25
marzo

VIA CRUCIS CON PAPA FRANCESCO IN DIRETTA SU RAI1. UNO SPECIALE PORTA A PORTA PRECEDE IL RITO

Papa Francesco, Via Crucis

L’allerta terrorismo non ferma Papa Francesco. Anche quest’anno il Santo Padre presiederà il tradizionale rito della Via Crucis in programma per questa sera – 25 marzo – al Colosseo. In una Capitale ‘blindata’ per motivi di sicurezza, migliaia di fedeli si uniranno al Pontefice nella celebrazione propria del Venerdì Santo, che verrà trasmessa in mondovisione a partire dalle 21.05. Su Rai1, il momento di preghiera sarà preceduto da uno speciale Porta a Porta che aprirà una serata interamente dedicata alla Croce e ai suoi significati.

Via Crucis in diretta – Speciale Porta a Porta

Alle 20.30, Bruno Vespa presenterà un reportage intitolato “La notte degli ultimi“, nel corso del quale il giornalista andrà alla scoperta del mondo di quanti vivono sui marciapiedi o nei centri di accoglienza della Caritas, dalla Stazione Termini a quella di Milano. Un viaggio fra gli emarginati e gli immigrati che si battono per sopravvivere e cercare nuove occasioni di vita. Poi la linea passerà al Colosseo per la Via Crucis presieduta da Papa Francesco.

Via Crucis con Papa Francesco in diretta

La messa in onda della celebrazione sarà a cura del Tg1 e di Rai Vaticano. La telecronaca sarà affidata a Fabio Zavattaro, mentre i testi delle meditazioni che accompagnano il percorso delle quattordici stazioni sono stati preparati – su incarico del Santo Padre – dal cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia. I lettori che animeranno il rito saranno, come di consueto, un uomo e una donna: il giornalista Orazio Coclite e la conduttrice Rai Francesca Fialdini. Stando a quanto anticipato, nelle riflessioni della Via Crucis 2016 del Papa si parlerà di bambini schiavi, di chi arriva in Europa sulle carrette del mare, degli ebrei morti nei campi di sterminio, ma anche delle donne oggetto di sfruttamento e di violenza, dei piccoli profanati nella loro intimità.

Il Giubileo di Francesco – speciale Venerdì Santo

Dopo la diretta con Papa Francesco, che terrà un breve discorso al termine della Via Crucis, le trasmissioni di Rai1 proseguiranno con un approfondimento che avrà al centro proprio la Croce. Alle 22.30, la prima rete proporrà uno speciale de Il Giubileo di Francesco. A cura di Massimo Milone e con servizi di Nicola Vicenti e Costanza Miriano, il programma porterà le telecamere ad Aleppo, in Siria, dove una guerra senza fine provoca morte e distruzione, ma anche a Parigi dove c’è chi, pur colpito dai recenti attentati, ha trovato la forza e la fede per perdonare. Tra le realtà raccontate, anche la comunità di S. Egidio in Africa. Chiude lo speciale la grande Croce voluta dal Papa in Messico, al confine con gli Stati Uniti, dove i messicani tentano di fuggire per sottrarsi alla miseria, alla violenza, alla corruzione, al narcotraffico.

Rai1, concerto di Pasqua

La serata del Venerdì Santo proseguirà alle 23.05 con  il Concerto di Pasqua dal Duomo di Orvieto, a cura di RaiCultura e Rai1. L’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini si esibirà in uno luoghi simboli dell’Umbria, diretta dal compositore polacco Krzystof Penderecki che eseguirà l’Adagio per archi dalla Sinfonia n.3 dello stesso Penderecki e la Sinfonia n.9 in mi minore op. 95, “Dal Nuovo Mondo” di Antonin Dvorak, un omaggio all’America. L’Unicef Italia ha patrocinato l’evento.



Articoli che potrebbero interessarti


Via crucis
Rito della Via Crucis con Papa Francesco su Rai1. Doppio speciale prima e dopo la diretta


Papa Francesco Via Crucis
VIA CRUCIS DI PAPA FRANCESCO: SU RAI1 LA DIRETTA DAL COLOSSEO. BRUNO VESPA INTRODUCE LA SERATA


Papa Francesco
Papa Francesco, appello per i dipendenti Mediaset di Roma: «Auspico soluzione, non c’è solo il profitto» – Video


Papa-Francesco
Papa Francesco al fianco dei lavoratori di Sky a rischio licenziamento

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.