11
ottobre

ASCOLTI TV DI SABATO 10 OTTOBRE 2009: I CAMPIONI DEL MONDO NON SCALFISCONO MARIA

Maria De FilippiPRIMETIME – L’incontro di calcio, valevole per le qualificazioni mondiali, Irlanda – Italia vince la serata con 7.970.000  spettatori. Ciò non impedisce a Maria De Filippi di totalizzare un record d’ascolti. La quarta puntata di C’è posta per te è stata vista da ben 6.134.000 ascoltatori e il 30.38% di share. Su Raitre 2 milioni 205 mila gli spettatori sintonizzati su Ulisse di Alberto Angela, che totalizza uno share del 9,69%. La serie Cold Case, di Raidue, ha avuto un ascolto pari a 2.202.000 (8,85%), nel primo episodio, e 2.282.000 (9,89%)  spettatori, nel secondo. Il family movie del sabato di Italia1, Matrimonio a quattro mani, ha totalizzato un ottimo risultato, pari a 2.134.000 ascoltatori (8,82% di share). Su Rete 4, il film Intrigo Internazionale, è stato seguito da 1.074.000 di persone, con uno share pari al 5,14%.

ACCESS PRIME TIMEStriscia la Notizia è stata vista da 5.351.000 di spettatori, registrando uno share del 22,66%. Che tempo che fa totalizza un ascolto pari a 2 mln 691 mila spettatori (11,26%).

PRESERALEL’Eredità ha ottenuto 3.623.000 spettatori (25,20%), nella prima parte, 5.158.000 (27,87%), nella seconda. A seguire, invece, Chi vuol esser milionario 3.575.000 spettatori (22,41%).

SECONDA SERATA – 1 mln 765 gli spettatori che hanno seguito le indagini di Law and Order su Raidue.

DAYTIME – Ben 3 mln 729 mila spettatori, per la terza puntata settimanale di Amici di Maria De Filippi, che totalizza uno share del 27,38%.

TELEGIORNALIStudio Sport su Italia1 è stato visto da 1 mln 720 mila spettatori.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Adrian
Ascolti TV | Martedì 22 gennaio 2019. Crolla Celentano: Aspettando Adrian 15%, Adrian 13.3%


adrian
Ascolti TV | Lunedì 21 gennaio 2019. Parte moscio Adrian (21.92%-19.07%) battuto da La Compagnia del Cigno (21.36%)


ascolti dottoressa gio
Ascolti TV | Domenica 20 gennaio 2019. Fazio 14.8%-13%, Dottoressa Giò cala al 10.9%. Domenica In 18.2%-17%, Soap 12.7%, Domenica Live 16.2%. I dati auditel dei canali Premium


MARIA DE FILIPPI, AL BANO E ROMINA POWER
Ascolti TV | Sabato 19 gennaio 2019. C’è Posta Per Te 27.35%, Ora o Mai Più 18.45%

15 Commenti dei lettori »

1. lukas88 ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 10:42

Non solo non c’è posta nn viene scalfita dalla partita, ma addirittura aumenta in audience e share. Ottimo amici come sempre!



2. Simone G. ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 10:53

A TUTTI QUELLI CHE…

Vorrei dire, a tutti quelli che non amano Maria De Filippi, che non esiste altra conduttrice italiana che, contro una movimentata partita della Nazionale, valida per le qualificazioni Mondiali, riesca ad abbattere il muro del 30% di share con oltre 6 milioni di telespettatori…
Ieri sera, soprattutto nelle storie “normali”, la De Filippi ha dato il meglio di se: un’indiscutibile professionalità e grandi qualità umane.
E siamo solo all’inizio della stagione di C’è posta…
Come avevo scritto dopo il risultato della prima puntata, vedrete che quest’edizione di C’è posta si chiuderà con ascolti vicini al 40%. Chi vivrà, vedra.



3. lukas88 ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 10:56

Simone G.
Sn d’accordissimo con te. Ma è inutile, perchè tanto diranno che i dati d’ascolto della De Filippi sn truccati. Che solo i televisori di chi segue la De Filippi possiedono il dispositivo per rilevare gli ascolti. Oppure ti diranno (cosa peggiore e da ignoranti puri) che chi segue la De Filippi sia una rovina per l’Italia, roba allucinante……..



4. axer ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 11:29

Vai Maria, I love you!!!!!!!!!!!!!!



5. luigino ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 11:42

lukas88 : io non lo dirò… seguivo c’è posta quando è partito poi col tempo ovviamente mi sono un po’ stancato,ma devo ammettere che il programma bene o male cattura… ma io per non farmi catturare faccio prima: non inizio a seguirlo proprio :D



6. ph99 ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 11:43

Prevale nella serata di ieri la partita che ci ha fatto qualificare all’ultimo minuto,per i Mondalidel Sud-Africa..Italia-Irlanda,finita 2-2..con circa 8 milioni di spettatori.Tutti gli spettatori non amanti del calcio..fra cui sicuramente alcuni che seguono Affari tuoi-speciale,si sono riversati su C’è posta per te,facendo aumentare il suo ascolto che arriva a 6,100 mila spettatori e il 30% di share.Tutta la seconda serata libera,ovviamente in mano alla Defilippi..Comunque bene tutte e 2 le ammiraglie..Alle altre reti ciò che rimane.Bisognerà vedere se sabato prossimo,gli ascolti di C’èposta per te,senza partita come e se,subiranno qualche variazione.



7. chris_85to ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 13:00

grandissima maria!



8. AleJonica ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 14:01

In mattinata, i Funerali di Stato per le vittime del nubifragio in provincia di Messina sono stati seguiti rispettivamente su Raiuno dal 24,71% e 1.516.000 telespettatori mentre il Tg5 Speciale ha registrato 885.000, 13,25%.



9. Peppe ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 14:34

Grande MARIA, ieri C’E’ POSTA senza un calo di tensione, sempre al top. Grande. Bene FAZIO, lunga vita al suo CHE TEMPO!



10. Rotolando Verso Sud ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 14:38

Amici con la Amoroso e la sfida della Errore si assicura il successo. Giustissimo così, anche se tutto il resto è stata pura noia.



11. BIG SISTER ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 14:45

forza azzurri e forza maria l’unica vera signora della tv italiana!!!!!!!!!!!!!!



12. favola ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 16:57

Grande, grande, grande Antonio Albanese da Fazio su rai tre. E’ di una bravura unica, quando poi i cantanti della Scala gli hanno fanno gli auguri x il compleanno lui si e’ commosso e ha fatto commuovere anche me. Auguri di buon compleanno Antonio kiss



13. Vince ha scritto:

11 ottobre 2009 alle 19:32

Il successo della De Filippi è il più tangibile simbolo del declino della televisione italiana degli ultimi anni. L’ “unica vera signora della tv italiana” non sa ballare, non sa cantare, non sa recitare, non sa presentare (vedi Sanremo), ma è lo stesso amtissima, per le sue indubbie qualità di esploratrice dell’animo umano e psicologa. Vent’anni fa’ la De Filippi avrebbe lavorato (con successo) in un consultorio, oggi presta il suo servizio in televisione per la gioia dei telespettatori, ansiosi di diventare testimoni-pazienti del più grande esempio di terapia di gruppo che ci sia mai stato in televisione.



14. Simone G. ha scritto:

12 ottobre 2009 alle 00:09

RISPOSTA A VINCE (e a LUKAS88), A PROPOSITO DELLA DE FILIPPI

Caro Vince,
credo davvero che tu debba riflettere sul significato delle tue affermazioni, anche se, con ogni evidenza, sono pronunciate da una persona intelligente e con senso critico spiccato, e questo ti fa onore.
Dici che la De Filippi non sa cantare, ballare, recitare, e che quindi il suo enorme successo sarebbe fuori dalla norma. Inoltre, riconosci le sue grandi qualità psicologiche, ma le rileghi al lavoro in consultorio…
Ora ti spiego come la penso: io non sono innamorato della De Filippi per partito preso. Certo, riconosco che, come per i sentimenti, l’ammirazione nasce da qualcosa di spontaneo, quindi poco razionale.
Comunque, ti prego, analizza bene i fatti. Qui abbiamo di fronte una conduttrice (anche se tu non la ritieni tale…) che, nel corso degli anni, ha costruito attorno a sè un impero mediatico di notevoli proporzioni che si chiama Fascino pgt. Mi dirai che un importante aiuto le è arrivato dal marito. Vero, ma solo all’inizio. La credibilità della quale gode MDF è frutto di un lavoro certosino di anni ed anni, e comquistarla non mi sembra cosi’ semplice. Questa donna, a differenza delle varie Ventura-Clerici e (mettiamoci pure) Raffaella Carrà e Milly Carlucci, non conduce trasmissioni stritte da altri o importate dall’estero: se le scrive da sola, i programmi. Li inventa, li produce, li conduce. E, come nel caso di C’è posta, li vende all’estero, in ben 20 paesi.
Scusami se te lo faccio notare, ma credi che esistano altri casi di trasmissioni di prime time che, alla 150 esima e oltre puntata, ottengano, contro la nazionale, il 30% di share? Che, superata di gran lunga la decima edizione (è la 15esima?), battano regolarmente la concorrenza della Lotteria Italia o di chiunque altro? Ora, devi ammettere che, il successo nessuno te lo regala, si conquista. Se lo conquisti una volta sola, beh, puoi anche non confermarlo, se non era meritato di partenza.
Qua ci sono conferme dopo conferme, ed è indubbio che siamo di fronte a un fenomeno che, piu’ che sputacchiare, dovremmo analizzare.
Se, invece di dire che Berlusconi fa schifo, il centrosinistra lo avesse studiato questo benedetto berlusconismo, forse non sarebbe nelle condizioni in cui versa oggi.
Inoltre, caro Vince, pensi che essere una grande “esploratrice dell’animo umano” sia meno importante che saper ballare-cantare ecc…? Come se i generi televisivi fossero gli stessi di una volta, come se non fosse accaduto nulla negli ultimi anni che li avesse stravolti, spesso giustamente.
Mi dispiace, ma non mi convinci.
Ti saluto, alla prossima.

ps: Lukas88, bravo!



15. Vince ha scritto:

12 ottobre 2009 alle 01:02

@ Simone G. : Non volevo convincere nessuno, nè tantomeno far cambiare idea ai fan della De Filippi, che non potrebbero mai riconoscere di amare tanto Maria, proprio perché inconsciamente bisognosi di lei, del suo “aiuto”. Io cercavo semplicemente di analizzarne, l’indiscutibile successo, che, è innegabile, si basa non su motivi artistici (Maria non avrebbe mai passato… le selezioni di “Amici”), ma su qualcosa di più profondo e difficile da comprendere. Oggi saper ballare, cantare, recitare, condurre (ripeto, per me Maria non ne è capace) in televisione non serve a nulla. Il pubblico ha bisogno più di un’assistente sociale, di una burbera infermiera, di una rigida istitutrice che mostrando il “Fascino” delle miserie altrui fa dimenticare per un po’ le proprie. Maria è bravissima in questo ruolo ed ha costruito una fortuna proprio giocando sulle disgrazie altrui, sui ricordi peccaminosi di gioventù di vecchietti arzilli, sullo sfascio della famiglia in Italia, sui presunti talenti e sulle speranze dei giovani teledipendenti con aspirazioni artistiche, sulla voglia di apparire in televisione di tronisti e cubiste disposti a tutto. Ha saputo creare un business da tutto questo, contribuendo però in maniera determinante al decadimento del livello della nostra televisione.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.