece il potentino Giuseppe Calabrese, anche detto Peppone, titolare nella sua città natia di un winebar.

A completare il cast della trasmissione condotta da Antonella Clerici troviamo Federico Quaranta e Nicola Prudente, in arte Fede e Tinto. Genovese il primo, pugliese di Mesagne (in provincia di Brindisi) il secondo. Sono molte le cose che li accomunano, a cominciare da Decanter, trasmissione radiofonica condotta in tandem a partire dal 2001, che si occupa principalmente di enologia e slow food. Mentre Tinto si è laureato a Milano in Scienze della Comunicazione, Fede ha lasciato gli studi di Scienze Politiche a soli quattro esami dalla laurea, ma fra i suoi sogni nel cassetto c’è proprio quello di riuscire a portare a compimento il percorso avviato. Molteplici le esperienze televisive che li ha visti protagonisti: nel 2016 Fede ha condotto, fra le altre cose, anche Linea Verde Orizzonti, assieme a Chiara Giallonardo, mentre Tinto è  al timone di Frigo, trasmesso da Rai 2 il sabato mattina.

Completa il cast Marco Di Buono. Classe 1967, di Roma, è un attore teatrale e presentatore. Il suo esordio in tv risale al 1995, con la Banda dello zecchino. L’esperienza, protrattasi per quattro anni, gli dà la possibilità di partecipare a numerose altre produzioni made in ‘Mamma Rai’: La festa della mamma, Lo zecchino d’oro, Solletico. Successivamente indossa le vesti di inviato in due produzioni differenti: Cominciamo bene estate, con Corrado Tedeschi e Ilaria D’Amico, e Rai life (nel 2005). Contemporaneamente continua a dedicarsi al lavoro di attore, recitando in numerose fiction come AvvocatiLa squadra. Dal 2011 entra nel cast de La Prova del Cuoco, come ospite fisso in studio.



Articoli che potrebbero interessarti


Ambra Romani e Antonella Clerici
La Prova del Cuoco: il cast dei cuochi


Antonella Clerici
LA PROVA DEL CUOCO: ANTONELLA CLERICI A RIPOSO DOPO LA COLICA DI IERI. OGGI LA SOSTITUISCE LORENZO BRANCHETTI


La Prova del Cuoco 2016/2017 - Prima puntata
LA PROVA DEL CUOCO: LA RICETTA RESTA BUONA, MA ALCUNI INGREDIENTI SONO SCADUTI (COME ANNA MORONI)


Alessandra Spisni - La Prova del Cuoco
LA PROVA DEL CUOCO: CHE FINE HA FATTO ALESSANDRA SPISNI?

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.