17
maggio

Rai, opere d’arte sottratte e sostituite con falsi. Una scrivania di Gio Ponti finita all’asta

Striscia la Notizia, opere d'arte sparite in Rai

Opere d’arte di estremo valore sparite dai locali della Rai. O addirittura finite all’asta, come nel caso di una scrivania disegnata per l’azienda dall’archistar Gio Ponti. Venduta a Londra al miglior offerente per circa 70mila euro. Lo scandalo, sollevato recentemente da Striscia la Notizia, ha trovato conferma nelle parole di Nicola Sinisi, Direttore canone e beni artistici della Rai, interpellato proprio dal tg satirico.

C’è un’inchiesta della magistratura e in Italia bisogna imparare a rispettare i ruoli

aveva detto il dirigente all’inviato di Striscia, Pinuccio, che lo aveva raggiunto e interrogato sulla vicenda. L’indagine, molto complessa, era scattata a marzo scorso. Secondo quanto portato alla luce dal programma di Antonio Ricci, tra le opere sottratte dalla Rai ci sono pezzi molto pregiati come il quadro “Vita nei campi” di Giorgio de Chirico, che pare sia stato rubato e sostituito con una copia (poi scomparsa anche quella), e “La domenica della buona gente” di Renato Guttuso. In tutto, si stima che siano più di dieci le opere trafugate da Viale Mazzini.

Al riguardo, il tg satirico ha anche portato all’attenzione il caso della già citata scrivania disegnata per la Rai da Gio Ponti e battuta all’asta a Londra da Christie’s l 16 ottobre 2019. Nella descrizione dell’oggetto, presente sul sito della casa d’aste, si legge a scanso di equivoci: “Una rara e importante scrivania, progettata per gli uffici Rai“. Come l’opera fosse finita a Londra, non è dato saperlo.

Molte di queste sparizioni, peraltro, non sono cosa recente. Emblematico il trafugamento, da parte di un ex impiegato della Rai, di un dipinto dell’artista fiorentino novecentesco Ottone Rosai, e la sua sostituzione con una copia perfetta. Un furto avvenuto circa cinquant’anni fa, negli anni Settanta, ma scoperto però solo pochi mesi fa. Il che rende il tutto ancor più paradossale.

La scoperta è avvenuta accidentalmente, dopo che il quadro in questione – intitolato “Architettura” – era caduto a terra. Chi si era occupato di risistemarlo si era reso conto di aver a che fare con un falso e non con la preziosa opera di Rosai. E’ dunque scattata la denuncia ai Carabinieri.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Striscia la Notizia
Rai porta Mediaset in tribunale


classifica-programmi-più visti
Ascolti TV, la classifica delle reti più seguite della stagione (1 Ottobre 2020-31 Maggio 2021): Rai1 in testa col 17%, Canale 5 al 15.9%. Conte e Amadeus i più visti


Pioggia a Via Teulada
Rai fa acqua da tutte le parti, soprattutto dagli ascensori!


Fedez
Concertone, Rai querela Fedez. Lui si infuria: «Lo rifarei mille volte. Vigliaccheria di Stato, denuncerò Di Mare»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.