28
aprile

Una Vita, anticipazioni: Teresa accetta la proposta di matrimonio di Fernando

Una Vita

Una Vita

Anche la prossima settimana i fan di  Una Vita dovranno fare a meno della telenovela in un giorno di festa: dopo l’Anniversario della Liberazione, martedì 1 maggio toccherà alla Festa dei lavoratori, che farà saltare la normale programmazione pomeridiana di Canale 5. Al posto di Beautiful e della telenovela spagnola andrà in onda il film francese La Delicatesse, e subito dopo un titolo del ciclo Rosamunde Pilcher. A seguire le anticipazioni complete di tutte le puntate della prossima settimana.

Una Vita: anticipazioni lunedì 30 aprile 2018

Cayetana va a trovare Fabiana in ospedale e la domestica minaccia di denunciarla per farla rinchiudere in una casa di cura. Subito dopo, si sente male e dev’essere operata d’urgenza. Fernando, per assecondare Teresa, si offre di sfruttare l’amicizia con il giudice Márquez per impedire che Cayetana venga ricoverata. La maestra caccia in malo modo Mauro dall’ospedale, dopo l’ennesima aggressione verbale dell’ispettore ai danni di Cayetana.

Una Vita: anticipazioni mercoledì 2 maggio 2018

Celia chiede a Trini di procurarle un altro biglietto per partire insieme a Cruz. Felipe è esasperato dal comportamento della moglie ed è furioso con Huertas perché la considera responsabile del fallimento del suo matrimonio. L’avvocato la insulta e le intima di non farsi più vedere. Servante prepara un rimedio casalingo per Fabiana e lo prova su Lolita e Casilda.

Una Vita: anticipazioni giovedì 3 maggio 2018

Dopo avere letto la lettera di Sara, Mauro si intrufola in casa di Cayetana per cercare la falsa dichiarazione che incastrerebbe Sara. Celia saluta Trini, decisa ad andarsene per sempre da Calle Acacias. Quando però arriva il momento di partire con Coque e Cruz per raggiungere il porto, ci ripensa e decide di restare. Arturo si scusa con Rosina per la scenata a La Deliciosa e la invita a cena a casa sua. La donna in un primo momento esita, ma alla fine accetta. Durante la cena, però, la sua mente torna sempre a Liberto e ai bei momenti passati insieme.

Una Vita: anticipazioni venerdì 4 maggio 2018

Elvira confessa a Liberto di sapere che la donna di cui è innamorato è Rosina e lo spinge a riconquistarla prima che sia troppo tardi. Fernando chiede a Teresa di sposarlo, mentre Mauro, nascosto in casa, vede e sente tutto.

Una Vita: anticipazioni sabato 5 maggio 2018

Teresa accetta la proposta di matrimonio di Fernando e lo bacia, mentre Mauro assiste non visto alla scena. Ursula maltratta Fabiana in ospedale, per costringerla a rivelarle la verità sulla pazzia di Cayetana, ma viene interrotta dal medico. Con il ritorno di Simón, Elvira è al settimo cielo, e invita Liberto a non perdere le speranze con Rosina. Celia rientra a casa: non è fuggita con Cruz ma intende andarsene da sola, per rendersi indipendente. Arturo insiste con Rosina per aiutarla nei suoi affari. Cayetana non vede di buon occhio il matrimonio di Teresa e cerca di farla sentire in colpa. Nonostante gli inviti del commissario Del Valle, Mauro rifiuta di riprendere la sua battaglia contro Cayetana. Simón chiede a Susana di fargli un vestito, ma viene cacciato in malo modo. Úrsula cerca di soffocare Fabiana con un cuscino.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Una Vita
Una Vita, anticipazioni: Mauro e Teresa scoprono dove sono i cadaveri di Manuela e German


Una Vita
Una Vita, anticipazioni: Ursula viene arrestata


Una Vita
Una Vita, anticipazioni: Ursula propone a Teresa e Mauro un’alleanza per incastrare Cayetana


Una Vita
Una Vita, anticipazioni: Arturo inganna Simon e lo convince della morte di Elvira

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.