29
giugno

Lo Scandalo di Rignano Flaminio raccontato in uno speciale di Crime+Investigation

Lo Scandalo di Rignano Flaminio

Lo Scandalo di Rignano Flaminio

Abusi sessuali o psicosi collettiva? C’è una verità giuridica che però per alcuni potrebbe non essere la verità, è questo l’incipit de Lo Scandalo di Rignano Flaminio, lo speciale in due serate in onda martedì 29 giugno e mercoledì 30 giugno alle 22.55 su Crime+Investigation (su Sky al canale 119).

È il 9 luglio del 2006, il giorno della finale del mondiale di calcio Italia-Francia, quando alle 12:27 nella Caserma dei Carabinieri di Bracciano, si presenta Marco, genitore di una bambina della scuola materna “Olga Rovere”. Riporta i racconti di sua figlia, quattro anni. Racconti di giochi orribili, a sfondo sessuale, che lei e altri compagni di scuola farebbero con le maestre. Poche ore dopo alla prima denuncia ne segue una seconda, poi una terza, una quarta… da parte sempre di genitori di bambini della “Olga Rovere”. Le denunce aumentano giorno dopo giorno e in paese prima, poi in tutta Italia quando la notizia diventa pubblica, scoppia la paura. I carabinieri installano cimici e telecamere presso la scuola materna e i nomi e le descrizioni riportate dai genitori fanno concentrare i sospetti su tre maestre e una bidella. Tutti i grandi e piccoli mezzi di informazione riportano la terribile notizia del caso di pedofilia nella scuola materna: “Nessuna pietà per gli orchi”, “Il lungo silenzio nel paese dei «mostri»”. E’ caccia allo scoop, stampa e televisione assediano la città. Il paese, come tutta Italia, si divide tra innocentisti e colpevolisti. Rignano Flaminio viene invasa da giornalisti, dai furgoni delle reti televisive, da curiosi.

Con interviste esclusive e immagini inedite, uno speciale in due serate racconta questa controversa vicenda che ha trasformato un anonimo centro a nord di Roma in un vero e proprio caso mediatico dai contorni oscuri.

Lo scandalo di Rignano Flaminio è una produzione Stand By Me per A+E Networks Italia. Prodotto da Simona Ercolani, a cura di Lorenzo De Alexandris, il documentario vede alla regia Simone Manetti, mentre l’autore è Stefania Colletta. Fabrizio Forner è produttore esecutivo.



Articoli che potrebbero interessarti


Matteo Caccia
Mostri senza nome: Crime+Investigation indaga l’anima nera di Milano


I'M A KILLER
I’m a Killer: C+I va nel braccio della morte


Camorriste_PatriziaFranzese1 Crime Investigation
Camorriste: tornano le donne di ‘malaffare’ che si sono ribellate. Da stasera su C+I


C+I_OnlineConnessioniPericolose
Online – Connessioni pericolose: C+I racconta i delitti del nuovo millennio

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.