29
novembre

AMICI 16, DAYTIME 29 NOVEMBRE. IL METODO BRAGA METTE IN DIFFICOLTA’ I CANTANTI

Nella scuola di Amici 16 non c’è neppure un momento di riposo. In vista dello speciale del prossimo sabato, i ragazzi continuano la loro preparazione a suon di assoli, passi a due e impegnative lezioni di canto. Un’Alessandra Celentano desiderosa di non perdere tempo entra in sala prove, per una lezione con i ballerini all’insegna dell’intransigenza. Tra pirouette incomplete e passi di danza non proprio convincenti, va in scena l’esasperazione della docente. Intenzionata a non risparmiare nessuno, l’occhio severo della professoressa si sposta da Vittoria (“sei chiusa e un po’ molle”), a Raffaella (“cos’è quella roba? (…) hai studiato classica per nove anni? Pensavo un anno soltanto!”), passando – immancabilmente – attraverso Erik. Oliviero è l’unico ballerino a godere a piano della fiducia della maestra. Allo stesso modo, alte sono le aspettative che Emanuel Lo ha nei confronti di Lorenzo. Mentre il professore di hip hop detta le regole per quella che dal suo punto di vista dovrebbe essere la “coreografia perfetta” – attraverso le parole d’ordine “energia, pulizia e dinamica” -, Kledi cerca di scalfire la timidezza del ballerino Sebastian, stimolandolo ad esprimere le proprie sensazioni attraverso la danza.

Amici 16, lo sfogo della ballerina Raffaella

Se Kledi si dice soddisfatto del livello raggiunto da Sebastian, le prestazioni di Raffaella inchiodano Garrison in un groviglio di perplessità. Dopo aver monitorato la propria esibizione, il coreografo ammette di non vedere in lei quelle doti che lo avevano entusiasmato durante i casting (“dobbiamo cercare la ragazza del provino (…) dov’è? Non la vedo!”). Colpita da queste parole, l’allieva non riesce a trattenere il pianto. Asciugatasi le lacrime, la ballerina cerca di spiegare quanto sia faticoso per lei stare in un contesto come quello. L’abbraccio del maestro e le parole di consolazione del supporter Marcello sembrano riaccendere in lei un barlume di speranza.

Amici 16, prof e cantanti si confrontano

Sul fronte “canto” è tempo di “faccia a faccia”. Il Prof Boosta sottolinea a Riccardo due suoi difetti, la fragilità e l’arroganza, che a lungo andare potrebbero costituire una zavorra per il suo percorso all’interno della scuola. Rudy Zerbi vorrebbe, invece, che Francesco P mostrasse la propria identità, sia come artista che come persona (“rispetto ad altri non sei riuscito ancora far capire chi sei”). Quando l’allievo ribatte affermando di sentirsi un leader, il maestro lo interrompe senza mezzi termini: “un mezzo leader semmai, ma il problema è che il mezzo leader non è destinato a vincere, se ne va a casa”.

Amici 16, il Metodo Braga lascia perplessi gli allievi

Dopo una lezione di arte con il professor Braga, i cantanti vengono assaliti da forti dubbi. Attraverso il linguaggio della punteggiatura – con tanto di punto interrogativo ed esclamativo proiettati sullo schermo – il maestro cerca di far capire loro la differenza fra ispirazione, composizione ed imitazione. I suoi insegnamenti non sembrano siano stati recepiti a pieno dagli allievi, che, una volta uscito il docente dalla stanza, iniziano a confrontarsi fra di loro. Puntuale ed ironico il commento de Lo Strego: il bello è che nessuno ha capito un caz*o, ma nessuno ha chiesto spiegazioni”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


sebastian amici
Amici 2017, daytime 27 aprile. Boosta vuole produrre Shady


Mike Bird e Giorgino Zacchia
Amici 2017, daytime 26 aprile. Daniele Liotti critica Mike Bird: «Non mi arriva, non mi fa spalancare gli occhi»


Amici- Andreas e Riccardo
Amici 2017, daytime 25 aprile. Emma ai suoi allievi: «Siete fidanzati?»


Emma ed Elisa
Amici 2017, daytime 24 aprile. Emma confermata coach

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.