1
gennaio

RAI3 SCATTA “UN SELFIE CON IL PAPA”

Selfie del Papa

Un nome, un programma. Dopo le storie di “Selfie – Le Cose Cambiano” su Canale 5, stasera alle 21 Rai3 presenta un docu-film, a base di tutt’altro, intitolato “Un selfie con il Papa”, per raccontare il Pontefice attraverso i volti di chi è riuscito a strappargli almeno un autoscatto. Tutto cominciò nell’estate 2013 quando tre 15enni – Riccardo Guglielmo e Martina – chiesero al Papa di farsi una foto insieme e subito, l’immagine postata su Facebook, fece il giro del mondo.

Da quel momento, è scattata una “caccia al selfie” che ha coinvolto le più disparate categorie di persone: dal clero, agli sposi novelli, dai pellegrini argentini ai giovani cantanti italiani. In questo speciale sono raccolte anche le visite a sorpresa di Bergoglio in un reparto di patologie neonatali o il viaggio, senza preavviso, ad Amatrice. Inoltre, il Santo Padre visto con gli occhi di Bebe Vio, campionessa paralimpica che parla dei suoi incontri con Francesco e del suo rapporto con la fede, passando per Vincenzo, il protagonista dello scambio degli zucchetti pontifici. Infine, i retroscena del celebre graffito di Borgo Pio – poi rimosso per discutibili motivi di decoro urbano – realizzato dallo street artist Maupal.

“Un selfie con il Papa” è prodotto da FremantleMedia Italia ed è curato da Lamberto Ciabatti e Michele Truglio. Quest’ultimo spiega al Corriere della Sera:

«È un progetto difficile e sperimentale che non ha grandi precedenti. Penso a ‘Italy in a Day’ di Salvatores, costruito sui filmati inviati da persone comuni che raccontavano una giornata ordinaria e particolare, per tutti il 26 ottobre 2013. O a ‘Springsteen & I’, ovvero Bruce raccontato attraverso gli occhi dei suoi fan in tutto il mondo. Questo Papa non è un personaggio comune, è un comunicatore splendido, ogni giorno inventa qualcosa di nuovo. Così abbiamo aperto un sito per farci mandare contributi video e fotografie che lo avevano come protagonista. Materiali che sono diventati il cuore di questo film».

Dopo il film tv “Francesco, il Papa della gente”, accolto tiepidamente dal pubblico di Canale 5, è il turno di viale Mazzini nel rendere omaggio ad un personaggio tanto informale quanto moderno, per il quale l’ennesima biografia sarebbe sembrata quasi fuori luogo. Il terzo canale Rai si lancia così in una nuova sfida, proprio com’è quella del protagonista di questo esperimento, impegnato in un radicale cambiamento della Chiesa. È il Papa che saluta i soliti vecchi schemi grazie alle tante “bergogliate” – come hanno iniziato a chiamare le sue iniziative improvvise e spiazzanti – e che buca lo schermo, grazie alle sue numerose incursioni “social”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono articoli correlati


IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 10 MARZO 2014. FUORICLASSE 2 O GRANDE FRATELLO?

Programmi TV della serata Rai1, ore 21.10: Fuoriclasse 2 – (02x01 La Sorpresa - 02x02 Il Dubbio) - Prima Tv Fiction di Riccardo Donna del...


SOCHI 2014 – PROGRAMMA 20 FEBBRAIO: GARE, ORARI E DIRETTA TV DI OGGI

Andiamo a conoscere il ricco programma di oggi - giovedì 20 febbraio - in quel di Sochi 2014 per i XXII Gichi olimpici invernali: ecco tutte le...


ASCOLTI TV DI MARTEDI 14 FEBBRAIO 2012: MORANDI SUPERA SE STESSO. IL FESTIVAL DI SANREMO TOTALIZZA 14,4 MLN (48.5%) NELLA PRIMA PARTE E 8,4 MLN (55.23%) NELLA SECONDA (MEDIA AL 49.70%)

PRIME TIME - La prima serata del Festival di Sanremo 2012, presentato da Gianni Morandi (con l'intervento di un'ora circa di Adriano...


BALLANDO CON LE STELLE 2016 – SELVAGGIA LUCARELLI: “HO PROBLEMI CON TUTTI QUELLI CON LA PARRUCCA”. SOTTILE ELIMINATO

Replicando ai fini dell’auditel l'"espediente anteprima" (qui), inizia la quinta puntata di Ballando con le stelle 2016. Una serata che sin...

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.