13
dicembre

PRETTY WOMAN VINCE ANCORA E GUIDA LA CAVALCATA DI REPLICHE NATALIZIE: IL CLASSICO NON MUORE MAI

Pretty Woman-il bacio finale

Una giornata tersa, una limousine scintillante e un ansante Richard Gere che, armato di un mazzo di rose rosse e di una sferzata di coraggio per combattere la sua fobia dell’altezza, si appresta a salire la scala antincendio e raggiungere la sua Giulietta-Julia Roberts per giurarle eterno amore. E’ il celebre finale di Pretty Woman, cavallo di battaglia di Rai 1 che, anche stavolta, è riuscito ad aggiudicarsi la serata con il 17.81% di share (e ben 22 repliche alle spalle sull’ammiraglia Rai) grazie al romanticismo e all‘affetto del pubblico verso la commedia americana per antonomasia.

In effetti che gli italiani siano un pubblico particolarmente fedele alla tradizione è ormai cosa risaputa, altrimenti non si spiegherebbe il puntuale successo che la prostituta Vivian e il magnate dell’economia dal cuore tenero Edward riscuotono ad ogni messa in onda sul piccolo schermo, così come non si spiegherebbe l’8.03% di share conquistato da Julie Andrews lo scorso venerdì con la sua inossidabile Mary Poppins. Le costanti del periodo natalizio sono le stesse e, quasi sempre, costituiscono una velo di nostalgia e calore per accompagnare l’allestimento dell’albero di Natale e le scorpacciate di panettone e pandoro.

Ne sono un esempio Whoopi Goldberg e la sua Sister Act, la cantante pop pronta a vestire la tonaca ogni qualvolta Mamma Rai chiami; Macaulay Culkin che ha fatto di Mamma ho perso l’aereo un classico senza tempo rivisto con piacere da grandi e piccini. Quanto è giusto ancorarsi alla riproposizione di cavalli di battaglia così longevi che, inevitabilmente, un giorno potrebbero avvertire i segni di stanchezza tipici di qualunque campionissimo al penultimo round sul ring della vita?

Si sa, il classico non muore mai e, mai come in questo periodo, un ritorno alle origini, a un passato costellato da grandi capolavori del grande schermo prestati alla tv come l’addobbo più importante per le feste, non può che far bene al pubblico pagante, ansioso di rivivere le storie più belle ed emozionanti che ha imparato ad amare con la stessa ingenuità del bambino in procinto di aprire i regali acquistati da Babbo Natale con una carta gold prepagata dal nostro precedente governo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Pretty-Woman
PRETTY WOMAN: TUTTI GLI ASCOLTI

12 Commenti dei lettori »

1. Silvia ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 12:21

Viva Pretty Woman



2. Nina ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 13:39

Che palle! Sia ben chiaro che ci sono anche donne che non amano questo tipo di films, meglio Bastardi senza gloria.



3. amazing1972 ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 13:41

sotto le feste,vista anche l’assenza di budget per produzioni inedite,trovo saggio affidarsi ai classici del periodo. io manderei i vari mamma ho perso l’aereo,il piccolo lord,i film di shirley temple ecc.
meglio questi che replicare qualche fiction qualunque



4. fafner ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 13:43

Pretty Woman non muore, ma tra poco i suoi spettatori saranno tutti morti per estinzione della specie.



5. matteo quaglia ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 13:48

e forse fafner tra poco saranno tutti estinti anche quelli come te che non accettano la realta’



6. Gabriele90 ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 14:12

Nina: mitica :-D



7. Nina ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 14:36

Grazie Gabri carissimo.



8. marcko ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 15:35

io son sicuro ke su italia 1 anke quest’anno rivedrò l’inossidabile “una poltrona per due”



9. Critico Tritatutto ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 16:10

Mamma mia…

Me lo immaginavo…

Roaba da pubblico di Rai Uno,inutile…

Adesso aspettiamoci che Italia 1 spacci come “classico” delle feste [certo,come no,un "classicone"...] “Una Poltrona per Due”,da mandare in onda ovviamente la sera della vigilia…

Se ne può più….



10. matteo quaglia ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 16:12

guarda che nessuno ti obbliga a guardarlo…



11. Critico Tritatutto ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 16:47

Guarda che nessuno ti obbliga a rispondermi….



12. marcko ha scritto:

13 dicembre 2012 alle 18:34

@ critico tritatutto
bhe che sia un classico non ci sono dubbi,
poi italia 1 sono davvero tanti anni lo manda regolarmente durante le feste natalizie, e puntualmente fa ascolti sopra la media di rete.. più classico di così……



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.