23
ottobre

Allora in onda: Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli tornano a caccia di curiosità e aneddoti sugli sceneggiati Rai

Stefano Sarcinelli e Marco Marzocca

Stefano Sarcinelli e Marco Marzocca

La fuga delle comparse vestite da guerrieri mongoli dal set di Marco Polo per farsi vedere dai parenti; la rinuncia di Patty Pravo a interpretare l’androide in A come Andromeda; il perché del divieto di mostrare cadaveri nella serie del Tenente Sheridan; il giallo-mystery Ritratto di Donna Velata, con tanto di maleducazione etrusca, che la Rai si decise a trasmettere solo dopo il successo di Nadia Nicolodi con il film Profondo Rosso, sono solo alcune delle tante curiosità che Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli, nei panni degli investigatori pasticcioni Mr. Marzok e Dr. Sarcy, racconteranno nella seconda stagione di Allora in onda, che riparte questa sera alle 23.10 su RaiPremium.

Tra parodie, gag e travestimenti, il programma è un omaggio ironico agli sceneggiati e alle fiction Rai, che nello stesso tempo svela segreti e aneddoti accaduti durante la lavorazione attraverso sequenze storiche, la voce dei protagonisti e le riprese nelle location originali. Accanto alla coppia Marzocca-Sarcinelli, anche Emanuela Fanelli nei panni di Miss Kappa, un’inviata nel tempo che spiega al pubblico che cosa si cantava, come ci si vestiva e quanto guadagnavano gli italiani. Ogni puntata della trasmissione, diretta da Luca Rea, sarà dedicata a un titolo che è rimasto particolarmente nel cuore e nell’immaginario dei telespettatori.

Si parte con A come Andromeda del 1971, classico Rai della fantascienza diretto da Vittorio Cottafavi, con l’intervista alla protagonista Paola Pitagora e l’incursione di Roberto Giacobbo, esperto di “teorie stellari”. Si prosegue poi con il kolossal diretto nel 1982 da Giuliano Montaldo Marco Polo, con interviste allo stesso regista, all’attore Renato Scarpa e alla costumista Simonetta Leoncini. Il giallo Ritratto di donna velata, firmato da Flaminio Bollini nel 1975, sarà al centro della terza puntata con interviste a uno dei protagonisti, Paolo Bonacelli, allo sceneggiatore Gianfranco Calligarich e all’ex dirigente Rai e conduttore Bruno Gambarotta. Tra le curiosità, la visita a Volterra nella casa della proprietaria del vero “ritratto di donna velata”. Nella quarta puntata si parlerà di E le stelle stanno a guardare di Anton Giulio Majano. Racconti del set nelle interviste ai due protagonisti, Orso Maria Guerrini e Adalberto Maria Merli. Il Conte di Montecristo del 1966 di Edmo Fenoglio e l’ultima serie del Tenente Sheridan “La Donna di Picche” chiuderanno la seconda stagione di questo viaggio, a tratti curioso e decisamente meno didascalico, nella storia dello sceneggiato italiano.
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono articoli correlati


ASCOLTI TV DI MERCOLEDI 24 SETTEMBRE 2008: CRIMINI BIANCHI FLOPPA COL 13.99%. LA CARRA’ SCENDE MA VINCE COL 22.87%. SCOTTI VS CONTI: 17.59% – 24.22%

Ennesima brutta mattinata, quella di oggi, a Cologno Monzese. Crimini Bianchi, nuova fiction "medical" al debutto ieri sera su Canale5,...


JAMAICA CORRIDORI VINCE LADY BURLESQUE

Jamaica Corridori in arte Sweetie J. è la  vincitrice della prima edizione di Lady Burlesque, il talent show della seduzione condotto da...


E’ Sempre Mezzogiorno: la Clerici si collegherà con il suo bosco! Ecco come sarà il programma

La Prova del Cuoco è stata cancellata per "una evidente emorragia d'ascolti". Parola di Stefano Coletta, direttore di Rai 1. Nulla di nuovo, ma...


HAPPY ENDINGS: LA TERZA E ULTIMA STAGIONE NEL POMERIGGIO DI FOX

Tutto è cominciato davanti a un altare, dove però invece di due persone ce n'era una sola. Non essendo una sitcom innovativa dedicata alle...

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.