16
luglio

SANDRO CIOTTI – UN UOMO SOLO AL MICROFONO: RAI STORIA RICORDA IL GIORNALISTA A DIECI ANNI DALLA SUA MORTE

Sandro Ciotti

Con la sua voce roca e inconfondibile ha commentato oltre 2400 partite di calcio, 14 Olimpiadi, 15 Giri d’Italia, 9 Tour de France e ben 40 Festival di Sanremo. Sandro Ciotti è stato sicuramente uno dei giornalisti sportivi più celebri e amati della radio e televisione italiana. A dieci anni dalla sua scomparsa, avvenuta dopo una lunga malattia il 18 luglio del 2003, Rai Storia lo ricorda con uno speciale di RES dal titolo Sandro Ciotti – Un uomo solo al microfono.

Lo speciale, in onda questa sera alle 22,30 (in replica giovedì 18 alle 15,00), ripercorrerà la lunga carriera del giornalista romano con l’ausilio di filmati d’epoca e interviste ai tanti colleghi che lo hanno conosciuto. Colleghi di un tempo, come Ezio Luzzi e Claudio Ferretti, e radiocronisti di oggi come Riccardo Cucchi e Bruno Gentili, ma anche Guglielmo Moretti, l’ideatore della popolare trasmissione radiofonica Tutto il calcio minuto per minuto.

L’appuntamento, a firma di Alessandro Chiappetta, sarà anche l’occasione per mostrare al pubblico altri aspetti meno conosciuti di Ciotti che, oltre allo sport, nutriva una forte passione per la musica e in particolare per il jazz. Una passione cominciata in radio al fianco di Lello Bersani nella rubrica Ciak, e continuata negli anni con incontri d’autore, interviste e commenti al fianco di personaggi del calibro di Domenico Modugno, Mina, Gino Paoli e Luigi Tenco. Di quest’ultimo Ciotti era buon amico e fu tra i testimoni della notte in cui il cantautore morì a Sanremo. Ironico e acuto nelle sue telecronache, mostrò la sua sagacia anche come paroliere, scrivendo per Enzo Jannacci il testo di Veronica, canzone provocatoria e irriverente.

Uomo di mondo, scapolo impenitente, amante della vita e dei suoi vizi, Sandro Ciotti visse da fuoriclasse un’esistenza ricca d’incontri, passioni e centinaia di aneddoti. Tra tutti la storica radiocronaca di 14 ore consecutive sotto la pioggia durante le Olimpiadi di Città del Messico del 1968. Una radiocronaca che, a suo dire, gli cambiò la voce, facendogli assumere quel timbro che lo rese popolarissimo tra il pubblico.



Articoli che potrebbero interessarti


Derren Brown - DMax
DMLIVE24: 12 LUGLIO 2013. RAI STORIA RICORDA SANDRO CIOTTI, DERREN BROWN SU DMAX, IL MOTOMONDIALE IN ESCLUSIVA SU ITALIA 1 e 2


renzo-arbore-mariangela-melato
Mariangela!: Rai Storia ricorda la Melato con Renzo Arbore


Walter Veltroni
GLI OCCHI CAMBIANO: 6 DOC DI WALTER VELTRONI AL POSTO DI PORTA A PORTA DURANTE LE FESTIVITA’


Italia - Viaggio nella Bellezza
ITALIA: VIAGGIO NELLA BELLEZZA. RAI STORIA RACCONTA LE MERAVIGLIE DEL NOSTRO PAESE

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.