23
ottobre

Allora in onda: Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli tornano a caccia di curiosità e aneddoti sugli sceneggiati Rai

Stefano Sarcinelli e Marco Marzocca

Stefano Sarcinelli e Marco Marzocca

La fuga delle comparse vestite da guerrieri mongoli dal set di Marco Polo per farsi vedere dai parenti; la rinuncia di Patty Pravo a interpretare l’androide in A come Andromeda; il perché del divieto di mostrare cadaveri nella serie del Tenente Sheridan; il giallo-mystery Ritratto di Donna Velata, con tanto di maleducazione etrusca, che la Rai si decise a trasmettere solo dopo il successo di Nadia Nicolodi con il film Profondo Rosso, sono solo alcune delle tante curiosità che Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli, nei panni degli investigatori pasticcioni Mr. Marzok e Dr. Sarcy, racconteranno nella seconda stagione di Allora in onda, che riparte questa sera alle 23.10 su RaiPremium.

Tra parodie, gag e travestimenti, il programma è un omaggio ironico agli sceneggiati e alle fiction Rai, che nello stesso tempo svela segreti e aneddoti accaduti durante la lavorazione attraverso sequenze storiche, la voce dei protagonisti e le riprese nelle location originali. Accanto alla coppia Marzocca-Sarcinelli, anche Emanuela Fanelli nei panni di Miss Kappa, un’inviata nel tempo che spiega al pubblico che cosa si cantava, come ci si vestiva e quanto guadagnavano gli italiani. Ogni puntata della trasmissione, diretta da Luca Rea, sarà dedicata a un titolo che è rimasto particolarmente nel cuore e nell’immaginario dei telespettatori.

Si parte con A come Andromeda del 1971, classico Rai della fantascienza diretto da Vittorio Cottafavi, con l’intervista alla protagonista Paola Pitagora e l’incursione di Roberto Giacobbo, esperto di “teorie stellari”. Si prosegue poi con il kolossal diretto nel 1982 da Giuliano Montaldo Marco Polo, con interviste allo stesso regista, all’attore Renato Scarpa e alla costumista Simonetta Leoncini. Il giallo Ritratto di donna velata, firmato da Flaminio Bollini nel 1975, sarà al centro della terza puntata con interviste a uno dei protagonisti, Paolo Bonacelli, allo sceneggiatore Gianfranco Calligarich e all’ex dirigente Rai e conduttore Bruno Gambarotta. Tra le curiosità, la visita a Volterra nella casa della proprietaria del vero “ritratto di donna velata”. Nella quarta puntata si parlerà di E le stelle stanno a guardare di Anton Giulio Majano. Racconti del set nelle interviste ai due protagonisti, Orso Maria Guerrini e Adalberto Maria Merli. Il Conte di Montecristo del 1966 di Edmo Fenoglio e l’ultima serie del Tenente Sheridan “La Donna di Picche” chiuderanno la seconda stagione di questo viaggio, a tratti curioso e decisamente meno didascalico, nella storia dello sceneggiato italiano.
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono articoli correlati


ASCOLTI TV | SABATO 10 SETTEMBRE 2016. VINCE ZUCCHERO (19.4%), MALE CADUTA LIBERA (10.5%). MISS ITALIA AL 6% SU LA7 (1% SU LA7D). PARLIAMONE SABATO PARTE DAL 9.6%

Ascolti Tv di ieri –  sabato 10 settembre 2016 - Prime Time Su Rai1 Zucchero Partiggiano Reggiano ha conquistato 3.502.000 spettatori pari...


COPPIE VINCENTI

Ottimo esordio per le due nuove sit-com di Italia 1, Buona La Prima e La Strana Coppia. Nella serata di ieri la nuova serie di Ale&Franz, è...


GRANDE FRATELLO 13 – OTTAVA PUNTATA IN DIRETTA SU DM: FUORI VALENTINA. IN NOMINATION CHICCA, FABIO, MODESTINA E MIA

Lunedì di Pasquetta all'insegna di Grande Fratello 13: in diretta su Canale 5 a partire dalle 21.10, infatti, Alessia Marcuzzi conduce l'ottava...


Sanremo 2018, canzoni: il testo di «Arrivedorci» di Elio e le Storie Tese

Chi l'avrebbe mai detto che, agli albori della loro carriera, i membri degli Elio e Le Storie Tese erano "ragazze demenziali che volevano...

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.